Dopo molte tensioni, alla fine, arriva l’intesa e il Cdm, corroborato anche dalla fiducia appena incassata alla Camera, in una riunione veloc" />


  Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Stabilità, tagli alle forze dell'ordine - Stretta sui buoni pasto degli statali

Notizia del 15/10/2011 - ROMA

Stabilità, tagli alle forze dell'ordine - Stretta sui buoni pasto degli statali

letto 1732 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

Dopo molte tensioni, alla fine, arriva l’intesa e il Cdm, corroborato anche dalla fiducia appena incassata alla Camera, in una riunione veloce (poco più di un’ora) licenzia la Legge di Stabilità. E - racconta Ignazio La Russa - nessuno dei ministri si oppone al via libera. In particolare tra la notte scorsa, la mattinata alla Camera ed una serie di mediazioni, vengono sciolti i nodi che riguardano lo Sviluppo (perde i fondi dell’asta frequenze ma guadagna la banda larga con i fondi della CdP) e l’Ambiente (arrivano 300 milioni immediatamente spendibili e 500 per il dissesto). Nessun taglio lineare al ministero dei beni culturali e infatti Giancarlo Galan si dice «soddisfatto». Tra 150 e 200 milioni dovrebbero arrivare al fondo di garanzia e altri 500 milioni arriverebbero al fondo di sviluppo di coesione. Ma c’è chi, a sorpresa, si vede anche presentare un conto da 1 miliardo in meno. Si tratta di Ferruccio Fazio che dovrà fare i conti col taglio all’edilizia sanitaria. E il conto arriva anche ai ministeri anche se nelle bozze della legge (dopo l’ok del Cdm al Quirinale, poi in Gazzetta e al Parlamento) non c’e ancora l’allegato relativo, cioè la tabella con le cifre nero su bianco. La scure arriva anche per la diplomazia: dovrà dimezzare le spese di rappresentanza, con un colpo di macete del 50% sferrato dal testo della legge di Stabilità. Ma i tagli, oltre a quelli ai ministeri, ci sono e pesanti. In tutto ammonterebbero a 6 miliardi. «Un capitolo difficile», lo definisce il premier, Silvio Berlusconi. Si colpisce anche più in basso: ad esempio i dipendenti pubblici che, se non lavoreranno almeno 8 ore, dovranno rinunciare ai ticket per mangiare. Come dire, ad esempio, chi è in part time non avrà più diritto al buono pasto. Una perdita secca media di 150 euro. Ma taglio forti arrivano anche alla sicurezza: taglio di due milioni per l’anno prossimo per le spese di vitto per il personale dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza impegnato in servizio d’ordine fuori sede e mega-taglio complessivo di 60 milioni tra il 2012 e il 2013 tra Carabinieri e Polizia. Ma il ministro Roberto Maroni tira comunque un sospiro di sollievo: i tagli all’inizio erano oltre i 500 milioni. Ma non è detta l’ultima parola. Almeno per molti settori. Il fondo del ministero del Tesoro viene rimpinguato per oltre 4 miliardi e arrivano anche gli 800 milioni dell’asta delle frequenze (gli altri 800 andranno al fondo di ammortamento per i titoli di Stato). E sarà un Dpcm successivo a distribuire questi fondi tra una ventina di voci diverse. Cioè una gran parte degli investimenti è scritta nella legge ma non è ancora dettagliata. C’è l’autotrasporto, il 5 per mille, la detassazione dei salari legata alla maggior produttività. Il finanziamento scuole e università non statali, finanziamento del fondo per le università (Mariastella Gelmini parla di 400 milioni), partecipazione alle missioni internazionali, fondo occupazione. Ma si prevede di rimpinguare anche il fondo nazionale per le politiche giovanili, di sostenere gli investimenti del Gruppo Ferrovie, il contratto di programma con Rfi. Ci sarà poi un contributo ai policlinici universitari gestiti direttamente da università non statali e all’ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma. Altri fondi andranno alla professionalizzazione delle forze armate e per la partecipazione italiana a banche e fondi internazionali (leggi Fmi). E fondi ci saranno anche per ’strade sicurè. Ma si finanzierà anche la ricorrenza del 4 novembre e si penserà infine alle vittime dell’uranio impoverito e a non meglio precisate «ulteriori esigenze dei ministeri». Insomma in tutto una ventina di priorità. Sulle quali le tensioni registrate oggi in Cdm potrebbero riaccendersi.

[fonte la stampa]

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

6 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

7 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

8 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

9 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

10 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

10 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP