Lug/Ago 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2017  
  Archivio riviste    
Sottosegretario Difesa Rossi: basta mortificazioni, il Governo trovi i fondi

Polizia Penitenziaria - Sottosegretario Difesa Rossi: basta mortificazioni, il Governo trovi i fondi


Notizia del 05/09/2014 - ROMA
Letto (1368 volte)
 Stampa questo articolo


"Capisco che le forze dell'ordine e le forze di polizia si sentano mortificate. Lo capisco benissimo. E so anche che questo sentimento deriva soprattutto da una norma approvata quattro anni fa che, non tenendo per nulla conto della loro specificità, li accomuna al resto del pubblico impiego. Il comparto Difesa e sicurezza non è più mortificabile. Non possiamo continuare a mortificarlo". Ad affermarlo, in una intervista al Corriere della Sera, è il sottosegretario alla Difesa Domenico Rossi. 

"L'uscita del ministro Madia -aggiunge Rossi- ha messo in luce una situazione di difficoltà economica che senz'altro c'è. Adesso però toccherà al governo e al Parlamento, nella cornice della legge di stabilità, riuscire a trovare delle risorse", aggiunge Rossi, che dice certo che il governo "valuterà con la dovuta attenzione queste giuste richieste che arrivano dalle forze dell'ordine". 

"Il comparto Difesa e sicurezza sta già pagando un prezzo molto caro, a seguito degli interventi del governo Berlusconi nel 2010: lo stop agli assegni funzionali e alle progressioni di carriera. La specificità del comparto Difesa e sicurezza deve essere riconosciuta proprio per il lavoro che svolgono queste persone". 

"Ed è un compito di cui devono farsi carico il governo, il Parlamento, le amministrazioni e le rappresentanze del personale. Non dimentichiamo che il sacrificio di queste persone va oltre. Eraggiunge in alcuni casi anche l'anteporre la propria vita personale all'interesse generale", conclude Rossi.

Adnkronos

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Poliziotto penitenziario blocca rapinatore: aveva appena rubato uno zainetto ad un vigilantes

2 Caso Cucchi: assolto anche il Funzionario del provveditorato regionale dell''amministrazione penitenziaria

3 Truffa alla pay tv, 150 persone indagate in Sicilia: indagine iniziata in carcere

4 I detenuti protestano, Provveditore Sbriglia: confida nell''intervento dei Radicali e sollecita il Ministro per affettività e Skype

5 Andrea Orlando: tutti gli evasi vengono catturati. In Italia il minor tasso di evasioni d''Europa

6 Nigeriano aggredisce Agente di Polizia Penitenziaria che gli aveva negato l''elemosina, fuori dal servizo

7 Ergastolano della Uno Bianca in albergo a 4 stelle per esercizi spirituali invitato da Comunione e Liberazione e cooperativa Giotto

8 Tenta di evadere dall''ospedale: detenuto ricoverato strattona gli Agenti e si da alla fuga

9 Due detenuti non rientrano dai permessi nel carcere minorile di Torino

10 Como, il restyling del carcere austriaco abbandonato dopo il trasloco al Bassone


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Michele Gaglione: Agente di Polizia Penitenziaria, ucciso dalla camorra il 7 agosto 1992

2 Promozioni al grado superiore: perché si valutano le sanzioni disciplinari e non le ricompense?

3 Posti fissi in istituto penitenziario: rotazione o non rotazione del personale del Corpo?

4 La vigilanza dinamica è un fallimento! Parola di Santi Consolo, che dà ragione al Sappe, ma vorrebbe il ritorno delle veline

5 Uno sguardo alle prime procedure applicative del riordino della Polizia di Stato

6 Noi, vittime della Torreggiani

7 Sicilia: c''era una volta la polizia stradale

8 Come ci è stato scippato l’Ente Orfani trasformato in Ente di Assistenza di tutti, gestito da pochi

9 L’estate del detenuto

10 Evasioni ... troppo facile scaricare sempre la colpa su di noi!