Dicembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2016  
  Archivio riviste    
Spara durante convegno MD: bloccato da poliziotti penitenziari scorta Ministro Orlando

Polizia Penitenziaria - Spara durante convegno MD: bloccato da poliziotti penitenziari scorta Ministro Orlando


Notizia del 29/03/2015 - REGGIO CALABRIA
Letto (3058 volte)
 Stampa questo articolo


Allarme sicurezza al congresso di Magistratura Democratica, dov'era presente il ministro della Giustizia Orlando: un uomo ha sparato in aria due colpi di pistola calibro 7,65 davanti al teatro Cilea di Reggio Calabria, dove è in corso il congresso. L'uomo è stato immediatamente bloccato dai carabinieri in servizio davanti al teatro.

L'uomo - successivamente identificato come Fausto Bortolotti, 61 anni, non sarebbe di Reggio Calabria - è giunto davanti al teatro a bordo di una vecchia auto Suzuki di colore rosso, è sceso e ha sparato i due colpi di pistola in aria. L'arma, una calibro 7,65 con un colpo in canna e quattro nel caricatore, è stata recuperata. S'indaga per cercare di capire i motivi del gesto dell'uomo. Certo è che dopo gli spari ha tentato di fuggire: s'era messo a una ventina di metri dal teatro, lungo corso Garibaldi, ha estratto la pistola e ha fatto fuoco due volte, poi  ha cercato di allontanarsi a bordo drll'auto, che però è stata bloccata subito dai carabinieri.

Non ha detto nulla sui motivi del suo gesto. I carabinieri stanno facendo accertamenti sul passato e la personalità dell'uomo per tentare di capire i motivi del suo comportamento, che al momento appare inspiegabile. Gli investigatori sospettano che, almeno negli ultimi giorni, Bortolotti possa avere vissuto nella sua auto, la Suzuki a bordo della quale è stato fermato e che tra l'altro è priva del lunotto. All'interno della vettura, infatti, gli agenti della Polizia scientifica hanno trovato un pò di tutto. Oltre a bottiglie vuote, carte ed uno zaino, rifiuti di vario tipo e anche un numero considerevole di caramelle e profilattici. Sembra che l'uomo, quando è stato fermato, fosse in stato di ebbrezza. Si pensa che a originare il folle piano possa essere stata una forma di risentimento nei confronti della giustizia per una questione personale. Di certo la pistola che ha sparato era detenuta illegalmente.

Il congresso è proseguito regolarmente malgrado il fuori programma: in sala nessuno si è accorto di nulla, mentre chi era in prossimità dell'ingresso ha sentito prima un colpo e subito dopo le sirene dei carabinieri. Intorno alle 17 il ministro Orlando ha lasciato il teatro Cilea.

LA REAZIONE DEL MINISTRO - "Spavento? No, abbiamo avuto un po' di preoccupazione quando abbiamo sentito i rumori e ci hanno detto di questo fatto: abbiamo capito dopo che si trattava di spari e ci hanno detto che si trattava di una persona squilibrata, un poveraccio che hanno trovato poi in condizioni anche di alterazione mentale".  Ad intervenire è stata proprio la scorta del Guardasigilli. "Credo che potesse costituire un pericolo anche per i passanti - spiega - era la via principale di Reggio, quindi credo sia stato un atto pronto di cui li vorrei ringraziare, non solo perché hanno tutelato la mia incolumità ma in questo caso quella pubblica. Per fortuna - ribadisce Orlando - si è trattato di una cosa assolutamente marginale e non effettivamente pericolosa".  In serata, il tweet:

Grazie agli agenti della penitenziaria, a digos e carabinieri intervenuti prontamente oggi a RC a tutela del l'incolumità dei cittadini.

— Andrea Orlando (@AndreaOrlandosp)

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE CALABRIA
Statistiche carceri Regione Calabria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Chiusa la sala internet del carcere di Bolzano: detenuti cercavano contatti con l''isis

2 Polizia Penitenziaria di Palermo consegna doni e giocattoli per i bambini con malattie metaboliche e rare

3 Caso Cucchi: Carabinieri accusati di omicidio preterintenzionale e di aver accusato la Polizia Penitenziaria

4 Fabio Perrone aggredisce due Poliziotti penitenziari. Un anno fa venne arrestato per l''evasione con sparatoria dall''ospedale

5 Ruba auto a Poliziotto penitenziario ma rimane bloccato dal passaggio a livello e viene arrestato

6 Rientro dei distaccati dal carcere di Alessandria San Michele: prevista anche sorveglianza dinamica e automazione cancelli

7 Carcere di Teramo senza riscaldamento e in mezzo al terremoto: domani lo sfollamento

8 Maltempo in Sardegna: 20 Poliziotti Penitenziari e 150 detenuti bloccati nella colonia agricola di Mamone

9 Chi è Hmidi Saber l''estremista islamico arrestato oggi e tutte le sue vicende nelle carceri italiane

10 Poliziotto penitenziario colpito al volto con pugni da detenuto 18enne al carcere minorile di Roma


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria arresta estremista islamico. Prima operazione antiterrorismo dentro un penitenziario eseguita dal Nucleo Investigativo Centrale in collaborazione con la Digos

2 I suicidi nella Polizia Penitenziaria sono il doppio rispetto alle altre forze dell’Ordine e il triplo rispetto alla società civile

3 Como: poliziotto penitenziario muore stroncato da infarto in servizio

4 Polizia Penitenziaria: serve un’efficace comunicazione per non alimentare una costante disinformazione

5 In memoria del collega Pietro Sanclemente, Assistente Capo del carcere di Trapani

6 Replica a Il Fatto Quotidiano: i veri motivi per cui il Sappe ha querelato Ilaria Cucchi

7 Parte male il docente di islamismo per la Polizia Penitenziaria: "insegnerò ai secondini..."

8 La sentenza Torreggiani (o meglio la sua sciagurata applicazione) ha distrutto le carceri italiane

9 Carceri e web sono la prima linea nella lotta al terrorismo islamico: noi della Polizia Penitenziaria siamo pronti?

10 Operazione Onda Blu: NIC Polizia Penitenziaria arresta a Crotone due evasi da Voghera