Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Stroncato traffico di droga: indagini partite dalla Polizia Penitenziaria che nel carcere di Marassi sequestra anche un machete

Polizia Penitenziaria - Stroncato traffico di droga: indagini partite dalla Polizia Penitenziaria che nel carcere di Marassi sequestra anche un machete


Notizia del 16/07/2017 - GENOVA
Letto (3795 volte)
 Stampa questo articolo


Nelle celle di Marassi, non soltanto detenuti. La Polizia Penitenziaria ha scoperto anche - mesi fa - un telefono cellulare e un machete: rudimentale ma in grado di assolvere perfettamente al suo compito. Da quel sequestro, ha preso il via un’operazione della polizia di Genova, che ha sventato un traffico di droga a Lucca: sequestrato quasi un chilo di cocaina, due di hashish e marijuana e il solito armamentario per “tagliare” gli stupefacenti.

L’attività investigativa è partita dal controllo del telefono cellulare, sequestrato in cella, insieme al machete rudimentale ma tagliente. Da lì si è arrivati fino in Toscana. Un’osmosi perfetta dello spaccio, messa in piedi da tre latinoamericani. Due già in carcere a Marassi: Ramon Medina Nelson Oscar di 42 anni e Maya Herrera Carlos Andrea, di 41 anni, da qualche tempo residente a Recco. Sono stati raggiunti in cella dal terzo complice. Ramirez Jose Antonio di 35 anni, arrestato a Lucca in flagranza di reato, mentre spacciava.

Gli agenti della sezione antidroga della Mobile di Genova hanno operato anche a Lucca, dove si svolgeva lo spaccio al dettaglio dello stupefacente e dov’era poi il terminale del terzetto. Quando è stato arrestato, Ramirez, pregiudicato dominicano, che riforniva i connazionali dediti allo spaccio a Genova. Aveva mezzo chilo di cocaina e alcuni chili di cannabis.

Al termine della lunga indagine è stata ricostruita la “filiera” dello spaccio: Maya Herrera forniva la droga e Ramon Medina era l’intermediario.

Nel corso dell’indagine sono stati indagate 11 persone, 6 sono finite in manette. Sono stati sequestrati 8 chili tra hashish e marijuana e circa 1 kg di cocaina.

La Polizia di Stato di Genova ha così interrotto nel centro storico un summit di spacciatori, tutti sudamericani, intenti ad approntare lo stupefacente per la vendita al dettaglio con l’utilizzo di additivi chimici fortemente pericolosi.

L’indagine ha tratto spunto dall’intercettazione di un cellulare adoperato - in carcere -da un detenuto domenicano, fratello di uno degli arrestati. Telefono sequestrato in carcere con la collaborazione della Polizia Penitenziaria.

Nell’occasione è stato altresì sequestrato un machete artigianale, trovato in possesso di un detenuto ristretto presso quella struttura a seguito di un arresto effettuato a settembre scorso dagli agenti della Squadra Mobile che, in quella circostanza, lo avevano sorpreso in possesso didroga e di un’arma clandestina.

ilsecoloxix.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LIGURIA
Statistiche carceri Regione Liguria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Candidata con la Bonino, tenta di passare dei soldi ad un detenuto durante una visita in carcere

2 Governo Gentiloni sarà ricordato per lo svuota carceri mascherato? Sappe: così si rottama il 41bis

3 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

4 Mauro Palma garante dei detenuti: approvate la riforma Orlando così com''è, senza accogliere le indicazioni della Direzione Antimafia

5 Detenuti evadono durante una gita al museo del MAXXI di Roma: ripresi poco dopo

6 Erika Stefani, Lega: basta svuota carceri, da Gentiloni ennesimo regalo ai criminali

7 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

8 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia

9 Carceri, la riforma rischia di slittare a dopo il voto. Troppe pene alternative

10 Commissione Antimafia: 41bis è insostituibile e convenzione tra DAP e Servizi segreti va riscritta, troppe ombre


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia

2 Transito a ruolo civile. Č legittimo cumulare pensione privilegiata e stipendio

3 Gruppo Operativo Mobile: Perché? Perché? Perché? Perché?

4 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

5 Ma chi siamo?

6 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

7 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

8 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

9 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia