Il carcere non ha fatto bene ad un ex detenuto libanese che ha usato la sua detenzione come arma per minacciare un barista. Il detenuto era stato “ospitato” presso il carcere di Regina Coeli per 4 anni dopo una condanna per st" />

  Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
"sono un ex detenuto e spacco tutto". In questo modo un giovane libanese minacciava un bar romano

Polizia Penitenziaria -


Notizia del 13/07/2012 - ROMA
Letto (1817 volte)
 Stampa questo articolo


Il carcere non ha fatto bene ad un ex detenuto libanese che ha usato la sua detenzione come arma per minacciare un barista. Il detenuto era stato “ospitato” presso il carcere di Regina Coeli per 4 anni dopo una condanna per strupro. Il giovane è stato riportato al suo vecchio carcere con custodia cautelare. (ndr)

Un giovane di origini libanesi con precedenti per stupro minacciava e costringeva un barista a somministrargli gratuitamente alcolici e sigarette. "Sono stato a Regina Coeli, spacco tutto"

I carabinieri hanno arrestato un 28enne di origini libanesi che costringeva i dipendenti di un bar di viale Parioli a somministrargli gratis bevande alcoliche e sigarette. "Non ti pago perché sono stato a Regina Coeli". Questa la frase con la quale il malvivente pretendeva di consumare gratuitamente, vantandosi delle sue esperienze in carcere. Il giovane, infatti, ha scontato 4 anni di reclusione nel carcere di via della Lungara per il reato di violenza sessuale, detenzione terminata nel dicembre 2011.

In un'occasione il ragazzo, particolarmente agitato, ha minacciato il gestore con un coltello da caccia, affermando che avrebbe "spaccato tutto" se non avesse avuto quanto chiedeva. Dopo l'ennesimo episodio violento, il gestore del bar si è rivolto ai carabinieri descrivendo il malvivente. Il giovane, che abita nella zona di piazza Bologna, è stato individuato e portato di nuovo nel carcere di Regina Coeli in regime di custodia cautelare.

http://roma.repubblica.it/ 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere

2 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

3 Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri

4 Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità

5 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

6 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento

7 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

8 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

9 Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria

10 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

2 Circolare del GOM: togliete le foto da Facebook, è in atto una schedatura dei Poliziotti

3 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

4 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

5 Diventa anche tu Capo del DAP!

6 Clamorosa evasione dall''istituto … dal carcere ... insomma quello lì, come si chiama?

7 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

8 C’era una volta la sentinella

9 Orlando e Consolo: pubblicate i dati reali del sovraffollamento

10 Italicum, Porcellum, Mattarellum e Consultellum