Marzo 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2017  
  Archivio riviste    
Terrorismo islamico nelle carceri francesi: preoccupazioni del proselitismo tra detenuti

Polizia Penitenziaria - Terrorismo islamico nelle carceri francesi: preoccupazioni del proselitismo tra detenuti


Notizia del 11/06/2014 - ESTERO
Letto (1122 volte)
 Stampa questo articolo


Il proselitismo estremista islamico nelle prigioni francesi è una bomba ad orologeria, scrive oggi Yves Threiard nel suo editoriale per il "Figaro".

Segnalato e temuto dall'Amministrazione penitenziaria, nei rapporti ufficiali sull'ambiente carcerario il fenomeno del proselitismo islamista non è mai presentato come tale. Anzi, le parole "Islam" o "musulmano" sono sempre accuratamente evitate quando si parla di questioni religiose. Eppure è dietro le sbarre che è stato indottrinato il cittadino francese presunto autore della strage al Museo ebraico di Bruxelles, già condannato a sette riprese in precedenza.

Prima di lui, era accaduto lo stesso a Mohamed Merah, responsabile degli assassinii a sfondo razziale di Tolosa. Secondo i sindacati dai Poliziotti penitenziari, sono almeno 150 i detenuti delle carceri francesi ad avere il profilo di un potenziale terrorista: ma la cifra non può che essere approssimativa, vista la difficoltà nel seguire l'evoluzione dei carcerati.

La popolazione nelle prigioni dell'Esagono è composta per metà da musulmani, secondo una stima mai resa pubblica. Per questo è urgente trovare delle soluzioni affinché la detenzione non si trasformi in avviamento alla Jihad: un esempio è la restrizione dell'accesso ad Internet, formidabile strumento di propaganda. È un peccato conclude Thrèard - che la riforma penale della ministra Guardasigilli, Christiane Taubira, abbia ignorato questo tema esplosivo.

Nova

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Concorso per 540 allievi di Polizia Penitenziaria: domanda entro l’8 maggio

2 Gli Agenti penitenziari assolti dal caso Cucchi citano in giudizio tre Ministeri: Giustizia, Difesa e Interno

3 Fuorni. Bomba in carcere, si indaga. Oggi la protesta dei Poliziotti Penitenziari

4 Travolta e uccisa una ciclista: Poliziotto penitenziario indagato per omicidio stradale

5 Intimidazioni alla Polizia Penitenziaria: forate le ruote delle auto del Corpo a Cagliari

6 Torino, agente penitenziario si porta a casa il rame dei condizionatori

7 Igor il russo, l''ex compagno di cella: E'' diventato Ezechiele dopo la conversione

8 Arrestato di nuovo boss Concetto Bonaccorsi: era evaso da permesso premio dal carcere di Secondigliano

9 Palermo, i familiari di Francesca Morvillo lasciano la fondazione Giovanni Falcone

10 Lanciano, poliziotti penitenziari costretti a saltare i pasti


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Servizio di polizia stradale: la penitenziaria è la più temuta tra le forze dell''ordine!

2 Ecco le nuove insegne di qualifica dopo il riordino delle carriere

3 Un anno fa ci lasciava Nicola Caserta

4 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

5 Riordino delle carriere: buono l’esito delle consultazioni dei sindacati e dei Co.Ce.r. presso le commissioni parlamentari

6 Francesco Di Cataldo: in memoria del Maresciallo Maggiore degli Agenti di Custodia ucciso dalle BR a Milano il 20 aprile 1978

7 Riordino: una proposta per le nuove insegne di qualifica della Polizia Penitenziaria

8 Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti

9 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

10 Riordino: perché negare l’evidenza dei benefici?