“Purtroppo il carcere c’entra eccome con la tragica fine dell’agente di polizia penitenziaria in servizio a Viterbo. Non basta attribuire quanto accaduto, come si sta ipotizzando, ai suoi problemi per" />

  Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Suicidio Ispettore Ledda, il Garante dei detenuti del Lazio: Ennesimo allarme della tragica situazione che si vive nelle carceri italiane.

Notizia del 17/05/2011 - VITERBO

Suicidio Ispettore Ledda, il Garante dei detenuti del Lazio: Ennesimo allarme della tragica situazione che si vive nelle carceri italiane.

letto 2192 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi
 “Purtroppo il carcere c’entra eccome con la tragica fine dell’agente di polizia penitenziaria in servizio a Viterbo. Non basta attribuire quanto accaduto, come si sta ipotizzando, ai suoi problemi personali.
E’ evidente che nel suo gesto hanno avuto un peso le difficili condizioni di lavoro e una pressione psicologica che, in altri momenti e con altre condizioni, poteva sicuramente essere gestita”. E’ questo il commento dei Garante dei detenuti del Lazio Angiolo Marroni alla notizia del suicidio di Giuseppe Ledda, ispettore della polizia penitenziaria di 42 anni in servizio al carcere “Mammagialla” di Viterbo.
Secondo quanto ricostruito l’uomo si è tolto la vita domenica sera, nello spogliatoio del carcere subito dopo aver preso servizio, sparandosi in testa con la pistola di ordinanza. Secondo le organizzazioni sindacali, questo è il suicidio numero 75 fra gli agenti di polizia penitenziaria negli ultimi dieci anni, il terzo del 2011.
“Hanno pienamente ragione i sindacati ad indignarsi davanti a tragedie di questo genere e denunciare tutta la drammaticità delle proprie condizioni di lavoro - ha aggiunto Marroni – Il dato inequivocabile di questi anni è il drammatico sovraffollamento degli istituti, con il peggioramento della qualità di vita nelle carceri e, quindi, non solo dei detenuti ma anche di tutti coloro che vivono questo mondo, a partire dagli agenti di polizia penitenziaria.
Il sovraffollamento acuisce i problemi legati alla gestione di strutture fatiscenti e inadeguate, costringe gli agenti, in drammatiche condizioni di carenza di organico, a lavorare abbandonati a loro stessi, in condizioni di estrema precarietà senza avere, per altro, un adeguato sostegno di carattere psicologico. Sovraffollamento, carenze di organico e penuria di risorse stanno portando il sistema al collasso, come denunciano da mesi gli agenti con le loro proteste in ogni parte d’Italia. La realtà è che fin quando non si deciderà di intervenire politicamente in maniera concreta, considerando la riforma del codice penale e le risorse anche economiche da mettere in campo, ci sarà sempre emergenza nelle carceri”.
STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini

10 Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

2 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Rosario Di Bella, Sovrintendente Capo della Polizia Penitenziaria è deceduto. Lavorava nel carcere di Imperia

5 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

6 Focus su: batteri, virus e malattie infettive nella carceri. Poliziotti e detenuti a rischio contagio

7 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

8 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

9 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP

10 Qualcuno ci aiuti a fermare la strage!