Marzo 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2017  
  Archivio riviste    
Torino, processo ad agenti: l'accusa chiede quattro condanne, lunedì a sentenza

Notizia del 26/01/2012 - TORINO

Torino, processo ad agenti: l'accusa chiede quattro condanne, lunedì a sentenza

letto 2397 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

Asti - Da 2 a 3 anni e mezzo di reclusione: sono le pene richieste oggi per 4 dei 5 agenti della polizia penitenziaria del carcere di Quarto d'Asti accusati di aver ripetutamente picchiato e vessato due detenuti, Claudio Renne e Andrea Cirino. Tre anni e 6 mesi sono stati chiesti per C. B., 2 anni per M. S. ed A. D., 2 anni e 6 mesi per D. B.. Assoluzione invece per Gianfranco Sciamanna per non aver commesso il fatto. I fatti risalgono al 2004.

Secondo l'accusa, i detenuti Renne e Cirino oltre ad essere picchiati erano stati tenuti per diversi giorni d'inverno in una cella di isolamento senza vetri alla finestra. I maltrattamenti sarebbero proseguiti fino a quando un'educatrice non segnalo' il caso alla direzione del carcere. L'indagine e' pero' partita quando un ex agente, arrestato per spaccio di droga ha raccontato tutto alla polizia. Il motivo che avrebbe spinto i quattro ad infierire contro Renne e Cirino era il fatto che i due, in precedenza avrebbero aggredito un agente entrato nella loro cella per un controllo. ''Fatto per altro mai negato'', ha detto oggi il legale di Renne, Mauro Caliendo.

Nella precedente udienza, il giudice aveva sentito il direttore del carcere Domenico Minervini, in forza al tempo dei fatti e che si e' detto all'oscuro della vicenda, oggi sono stati sentiti due agenti testimoni. Per lunedi' dono previsti l'intervento della difesa rappresentata dagli avvocati Aldo Mirate ed Alberto Pasta nonche' la sentenza.

ANSA

STATISTICHE CARCERI REGIONE PIEMONTE
Statistiche carceri Regione Piemonte







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Concorso per 540 allievi di Polizia Penitenziaria: domanda entro l’8 maggio

2 Il Consiglio di Stato boccia il riordino in due punti: sovrintendenti e Luogotenente senza criterio

3 Due Agenti della Polizia Penitenziaria delle scorte soccorrono una bambina in preda ad una crisi epilettica

4 Fuorni. Bomba in carcere, si indaga. Oggi la protesta dei Poliziotti Penitenziari

5 Prato, agente di Polizia Penitenziaria insegue scippatore e lo fa arrestare

6 Airola, clamorosa fuga dal carcere minorile. Sappe: evasione prevedibile: sicurezza era al minimo

7 Intimidazioni alla Polizia Penitenziaria: forate le ruote delle auto del Corpo a Cagliari

8 Seminfermo di mente e pericoloso omicida fuge da REMS: è il terzo caso in poche settimane

9 Torino, agente penitenziario si porta a casa il rame dei condizionatori

10 Igor il russo, l''ex compagno di cella: E'' diventato Ezechiele dopo la conversione


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Servizio di polizia stradale: la penitenziaria è la più temuta tra le forze dell''ordine!

2 Riordino delle carriere: arriva l’ok anche del Consiglio di Stato

3 Riordino delle carriere: buono l’esito delle consultazioni dei sindacati e dei Co.Ce.r. presso le commissioni parlamentari

4 Francesco Di Cataldo: in memoria del Maresciallo Maggiore degli Agenti di Custodia ucciso dalle BR a Milano il 20 aprile 1978

5 Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti

6 Riordino: una proposta per le nuove insegne di qualifica della Polizia Penitenziaria

7 Accreditati 320 euro di bonus . Ora si attende il Decreto per le funzioni direttive a marescialli e ispettori

8 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

9 Riordino delle carriere: analisi dei contenuti del parere favorevole del Consiglio di Stato

10 Riordino delle carriere: il Governo tuteli sindacati e co.ce.r. che sostengono il progetto del riordino contro la disinformazione