Giugno 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Giugno 2017  
  Archivio riviste    
Tenta di consegnare eroina e hashish al compagno durante un colloquio nel carcere di Gazzi: denunciata dalla Polizia Penitenziaria

Polizia Penitenziaria - Tenta di consegnare eroina e hashish al compagno durante un colloquio nel carcere di Gazzi: denunciata dalla Polizia Penitenziaria


Notizia del 13/10/2015 - MESSINA
Letto (1030 volte)
 Stampa questo articolo


Si era presentata nel carcere di Gazzi, ieri pomeriggio, con la scusa di un colloquio con il convivente detenuto. In realtà, ben nascosti nel gilet, nascondeva alcuni grammi di eroina e di hashish, abilmente celati con carta stagnola. E’ stata denunciata la donna messinese che ieri ha tentato di introddurre droga all’interno della Casa Circondariale di Messina. Ad accorgersene sono stati gli agenti della Polizia Penitenziaria della sala colloqui del carcere. Tutta la sostanza è stata sequestrata, e grande soddisfazione è stata espressa dal segretario generale del Sappe (Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria).

“Questo ennesimo rinvenimento di stupefacente destinato a detenuti, scoperto e sequestrato in tempo dall’alto livello di professionalità e attenzione dei Baschi Azzurri di Messina, a cui vanno le nostre attestazioni di stima e apprezzamento – ha scritto in una nota il segretario Donato Capece - evidenzia una volta di più come sia reale e costante il serio pericolo che vi sia chi tenti di introdurre illecitamente sostanze stupefacenti in carcere.

Ogni giorno la Polizia Penitenziaria porta avanti una battaglia silenziosa per evitare che dentro le carceri italiane si diffonda uno spaccio sempre più capillare e drammatico, stante anche l’alto numero di tossicodipendenti tra i detenuti. L’hashish, la cocaina, l’eroina, la marijuana e il subutex - una droga sintetica che viene utilizzata anche presso il SERT per chi è in trattamento – sono quelle che più diffuse e sequestrate dai Baschi Azzurri.

Ovvio che l’azione di contrasto, diffusione e consumo di droga in carcere vede l’impegno prezioso della Polizia Penitenziaria, che per questo si avvale anche delle proprie Unità Cinofile. Questo fa comprendere come l’attività di intelligence e di controllo del carcere da parte della Polizia Penitenziaria diviene fondamentale. Questo deve convincere sempre più sull’importanza da dedicare all’aggiornamento professionale dei poliziotti penitenziari, come ad esempio le attività finalizzate a prevenire i tentativi di introduzione di droga in carcere, proprio in materia di contrasto all’uso ed al commercio di stupefacenti”. 

tempostretto.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE SICILIA
Statistiche carceri Regione Sicilia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Riparte il Concorso Allievi Agenti di Polizia Penitenziaria 100 donne e 300 uomini

2 Si incendia furgone della Polizia Penitenziaria: salvi ma intossicati gli Agenti e il detenuto

3 Serve sangue per la figlia di un collega: coinvolta in un incidente a Cosenza è in coma

4 Imboscata ad Agente penitenziario: c''è un problema in bagno e quando arriva i detenuti lo aggrediscono

5 DAP avvia procedimento disciplinare ai sindacalisti che contestarono il sistema premiale che ha permesso la liberazione anticipata dell''omicida Igor il russo

6 Ruba il borsello ad un poliziotto penitenziario in pizzeria, lo nasconde in auto e poi torna a mangiare. Scoperto e arrestato

7 Detenuto cerca di accoltellare Poliziotto penitenziario nel carcere di Novara: Agente schiva il colpo ma rimane ferito al braccio

8 Detenuti magrebini in sorveglianza dinamica aggrediscono con lamette gli Agenti penitenziari nel carcere di Padova

9 Bombe molotov contro le auto della Polizia Penitenziaria: gravissimo atto intimidatorio nel carcere di Pisa

10 Pacco esplosivo indirizzato a Santi Consolo: il mittente è indicato provocatoriamente come Giacinto Siciliano, il direttore del carcere di Milano Opera


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 C’erano una volta due reparti speciali chiamati GOM e NIC …

2 Ci ha lasciati Veronica Bizzi, educatrice in servizio presso la Casa Circondariale di Trapani

3 Con la riforma della giustizia la Polizia Penitenziaria espleterà i controlli anche sul territorio per legge

4 Dipendenti statali: attenzione alle assenze per malattie, fissato il tetto massimo

5 Forze di Polizia e Forze Armate: uso consapevole dei social network. Guarda il Video con i consigli utili

6 Ormai è un Bollettino di Guerra … San Basilide salvaci tu

7 Commissione Antimafia: relazione del Presidente Rosy Bindi sullo stato di salute di Salvatore Riina

8 Lotta al terrorismo: maggior contributo della Polizia Penitenziaria e partecipazione ai Comitati provinciali ordine e sicurezza

9 La "famiglia di caserma" e l''attesa del trasferimento vicino casa

10 Le nuove prospettive dell’Esecuzione Penale Esterna