Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Su Airola "guerra intestina": Cascini smentisce la versione di Giuseppe Centoni (dirigente DGMC della Campania) e mette sotto accusa i vertici amministrativi per come hanno gestito la rivolta

Polizia Penitenziaria - Su Airola


Notizia del 10/09/2016 - BENEVENTO
Letto (4027 volte)
 Stampa questo articolo


Non ci sarebbe una guerra tra clan dietro la rivolta scoppiata nel carcere minorile di Airóla. La conferma arriva dopo l'ispezione effettuata nell'istituto di pena della Valle Caudina dal capo del Dipartimento della giustizia minorile, Francesco Cascini, che ha annunciato la nomina di una commissione d'inchiesta sugli episodi di violenza di lunedì scorso.

"È chiaro che non tutti i meccanismi di prevenzione e di ordinata reazione hanno correttamente funzionato", accusa Cascini, accompagnato nel blitz dal magistrato Vincenzo Starila, anche lui in servizio presso il Dipartimento. Secondo quanto ricostruito dagli ispettori a scatenare la protesta sarebbe stato un 19enne condannato per omicidio, affiliato al clan D'Amico, dietro le sbarre del carcere sannita dal luglio 2015, che avrebbe reagito a una punizione. Sotto accusa sono finiti i vertici amministrativi del circuito minorile campano "per come hanno fronteggiato la rivolta", ma gli accertamenti della commissione ispettiva puntano anche a "verificare la complessiva gestione dell'Istituto minorile di Airola".

Cascini ha fornito una più precisa ricostruzione dei fatti, smentendo come denunciato invece dal sindacato di Polizia Penitenziaria, che a favorire gli incidenti sia stata "la gestione contemporanea di minori e di giovani adulti negli istituti minorili". "La protesta - ha spiegato l'inviato del Dipartimento - è risultata connessa, invece, a dinamiche purtroppo non infrequenti in qualunque ambiente detentivo". Tredici i detenuti protagonisti della rivolta, di cui dieci di età compresa tra i 18 e 21 anni, che hanno devastato le celle e lanciato oggetti contro gli agenti (alla fine si conteranno quattro feriti lievi).

Confermato il trasferimento di tré detenuti promotori della protesta presso altri penitenziari della Campania. Ma il capo del Dipartimento della giustizia minorile assicura che d'ora in poi sarà effettuata "una attenta azione di monitoraggio sull'intero sistema penitenziario minorile al fine di ridurre al minimo le possibili criticità derivanti dalla convivenza nelle stesse strutture di minori e giovani adulti ultra-ventunenni, garantendo, per quanto possibile, la suddivisione in gruppi separati". Sulla rivolta di Airóla è intervenuto anche il nuovo vescovo della diocesi di Cerreto Sannita, monsignor Domenico Battaglia, che inizierà la sua missione pastorale con una visita nell'istituto di pena per minori: "Sono vicino agli agenti feriti ma anche ai ragazzi che vivono un malessere".

La Repubblica

Andrea Orlando sulla rivolta dei minorenni di Airola: nessun contrasto tra clan, nessun problema di gestione dei detenuti minorenni con i maggiorenni

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE CAMPANIA
Statistiche carceri Regione Campania







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini

10 Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

2 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

5 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

6 Rosario Di Bella, Sovrintendente Capo della Polizia Penitenziaria è deceduto. Lavorava nel carcere di Imperia

7 Focus su: batteri, virus e malattie infettive nella carceri. Poliziotti e detenuti a rischio contagio

8 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

9 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP

10 Qualcuno ci aiuti a fermare la strage!