Maggio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2018  
  Archivio riviste    
Stranieri in carcere? Pagano Vice Capo DAP: un problema su cui non si può intervenire

Polizia Penitenziaria - Stranieri in carcere? Pagano Vice Capo DAP: un problema su cui non si può intervenire


Notizia del 16/06/2013 - ROMA
Letto (2135 volte)
 Stampa questo articolo


Stranieri in carcere, Liugi Pagano, DAP: quello degli stranieri in carcere è un problema che non può essere affrontato.

"Il sovraffollamento delle carceri dipende anche da fattori su cui non si può intervenire". Parla molto chiaro Luigi Pagano, storico direttore del carcere di San Vittore a Milano e ora numero due del Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria, alla vigilia della presentazione del piano del Governo, per ridurre il sovraffollamento delle carceri. Tra i punti dolenti, sicuramente c'è quello degli stranieri.

"Spesso non escono, non perché pericolosi, ma perché se non hanno un domicilio, non possono scontare la pena fuori dalla cella", spiega Pagano, che torna ad indicare "nella revisione della legge ex Cirielli, che impedisce le misure alternative in caso di recidiva" un'altra riforma necessaria. "Ma siamo nella direzione giusta, con questo decreto del Governo, insieme al recupero dei posti letto", aggiunge.

Oltre al decreto, per far uscire circa 4mila detenuti, il Governo ha messo a punto anche un emendamento per concedere i domiciliari ai condannati a pene fino a sei anni. "E' molto importante, per la prima volta si condanna a pene diverse dal carcere", commenta Pagano che sottolinea anche l'importanza dell'ingresso all'interno delle carceri della società civile, enti locali, imprenditori. "Solo così si può fare quel salto di qualità che l'Europa ci chiede", dice. E Pagano- numeri alla mano- risponde anche alle critiche di chi dice che questo provvedimento provocherà morti e feriti. "Solo l'1% delle persone tradisce e quelle che vanno in misure alternative e che noi seguiamo - racconta- abbattono la recidiva dell' 80%".

radio24.ilsole24ore.com

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Supermercato in caserma, i Carabinieri ne Aprono uno per tutti i Militari di Firenze

2 Non gradisce la sistemazione in cella, detenuto aggredisce agente della Penitenziaria

3 Caos al carcere di Prato: detenuto picchia agente, fuoco nelle celle

4 Carceri:Ariano Irpino,sequestrato agente

5 Carceri, SAPPE a Bonafede: “Ecco la situazione degli agenti penitenziari

6 Disordini Ariano Irpino: Bonafede, a chi lavora in carcere il sostegno concreto dello Stato

7 Accoltellamento a Trezzano, un poliziotto penitenziario salva la vita all’anziana aggredita

8 Grand Hotel Poggioreale, cellulari e 100mila euro: la “stanza” d’oro di Genny ‘a carogna

9 Rivolta in carcere ad Ariano Irpino, feriti due agenti della penitenziaria

10 Pensionamento anticipato per Forze Armate, Polizia e Vigili del Fuoco, in arrivo cambiamenti nel 2019


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Carceri: procuratore aggiunto Potenza Basentini verso guida Dap

2 Salvate il Gruppo Operativo Mobile (e gli altri servizi della Polizia Penitenziaria)

3 Col Ministro Bonafede avrà finalmente fine il paradosso dei direttori che esercitano funzioni di polizia, tolte alla Polizia Penitenziaria?

4 Alcune considerazioni sull’esonero, per motivi sanitari, da alcuni posti di servizio

5 Tempo di bilanci per il Ministero della Giustizia

6 In sezione comme a la guerre

7 Il Dap si riorganizza ... ma si dimentica sempre dell''Appuntato Caputo

8 La favoletta dell’autoconsegna di Siracusa e le fake news di certe paginette facebook

9 L’origine dei tatuaggi e l’implicazione del carcere

10 Sicurezza sul lavoro: il Documento di Valutazione dei Rischi