Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Suicidi in carcere: San Vittore, autopsia conferma suicidio del detenuto

Notizia del 21/02/2012 - MILANO

Suicidi in carcere: San Vittore, autopsia conferma suicidio del detenuto

letto 1992 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

I familiari del detenuto 21enne morto al carcere di San Vittore denunciano: “Alessandro è stato ammazzato, non si è suicidato”.

Eppure, l’autopsia ha confermato, poco fa, il suicidio: il medico legale ha accertato che il ragazzo si è impiccato ed è morto rompendosi le vertebre cervicali. Sul cadavere del 21enne non è stata trovata traccia di eventuali violenze subìte, né lesioni che possano far sospettare che sia stato costretto ad uccidersi. Vincenzo, il fratello della vittima, era arrivato al Policlinico nella notte tra sabato e domenica.

Nessuno aveva fornito spiegazioni sulla morte di Alessandro: “I carabinieri ci hanno chiamato quattro ore dopo dicendo di chiedere spiegazioni al cappellano della prigione”, ha spiegato il 24enne. Questa mattina, l’avvocato di famiglia, Antonio Romano, aveva annunciato: “Aspettiamo l’autopsia di oggi, ma non crediamo al suicidio, pensiamo sia stato ucciso e siamo pronti a intraprendere azioni legali. La detenzione non era neanche necessaria”. E’ di un’ora fa la notizia: l’autopsia ha confermato l’ipotesi di suicidio.

Familiari: in galera per reati mai commessi – Alessandro Gallelli, 22 anni, era stato trasportato al Policlinico con un’ambulanza, sabato scorso, nel pomeriggio. Il ragazzo, calciatore di San Vittore Olona, era in attesa di giudizio per reati minori. Il fratello Vincenzo ha parlato di “una rissa con la Polfer, a causa di un biglietto del treno non pagato, consumo di marjuana, molestie ai danni di minorenni, disturbi psicologici non accertati dalle perizie”.

Per il familiare, Alessandro era stato messo in cella senza un reale motivo, perché le accuse contestate sarebbero tutte false: “Se è andato in carcere lui, ci può finire chiunque”. Alessandro aveva denunciato più volte di essere stato picchiato da altri detenuti, circostanza difficilmente comprensibile poiché il ragazzo era stato sottoposto a isolamento. Il giovane si è tolto la vita dopo una seduta psichiatrica. L’avvocato, poco dopo la notizia del suicidio, aveva affermato: “Qualora fosse vero, è inaccettabile che venisse picchiato da altri detenuti. Alessandro sarebbe dovuto essere controllato a vista”. Nonostante l’autopsia abbia confermato l’ipotesi di suicidio, il pm Giovanni Polizzi attenderà qualche giorno prima di rilasciare il nulla osta per la sepoltura: darà tempo ai familiari di decidere se nominare altri consulenti per ulteriori accertamenti.

www.fanpage.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LOMBARDIA
Statistiche carceri Regione Lombardia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Il boss e il pentito si incrociano in aereo: la Polizia Penitenziaria evita alo scontro fisico tra i due

2 Candidata con la Bonino, tenta di passare dei soldi ad un detenuto durante una visita in carcere

3 Governo Gentiloni sarà ricordato per lo svuota carceri mascherato? Sappe: così si rottama il 41bis

4 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

5 Mauro Palma garante dei detenuti: approvate la riforma Orlando così com''è, senza accogliere le indicazioni della Direzione Antimafia

6 Ancora due Agenti penitenziari aggrediti da detenuto nel carcere di Rebibbia

7 Detenuti evadono durante una gita al museo del MAXXI di Roma: ripresi poco dopo

8 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

9 Erika Stefani, Lega: basta svuota carceri, da Gentiloni ennesimo regalo ai criminali

10 Il carcere è troppo duro per Michele Zagaria: il suo avvocato dice che il 41-bis lo deprime


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia

2 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

3 Ma chi siamo?

4 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

5 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

6 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

7 Transito a ruolo civile. Č legittimo cumulare pensione privilegiata e stipendio

8 Nuova circolare Dap per uso dei social: regole deontologiche, immagine e decoro. (o nascondere degrado, incuria e abbandono?)

9 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia