Settembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Settembre 2017  
  Archivio riviste    
Stefano Cucchi mi disse: "sono stati i Carabinieri"

Notizia del 09/11/2011 - ROMA

Stefano Cucchi mi disse: "sono stati i Carabinieri"

letto 2483 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

"Stefano Cucchi mi disse che qualcuno gli aveva menato e che erano stati i carabinieri". E' la testimonianza di Silvia Porcelli, infermiera del reparto di medicina protetta del 'Sandro Pertini' di Roma, struttura sanitaria nella quale Cucchi morì il 22 ottobre 2009, sette giorni dopo il suo arresto per droga.

Silvia Porcelli è stata sentita come testimone nel processo che per la morte di Cucchi vede imputate dodici persone: sei medici, tre infermieri e tre agenti di polizia penitenziaria.

"Quando dissi a Stefano che avrei dovuto chiamare gli agenti come testimoni di quello che mi diceva - ha aggiunto Porcelli - lui, mentre stavo per uscire dalla stanza, mi disse 'non chiamare nessuno, tanto non lo ripeto'. Da quel momento ha cominciato a negare tutto, anche il fatto che aveva già detto di essere celiaco". 

Durante la sua permanenza nella struttura penitenziario-sanitaria, Cucchi è sempre apparso "lucido, consapevole, tranquillo; non mostrava alcun sintomo di agitazione. Anche se non era propenso a dialogare".
Fisicamente, la visione che l'infermiera ebbe all'epoca del giovane romano fu quella di una persona "magra, con intorno agli occhi segni giallastri che però mi sembrarono vecchi".

Sono inoltre entrati a far parte del fascicolo processuale gli esiti dell'indagine interna effettuata dalla 'Uoc Risk Management' dell'Asl Rm/B sulla cause del decesso. E' stata l'ex direttore generale dell'azienda sanitaria, Flori Degrassi, a fornire i dati dell'indagine nel corso dell'udienza di oggi.

I risultati, nel novembre 2009, portarono alla revoca del trasferimento d'ufficio per Aldo Fierro, responsabile del reparto medico penitenziario, e per i medici Stefania Corbi e Rosita Caponnetti; tutti e tre, oggi nell'elenco degli imputati che prevede anche altri tre medici, tre infermieri e tre agenti della 'penitenziaria'.

Per il resto, la Degrassi, insieme con l'ex direttore sanitario dell'Asl Rm/b Antonio D'Urso e con il direttore sanitario del carcere di Rebibbia, hanno poi illustrato i termini del protocollo firmato con il ministero della Giustizia sulla richiesta di informazioni dei familiari dei detenuti. "All'epoca - ha spiegato D'Urso - i medici non potevano dare informazioni senza l'autorizzazione dell'autorità giudiziaria. Dopo la morte di Cucchi, un ordine di servizio del dirigente amministrativo del carcere di Rebibbia autorizzò la polizia penitenziaria a comunicare ai medici richieste di informazioni da parte dei familiari dei detenuti-pazienti".

http://roma.repubblica.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Quanto guadagna un poliziotto penitenziario?

2 Poliziotto penitenziario ferito alla testa da un detenuto: è in gravi condizioni

3 Ministro Orlando annuncia nuove assunzioni: 48 poliziotti in più nel 2017 e 57 come anticipo 2018

4 Condannato a tre anni e due mesi ex Agente penitenziario: vendeva droga e telefonini nel carcere di Aosta

5 Consegnava droga nel carcere di Brescia: arrestato Poliziotto penitenziario ora rinchiuso nel carcere militare

6 DAP autorizza visite dei Radicali in 35 carceri per la prossima settimana

7 Detenuto autorizzato a lavorare all''esterno non rientra in carcere, il Garante: sono sorpresa

8 Invitati per un pranzo con Papa Francesco: due detenuti si danno alla fuga poco prima di arrivare

9 Al via il concorso per agenti di Polizia Penitenziaria: 197 posti disponibili

10 Detenuti ottenevano misure alternative per lavorare, ma le ditte erano false e il lavoro inesistente


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 In memoria di Pasquale Di Lorenzo, Sovrintendente di Polizia Penitenziaria ucciso dalla mafia il 13 ottobre 1992

2 Dichiarazioni Andrea Orlando: caserme gratuite per la Polizia Penitenziaria e Decreto trasferimenti sedi extra moenia

3 Carceri, SAPPE: “Questo Governo toglie il pacco dono dell’Epifania ai poliziotti penitenziari per pagare l’aumento di stipendio dell’83% ai detenuti che lavorano: vergognoso!”

4 Gennaro De Angelis, Agente di Custodia ucciso dalla camorra il 15 ottobre 1982

5 Decreto Orlando sulla mobilità del personale: ma perchè il Ministro invece di perder tempo coi videomessaggi non istituisce la direzione generale del Corpo?

6 Il piano per azzerare la memoria della Polizia Penitenziaria con la scusa del decreto trasferimenti

7 In memoria di Ignazio De Florio, Agente di Custodia ucciso in un agguato camorristico l''11 ottobre 1983

8 Riordino dei ruoli della Polizia Penitenziaria e dirigenza dei funzionari del Corpo e ispettori-funzionari. Ma i dirigenti penitenziari e gli altri funzionari civili, saranno contenti?

9 Dopo la circolare sul pacco dell''Ente Assistenza e Carità, i dubbi sulla nuova circolare: pagamenti vitto uniformi e armi

10 Scomparso stamattina a Roma il Professor Lionello Pascone, generale in congedo del Corpo di Polizia Penitenziaria