Ottobre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Ottobre 2017  
  Archivio riviste    
Torino, detenuto straniero sale per protesta sul tetto del carcere

Polizia Penitenziaria - Torino, detenuto straniero sale per protesta sul tetto del carcere


Notizia del 10/08/2016 - TORINO
Letto (1390 volte)
 Stampa questo articolo


Clamorosa protesta di un detenuto marocchino della Casa Circondariale di TORINO che nella tarda mattinata è salito per protesta sul tetto del penitenziario. Ne da notizia il SAPPE, Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria.

“La situazione è stata paradossale e sconcertante, comunque gestita al meglio dal Personale di Polizia Penitenziaria”, denuncia il Segretario Regionale del Piemonte del SAPPE Vicente SANTILLI. “Intorno alle 13,20, un detenuto marocchino ristretto presso la terza sezione del padiglione A del carcere di Torino è salito sul tetto del padiglione A, rompendo le apparecchiature illuminanti; attualmente si dimena con un bastone rudimentale a forma di falce ed urla. Sono in corso le procedure di sicurezza da parte del personale di Polizia Penitenziaria. Il detenuto intende parlare con un magistrato. Sul posto, ci sono anche i Vigili del Fuoco”.

Il SAPPE, attraverso il Segretario Generale Donato Capece, denuncia il ciclico ripetersi di eventi critici in carcere: “Le carceri sono più sicure assumendo gli Agenti di Polizia Penitenziaria che mancano ed assegnandoli a Alessandria dove c’è una significativa carenza di organico, finanziando e potenziando i livelli di sicurezza delle carceri. La tensione resta alta nelle carceri: atro che dichiarazioni tranquillizzanti, altro che situazione tornata alla normalità. E’ sotto gli occhi di tutti che servono urgenti provvedimenti per frenare la spirale di tensione e violenza che ogni giorno coinvolge, loro malgrado, appartenenti al Corpo di Polizia Penitenziaria nelle carceri italiane, per adulti e minori”.

Al riguardo, Capece stigmatizza anche la violenta aggressione, ieri nel carcere di Asti, ai danni di un poliziotto penitenziario da parte di un detenuto italiano, appartenente al clan dei Casalesi: “Sono anni che sollecitiamo di dotare le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria di strumenti di tutela efficaci, come può essere proprio lo spray anti aggressione assegnato – in fase sperimentale – a Polizia di Stato e Carabinieri” conclude. “Mi auguro che il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, dopo il grave episodio di Asti (che segue altre aggressioni nelle carceri contro poliziotti penitenziari), valuti positivamente questa nostra proposta e, quindi, assuma i provvedimenti conseguenti”.

 

comunicato stampa Sappe

 

 

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE PIEMONTE
Statistiche carceri Regione Piemonte







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Il boss Michele Zagaria simula suicidio durante videoconferenza: ecco il filmato del TG2

2 Arrestati due Poliziotti penitenziari alla Dozza e altri due indagati: detenuti del carcere di Bologna controllati dalla ''ndrangheta e dai casalesi

3 Roberto Spada trasferito nel carcere di Tolmezzo in alta sicurezza: per il DAP è un detenuto ad elevata pericolosità

4 La fidanzata: porti la divisa in modo indegno. Poliziotto penitenziario consegnava telefoni e droga in carcere a Bologna

5 Agente penitenziario arrestato per intralcio alla giustizia e falso nel carcere di Milano San Vittore Francesco Di Cataldo

6 Gravissime affermazioni di Consolo sulla lotta alla mafia: Movimento 5 Stelle contro lo smantellamento di fatto del GOM e del 41-bis

7 E'' morto il mafioso Salvatore Riina

8 Detenuti navigavano su internet con la connessione del Comune: sessanta Agenti di Polizia Penitenziaria hanno setacciato l''istituto di Airola

9 Arrestato Poliziotto penitenziario del carcere minorile del Beccaria: spacciava droga e affittava cellulari ai detenuti

10 Bambino neonato utilizzato durante i colloqui in carcere per consegnare droga e telefonino al padre detenuto


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il fallimento dell''amministrazione penitenziaria che si vuol far pagare alla Polizia Penitenziaria

2 Le grandi manovre per depotenziare la Polizia Penitenziaria: un gioco a somma zero che porterà alla sconfitta di tutti

3 Il Messaggero: stanziati fondi per rinnovo contratto polizia, dovrebbero essere circa 100 euro a regime

4 Congedo programmato e malattia

5 Impedire l’accesso e l’utilizzo dei telefonini in carcere è possibile. Perché il DAP non agisce?

6 Cacciati dalla sede centrale torneranno a lavorare in periferia, ma nel frattempo ...

7 Cari provveditori: la matematica non è un opinione

8 Concorso vice ispettori di Polizia Penitenziaria. Interrogazione parlamentare sui ritardi del DAP

9 La legge è uguale per tutti ma per qualcuno è un po’ più uguale

10 Interpellanza parlamentare M5S: chi sta smantellando il 41-bis e perché?