Marzo 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2017  
  Archivio riviste    
Suicida agente Polizia Penitenziaria Massa Carrara

Polizia Penitenziaria - Suicida agente Polizia Penitenziaria Massa Carrara


Notizia del 09/08/2016 - MASSA-CARRARA
Letto (3129 volte)
 Stampa questo articolo


Era stato gentile e cordiale con tutti, come sempre, fino a poche ore prima di impugnare la sua mitraglietta di ordinanza e spararsi un colpo alla testa: è morto così, sul posto di lavoro, un agente di Polizia Penitenziaria di 47 anni, originario di Santa Maria Capua Vetere, in servizio al carcere di Massa, in provincia di Massa Carrara.

Il gesto

L’uomo si è suicidato all’interno del penitenziario lunedì pomeriggio, intorno alle 14 e il corpo è stato ritrovato subito dai colleghi che hanno chiamato il 118 senza però che ci fosse più alcuna speranza. Il secondino è morto in carcere e la salma si trova ancora dentro il penitenziario, in attesa di essere trasferita all’obitorio cittadino; ancora non è stato richiesto neanche l’intervento del medico legale della Procura apuana. Difficile penetrare le mura carcerarie; al momento non trapelano notizie né sui motivi del gesto, né si sa se abbia lasciato un messaggio per la famiglia, la moglie e i due figli.

Il ricordo dell’amica

Su Facebook il ricordo di una amica, la responsabile del Telefono Azzurro di Massa Carrara, che lo aveva conosciuto in questi anni in cui l’associazione aveva messo in piedi il progetto di ludoteca per i figli dei detenuti, all’interno del carcere apuano. «L’ho visto a lungo sabato mattina perché era in portineria e gli ho offerto un caffè; l’ho salutato di sfuggita anche stamattina con un ciao, in pratica prima di morire».

 

Fonte: Il corriere fiorentino

 

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE TOSCANA
Statistiche carceri Regione Toscana







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Concorso per 540 allievi di Polizia Penitenziaria: domanda entro l’8 maggio

2 Il Consiglio di Stato boccia il riordino in due punti: sovrintendenti e Luogotenente senza criterio

3 Due Agenti della Polizia Penitenziaria delle scorte soccorrono una bambina in preda ad una crisi epilettica

4 Fuorni. Bomba in carcere, si indaga. Oggi la protesta dei Poliziotti Penitenziari

5 Prato, agente di Polizia Penitenziaria insegue scippatore e lo fa arrestare

6 Airola, clamorosa fuga dal carcere minorile. Sappe: evasione prevedibile: sicurezza era al minimo

7 Intimidazioni alla Polizia Penitenziaria: forate le ruote delle auto del Corpo a Cagliari

8 Seminfermo di mente e pericoloso omicida fuge da REMS: è il terzo caso in poche settimane

9 Torino, agente penitenziario si porta a casa il rame dei condizionatori

10 Igor il russo, l''ex compagno di cella: E'' diventato Ezechiele dopo la conversione


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Servizio di polizia stradale: la penitenziaria è la più temuta tra le forze dell''ordine!

2 Riordino delle carriere: arriva l’ok anche del Consiglio di Stato

3 Riordino delle carriere: buono l’esito delle consultazioni dei sindacati e dei Co.Ce.r. presso le commissioni parlamentari

4 Francesco Di Cataldo: in memoria del Maresciallo Maggiore degli Agenti di Custodia ucciso dalle BR a Milano il 20 aprile 1978

5 Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti

6 Riordino: una proposta per le nuove insegne di qualifica della Polizia Penitenziaria

7 Accreditati 320 euro di bonus . Ora si attende il Decreto per le funzioni direttive a marescialli e ispettori

8 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

9 Riordino delle carriere: analisi dei contenuti del parere favorevole del Consiglio di Stato

10 Riordino delle carriere: il Governo tuteli sindacati e co.ce.r. che sostengono il progetto del riordino contro la disinformazione