Novembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2017  
  Archivio riviste    
Tir rapinato con complice poliziotto penitenziario: ecco i dettagli della rapina

Polizia Penitenziaria - Tir rapinato con complice poliziotto penitenziario: ecco i dettagli della rapina


Notizia del 21/03/2014 - CATANIA
Letto (3392 volte)
 Stampa questo articolo


Ieri sera i Carabinieri della Stazione di Niscemi, in esecuzione dell’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Caltagirone al termine di un attività di indagine dirette dal sostituto procuratore Antonia Sartori e coordinate dal procuratore Francesco Puleio della Procura di Caltagirone, hanno tratto in arresto un autotrasportatore di 40 anni, residente a Piazza Armerina e un agente della Polizia Penitenziaria 30enne in servizio a Milano, ma residente a Niscemi.

Le indagini sono state avviate all’indomani di una rapina a mano armata perpetrata il 16 febbraio scorso sulla SS 417, all’altezza della zona industriale di Caltagirone, quando un individuo armato di fucile e con il volto travisato, ha bloccato e sequestrato un autotreno con dentro uno degli occupanti dove si e’ poi fatto consegnare dall’autista una busta sigillata custodita sull’autoarticolato e 700 euro in contanti per poi fuggire a piedi nelle campagne circostanti.

Molti i punti oscuri della vicenda, denunciati in particolare da una delle due vittime, in particolare sebbene armato di fucile, un uomo potesse arrestare la marcia di un tir lanciato su una strada statale, maggiori perplessità sarebbero sorti in relazione alla dinamica della rapina: oggetto dell’attenzione del rapinatore infatti, oltre a 700 euro in contanti, una busta consegnata agli autotrasportatori a Latina, nel Lazio, il cui contenuto non sarebbe dovuto essere noto nemmeno agli stessi autotrasportatori.

L’attivita’ di indagine avviate nell’immediatezza avrebbero portato ad accertare come la busta contenesse circa 28 mila euro in contanti e 15 mila euro in assegni. Sviluppati tali elementi preliminarmente acquisiti, l’attenzione degli inquirenti si e’ concentrata presto proprio su uno degli autotrasportatori, e dal discreto ma incessante censimento degli spostamenti e delle relazioni di quest’ultimo, sul cognato della Polizia Penitenziaria.

In meno di due settimane gli esiti investigativi raccolti dai Carabinieri di Niscemi avrebbero consentito una precisa ricostruzione dei fatti, pienamente condivisa dalla Procura Calatina: Secondo la ricostruzione degli inqurenti, il camion, dopo aver raccolto la preziosa busta a Latina, avrebbe fatto ritorno in Sicilia con alla guida il presunto complice, che evidentemente secondo l’accusa, ben conosceva il contenuto del plico. Arrivato alla zona industriale di Caltagirone, l’autotreno si sarebbe fermato per far salire a bordo il rapinatore travisato e armato di fucile, secondo l’accusa la guardia penitenziaria.

A questo punto il rapinatore, fingendosi violento con entrambi gli occupanti del mezzo, inspiegabilmente ne ha fatto scendere solo uno, l’unica vera vittima dell’episodio, un 28 enne niscemese, proseguendo inspiegabilmente la marcia con solo Salvaggio. Pochi chilometri più avanti ed una manciata di minuti, l’autista del mezzo pesante e’ ritornato indietro con il camion per prelevare il collega, ma del rapinatore e della busta nessuna traccia.

Tutti gli elementi raccolti ed evidenziati da Procura della Repubblica e dai militari dell’Arma ha consentito l’emissione dell’ordinanza, in esecuzione alla quale i due, nella serata di ieri, sono stati tratti in arresto e tradotti presso la Casa Circondariale di Caltagirone.

vivienna.it

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE SICILIA
Statistiche carceri Regione Sicilia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Detenuto infilza due Poliziotti penitenziari con un tubo divelto dal bagno: colpiti alla schiena e al braccio

2 Il video di Michele Zagaria in carcere al 41-bis registrato durante il colloquio con le donne arrestate oggi

3 Pasquale Zagaria durante i colloqui in carcere: figli minorenni per veicolare i messaggi da inviare al clan dei Casalesi

4 Detenuti o in misura alternativa al lavoro nei Tribunali. Sappe: non sarebbe meglio impiegarli in altri lavori?

5 Arrestata la moglie di Salvino Madonia: teneva i contatti con i 41-bis per riorganizzare cosa nostra

6 Scuola superiore dell''amministrazione penitenziaria di Roma intitolata alla memoria di Piersanti Mattarella

7 Condannato a sei mesi il detenuto che sferrò un pugno ad Agente penitenziario

8 Molestie sessuali nel carcere di Benevento: detenuto riceve ulteriore custodia cautelare per abusi sul compagno di cella

9 Carcere di Vasto, crolla la porta carraia: Sappe denuncia situazione insostenibile per la Polizia Penitenziaria

10 Porta la droga al figlio detenuto nel carcere di Viterbo che la nasconde nel retto: denunciata dalla Polizia Penitenziaria finisce ai domiciliari


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Assistente Capo della Polizia Penitenziaria si è suicidato con la pistola d''ordinanza nel carcere di Tolmezzo

2 L''unica speranza del Corpo: l''unificazione con la Polizia di Stato

3 DIA e NIC della Polizia Penitenziaria smantellano struttura del casalesi utilizzata per recapitare lo stipendio ai detenuti

4 Finalmente il DAP ammette la propria inettitudine. " ... siamo sterili, fini a noi stessi e senza obiettivi.”

5 In corso operazione del NIC della Polizia Penitenziaria: arrestate le mogli dei fratelli del capoclan dei Casalesi Michele Zagaria

6 Istituire un Dipartimento Esecuzione Penale e, se serve, diventare Polizia di Stato

7 Polizia Penitenziaria arresta islamico in carcere il giorno della sua scarcerazione: algerino istigava altri detenuti al jihad nel penitenziario di Nuoro

8 Ho visto cose che voi umani …

9 L’isola di Pianosa: detenuti nel mare protetto

10 Decreto Legislativo n.81/2008: Priorità all''ordine e alla disciplina ma senza tralasciare la sicurezza del posto di lavoro