Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Strasburgo: Provenzano resta in carcere a Parma

Polizia Penitenziaria - Strasburgo: Provenzano resta in carcere a Parma


Notizia del 21/11/2013 - PARMA
Letto (1864 volte)
 Stampa questo articolo


Bernardo Provenzano deve rimanere in carcere. A stabilirlo è stata la Corte europea dei diritti umani di Strasburgo, che ha rifiutato di applicare all'ex numero uno di Cosa nostra la regola 39 con cui i giudici ingiungono a un Paese membro del Consiglio d'Europa di prendere immediate misure per eliminare o impedire la violazione dei diritti di un detenuto.

negata la richiesta del legale.A richiedere l'applicazione della normativa prevista dalla Corte di Strasburgo è stata Rosalba Di Gregorio, legale del boss Provenzano. Generalmente questa regola viene utilizzata per fermare l'estradizione di qualcuno dal territorio di uno dei 47 Stati membri. La Corte ha rifiutato la richiesta dell'avvocato perché non ha ritenuto, in base agli elementi in possesso, che il boss sia in condizioni tali da dover essere scarcerato o sottoposto a regime diverso.

pendente il ricorso per maltrattamenti. È rimasto pendente davanti alla Corte, invece, il ricorso presentato dal legale di Provenzano con cui si è chiesta la condanna dello Stato italiano per aver sottoposto l'ex capo di Cosa nostra a trattamento inumano e degrante. I familiari infatti nel 2012 avevano denunciato maltrattamenti all'interno della struttura penitenziaria di Parma, dove il boss era stato trasferito dal 2011.

lettera43
 

STATISTICHE CARCERI REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Statistiche carceri Regione Emilia-Romagna







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Candidata con la Bonino, tenta di passare dei soldi ad un detenuto durante una visita in carcere

2 Governo Gentiloni sarà ricordato per lo svuota carceri mascherato? Sappe: così si rottama il 41bis

3 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

4 Mauro Palma garante dei detenuti: approvate la riforma Orlando così com''è, senza accogliere le indicazioni della Direzione Antimafia

5 Detenuti evadono durante una gita al museo del MAXXI di Roma: ripresi poco dopo

6 Erika Stefani, Lega: basta svuota carceri, da Gentiloni ennesimo regalo ai criminali

7 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

8 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia

9 Carceri, la riforma rischia di slittare a dopo il voto. Troppe pene alternative

10 Commissione Antimafia: 41bis è insostituibile e convenzione tra DAP e Servizi segreti va riscritta, troppe ombre


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia

2 Transito a ruolo civile. Č legittimo cumulare pensione privilegiata e stipendio

3 Gruppo Operativo Mobile: Perché? Perché? Perché? Perché?

4 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

5 Ma chi siamo?

6 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

7 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

8 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

9 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia