Dicembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2017  
  Archivio riviste    
Tentativo di "suicidio" Provenzano, Procuratore Laguarda: sacchetto troppo piccolo

Polizia Penitenziaria - Tentativo di


Notizia del 24/05/2013 - PARMA
Letto (1681 volte)
 Stampa questo articolo


Il presunto tentativo di suicidio di Bernardo Provenzano, molto probabilmente era un bluff.

Il caso Provenzano (anche dopo il video trasmesso ieri sera da Servizio pubblico) è stato al centro della conferenza stampa del venerdì del procuratore capo Laguardia:

"Siamo andati subito con la pm Russo in carcere per sapere come mai il video era uscito e per verificare le condizioni di Provenzano e cercare di interrogarlo per avere notizie sull'origine delle lesioni. Abbiamo saputo che i video risalgono all'anno scorso, l'ultimo al 22 o 23 dicembre, e sono stati trasmessi su richiesta dei magistrati alla procura di Palermo".

"Erano necessari per stabilire se Provenzano poteva stare in giudizio nel procecedimento sui rapporti tra Stato e mafia ( la sua posizione e' stata stralciata per incapacita' di intendere). I video erano nel fascicolo a Palermo a disposizione dei difensori. Abbiamo anche provato a interrogarlo e non e' stato in grado di rispondere. Non capisce le domande o da' risposte non comprensibili: era nella sua cella a letto".

"Inoltre abbiamo svolto accertamenti per la videosorveglianza: per I colloqui c'e' sempre stata tranne che per quelli con i parlamentari. Dopo il tentativo di suicidio presunto (che per noi non sussiste perche' il sacchetto usato dal boss, di quelli che si usano per tenere in caldo i cibi, era troppo piccolo e non idoneo), e' stato deciso di mettere la videosorveglianza in cella, ma i nastri vengono cancellati ogni 30 giorni perche' il ministero ha ritenuto la spesa elevata. Lascio a voi il giudizio".

"Ora c'e' un'inchiesta sulle lesioni: da stabilire se sono state volontarie o provocate da una caduta. Cercheremo di mettere un punto fermo su una vicenda che si presta a strumentalizzazioni".

gazzettadiparma.it

Nessuna telecamera in cella per Provenzano: si indaga ancora sul presunto tentativo di suicidio del boss 

CARCERI: SAPPE, UNA BUFALA IL TENTATO SUICIDIO DI PROVENZANO

STATISTICHE CARCERI REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Statistiche carceri Regione Emilia-Romagna







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Si è tolto la vita impiccandosi il Poliziotto penitenziario accusato dalla figlia di averla violentata

2 Forze dell’Ordine, arriva il Taser. Ecco il modello scelto per la sperimentazione

3 Colloqui disinvolti nel carcere di Padova: ai boss veniva consentito anche di incontrare persone sotto inchiesta del proprio clan

4 Pagarono 50 euro al medico per falsi certificati: licenziati due Poliziotti penitenziari già sospesi

5 Arrestato ex Agente penitenziario dai Carabinieri: in casa teneva pistole, munizioni e paletta della Polizia Penitenziaria

6 Migliorano le condizioni degli allievi a Cairo Montenotte. Il sindaco: bollite l''acqua

7 Protesta nazionale dei Poliziotti penitenziari francesi: aggressioni continue, poco interesse da parte del Governo

8 Enrico Sbriglia: a Padova ci sono scandali perché qui si indaga. Nelle altre carceri c''è omertà e copertura

9 Ergastolano ordinava estorsioni e pestaggi dal carcere di Bologna: utilizzava il telefono del compagno di cella che era in semilibertà

10 Movimento cinque stelle: il decreto di riforma dell''ordinamento penitenziario serve a smantellare il 4-bis, un regalo ai detenuti pericolosi


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 La resa e lo scioglimento della Polizia Penitenziaria: una scelta che avrà pesanti ricadute per lo Stato

2 Amministrazione di cartone o cartoni animati dell’Ammistrazione?

3 Visite medico-fiscali: il Re, il Giullare e i cetrioli che volano

4 Dopo dieci anni di blocco contrattuale, un rinnovo da sfigati ... un misero caffè al giorno

5 Se San Basilide volesse farci una grazia, accetteremmo volentieri il passaggio agli Interni

6 In ricordo del Sovrintendente Capo Italo Giovanni Corleone

7 Giuseppe Lorusso, Agente del Corpo degli Agenti di Custodia, ucciso dai terroristi di Prima Linea il 19 gennaio 1979 a Torino

8 Una riforma necessaria: dalla sentenza Torreggiani ad oggi

9 Lotta alle mafie: le parole di chi non ha omesso il carcere e la Polizia Penitenziaria

10 Il servizio di tutoring e la beneficienza all''amministrazione