Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Svuota carceri, "Lega Nord solidale con le guardie"

Notizia del 05/01/2012 - BRESCIA

Svuota carceri, "Lega Nord solidale con le guardie"

letto 1487 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

La segreteria provinciale di Brescia della Lega Nord per l’indipendenza della Padania si schiera a fianco delle forze di polizia in merito alla discussione sul dl svuota-carceri, che prevede l’innalzamento fino a 18 mesi della pena residua che si può scontare ai domiciliari e che impone alle Forze dell’ordine di custodire in cella di sicurezza gli arrestati in flagranza di reato, in attesa della convalida.

“Voglio esprimere solidarietà e vicinanza da parte di tutto il movimento alle forze di polizia per il lavoro che svolgono quotidianamente e che troppo spesso viene vanificato da provvedimenti senza senso”, ha dichiarato il segretario Fabio Rolfi. “Il dl “svuota-carceri” è in realtà un indulto mascherato, nemmeno troppo bene. Si tratta di un provvedimento inutile per risolvere il sovraffollamento degli istituti penitenziari, ma è anche pericoloso perché fa passare un messaggio di resa da parte dello Stato che rasenta l’impunità. Approvare un decreto di questo tipo significa minare, per l’ennesima volta, il basilare fondamento giuridico della certezza della pena e spingere sempre di più i cittadini onesti all’autodifesa, tema più che mai attuale anche sul territorio bresciano”.

“Se le carceri sono insufficienti bisogna costruirne altre”, prosegue Rolfi, “ed è necessario incrementare e strutturare meglio le misure rieducative per il reinserimento dei detenuti nella società, al fine di ridurre la propensione alla recidiva che il vero male del nostro sistema penitenziario e che non può non incrementarsi nei detenuti che vedono interrompersi i processi rieducativi grazie ad interruzioni di pena. Ritengo, inoltre, una follia la proposta di utilizzare le celle di sicurezza delle Forze di polizia per imputati sottoposti a processo per direttissima. Significa trasformare poliziotti e carabinieri in agenti penitenziari, professione assolutamente rispettabile che deve essere però svolta da persone formate in maniera specifica e adeguata, e sottrarre per diverse ore alla sicurezza delle città, agenti che hanno il compito di presidiare il territorio.

“Questo governo”, conclude il segretario, “si dimostra sempre di più senza idee e senza un progetto. Questi assurdi decreti non fanno altro che confermare il fondato sospetto che l’esecutivo dei banchieri e dei poteri forti sia a tutti gli effetti un governo ideologicamente di sinistra”.

quibrescia.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LOMBARDIA
Statistiche carceri Regione Lombardia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Droga in carcere: poliziotto incastrato da una microspia nei gradi

5 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

6 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

7 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

8 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

9 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

10 Carceri: “E’ sempre più emergenza aggressioni”


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Raffaele Cinotti: in memoria del Vice Brigadiere degli Agenti di Custodia, ucciso a Roma il 7 aprile del 1981

5 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

6 Sempre un passo indietro... perchè la Polizia Penitenziaria non sta al livello degli altri

7 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

8 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

9 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

10 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico