Lug/Ago 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2017  
  Archivio riviste    
Tenta di scappare dal carcere di Montacuto: bloccato dalla Polizia Penitenziaria

Polizia Penitenziaria - Tenta di scappare dal carcere di Montacuto: bloccato dalla Polizia Penitenziaria


Notizia del 17/04/2014 - ANCONA
Letto (2248 volte)
 Stampa questo articolo


Ancona, 17 aprile 2014 - Demolisce il muro della cella per avere accesso alle tubature dell’acqua, che conducono ai sotterranei, ma viene scoperto dai secondini e punito con l’isolamento. Ieri anche il tribunale di Ancona ha inferto la sua punizione: è stato condannato per tentata evasione e danneggiamento ad un anno e 2 mesi di reclusione Gennaro Giuffrida, 35enne brindisino, che nel luglio 2011 aveva tentato di emulare le gesta di Frank Morris, epico protagonista del film Fuga da Alcatraz.

Il giovane si trovava a Montacuto dopo aver tentato l’evasione dal carcere di Ascoli Piceno, dove aveva scavato un buco nel muro della cella. Anche nel carcere dorico aveva provato a scappare. Se ne erano accorte le guardie carcerarie, che proprio in virtù del precedente tentativo di evasione avevano sottoposto la sua cella ad un’ispezione.



Su una parete, nascosti da un lenzuolo, i secondini avevano trovato gravi danneggiamenti: il muro era stato in parte demolito per rimuovere un pannello messo a copertura delle condutture idriche. Secondo la ricostruzione fatta ieri in aula dalle guardie carcerarie, Gennaro Giuffrida aveva il fisico abbastanza minuto da riuscire ad introdursi nel piccolo spazio tra le tubature e, seguendo queste, avrebbe potuto raggiungere il seminterrato e di qui le fogne. L’intenzione del detenuto, insomma, era proprio quella di evadere.

La versione fornita in aula dagli agenti della Polizia Penitenziaria, evidentemente, è stata più convincente di quella della difesa, che ha ridimensionato il fatto al semplice danneggiamento. Secondo la tesi difensiva, Giuffrida non voleva scappare dal carcere e comunque non avrebbe potuto evadere, visto che, una volta uscito dall’edificio, avrebbe incontrato l’ostacolo della cinta muraria. Gennaro Giuffrida, detto ‘Gerri’, era stato arrestato in Emilia Romagna nel maggio del 2007 perché ritenuto complice di Fabio Fornaro, brindisino accusato di aver ucciso a colpi di pistola un pregiudicato di 33 anni nel corso di un agguato.

Successivamente Giuffrida era stato condannato anche per essere stato uno dei componenti della ‘Banda Antonino’, ritenuta autrice di estorsioni, furti e rapine. Per questo anche la Corte d’Appello di Lecce, nel 2010, gli aveva inflitto 6 anni e 3 mesi.

ilrestodelcarlino 

STATISTICHE CARCERI REGIONE MARCHE
Statistiche carceri Regione Marche







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Caso Cucchi: assolto anche il Funzionario del provveditorato regionale dell''amministrazione penitenziaria

2 Tentativo di rivolta dei detenuti magrebini nel carcere di Prato: bloccato accesso alla terza sezione con brande

3 I detenuti protestano, Provveditore Sbriglia: confida nell''intervento dei Radicali e sollecita il Ministro per affettività e Skype

4 Nigeriano aggredisce Agente di Polizia Penitenziaria che gli aveva negato l''elemosina, fuori dal servizo

5 Ergastolano della Uno Bianca in albergo a 4 stelle per esercizi spirituali invitato da Comunione e Liberazione e cooperativa Giotto

6 Truffa alla pay tv, 150 persone indagate in Sicilia: indagine iniziata in carcere

7 Poliziotto penitenziario aggredito con bastoni da detenuto nel carcere di Napoli Secondigliano

8 Andrea Orlando: tutti gli evasi vengono catturati. In Italia il minor tasso di evasioni d''Europa

9 Poliziotto penitenziario trasportato d''urgenza in ospedale dopo aggressione da parte di un detenuto del carcere di Ariano Irpino

10 Skype per i detenuti ed estremismo islamico: il Sappe lancia l''allarme per i possibili utilizzi


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Terrorismo islamico: Polizia Penitenziaria armata anche fuori dal servizio. Emanata circolare DAP

2 In memoria di Antonio Muredda, Agente di Custodia ucciso il 22 agosto 1983

3 AGENTE ALLA BOLDRINI: VENGA SENZA PREAVVISO QUI C E UN SOLO AGENTE PER TRE PIANI

4 Promozioni al grado superiore: perché si valutano le sanzioni disciplinari e non le ricompense?

5 Posti fissi in istituto penitenziario: rotazione o non rotazione del personale del Corpo?

6 La vigilanza dinamica è un fallimento! Parola di Santi Consolo, che dà ragione al Sappe, ma vorrebbe il ritorno delle veline

7 Noi, vittime della Torreggiani

8 Le proteste pretestuose

9 Il ''malvezzo'' lo rispediamo al mittente

10 Evasioni ... troppo facile scaricare sempre la colpa su di noi!