Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Sorveglianza dinamica anche a Torino, parla il Direttore: il carcere è una miniera

Polizia Penitenziaria - Sorveglianza dinamica anche a Torino, parla il Direttore: il carcere è una miniera


Notizia del 16/07/2012 - TORINO
Letto (3085 volte)
 Stampa questo articolo


"In un carcere il concetto di sicurezza e' piuttosto difficile da definire, ma non puo' limitarsi alla cella. Sicurezza significa sicurezza per i detenuti, sicurezza per gli operatori, serenita', calo delle tensioni". A parlare, in un'intervista a 'La Stampa', e' Pietro Buffa, direttore uscente del carcere delle Vallette di Torino, uno dei primi a sperimentare i 'regimi aperti' progenitori della circolare del Dipartimento di pubblica sicurezza (Dap) che prevede le 'sezioni aperte' per detenuti a basso a rischio. L'ipotesi e' quella di un patto con l'amministrazione penitenziaria 'con clausole, prescrizioni e impegni da rispettare, che in cambio offrira' ai detenuti una sorta di autogestione.
 
Commentando la circolare del Dap, Buffa precisa "non si tratta solo dell'apertura delle celle. Significa responsabilizzazione, socialita', sicurezza appunto". E fa un esempio: "alle Vallette alcuni detenuti hanno una squadra di rugby. La mattina escono dalle celle, vanno sul campo, si allenano, mangiano insieme, e la sera rientrano in cella". "E' una sorveglianza dinamica. Ci sono dei percorsi che possono compiere da soli, oppure solo accompagnati. E non c'e' solo piu' la figura della Polizia Penitenziaria. Ci sono allenatori, insegnanti, assistenti. E' la societa' civile che si apre al carcere. O viceversa".
 
Ma l'esperienza di Torino e' 'un'isola felice'? "Non siamo ne' un'isola ne' siamo felici", risponde. "Abbiamo anche noi problemi di sovraffollamento, miserie e non per tutti percorsi di questo tipo sono adottabili. Ma un carcere - conclude - non puo' essere sempre visto solo in termini numerici di sovraffollamento, suicidi piante organiche. Un carcere e' una miniera, bisogna cominciare a pensarlo come un'opportunita' per la societa'"."In un carcere il concetto di sicurezza e' piuttosto difficile da definire, ma non puo' limitarsi alla cella. Sicurezza significa sicurezza per i detenuti, sicurezza per gli operatori, serenita', calo delle tensioni". A parlare, in un'intervista a 'La Stampa', e' Pietro Buffa, direttore uscente del carcere delle Vallette di Torino, uno dei primi a sperimentare i 'regimi aperti' progenitori della circolare del Dipartimento di pubblica sicurezza (Dap) che prevede le 'sezioni aperte' per detenuti a basso a rischio. L'ipotesi e' quella di un patto con l'amministrazione penitenziaria 'con clausole, prescrizioni e impegni da rispettare, che in cambio offrira' ai detenuti una sorta di autogestione.
 
Commentando la circolare del Dap, Buffa precisa "non si tratta solo dell'apertura delle celle. Significa responsabilizzazione, socialita', sicurezza appunto". E fa un esempio: "alle Vallette alcuni detenuti hanno una squadra di rugby. La mattina escono dalle celle, vanno sul campo, si allenano, mangiano insieme, e la sera rientrano in cella". "E' una sorveglianza dinamica. Ci sono dei percorsi che possono compiere da soli, oppure solo accompagnati. E non c'e' solo piu' la figura della Polizia Penitenziaria. Ci sono allenatori, insegnanti, assistenti. E' la societa' civile che si apre al carcere. O viceversa".
 
Ma l'esperienza di Torino e' 'un'isola felice'? "Non siamo ne' un'isola ne' siamo felici", risponde. "Abbiamo anche noi problemi di sovraffollamento, miserie e non per tutti percorsi di questo tipo sono adottabili. Ma un carcere - conclude - non puo' essere sempre visto solo in termini numerici di sovraffollamento, suicidi piante organiche. Un carcere e' una miniera, bisogna cominciare a pensarlo come un'opportunita' per la societa'".
 
STATISTICHE CARCERI REGIONE PIEMONTE
Statistiche carceri Regione Piemonte







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini

10 Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

2 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Rosario Di Bella, Sovrintendente Capo della Polizia Penitenziaria è deceduto. Lavorava nel carcere di Imperia

5 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

6 Focus su: batteri, virus e malattie infettive nella carceri. Poliziotti e detenuti a rischio contagio

7 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

8 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

9 Qualcuno ci aiuti a fermare la strage!

10 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP