Aprile 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Aprile 2018  
  Archivio riviste    
Tornare alla vecchia dizione di Agenti di Custodia: il Ministro Severino lancia la proposta

Polizia Penitenziaria - Tornare alla vecchia dizione di Agenti di Custodia: il Ministro Severino lancia la proposta


Notizia del 28/03/2013 - ROMA
Letto (4403 volte)
 Stampa questo articolo


Durante il suo intervento in occasione della visita di Papa Francesco all'istituto minorile di Roma Casal del Marmo, il Ministro Severino propone di tornare alla vecchia dizione di "Agenti di Custodia".

Severino ha ricordato che ''gli agenti di Polizia Penitenziaria prima si chiamavano agenti di custodia. Io riproporrei che fossero chiamati cosi, perche nel termine 'custodire' -ha proseguito- c'e' tanto sentimento e tanto amore ed e' quello di cui questi ragazzi hanno bisogno per tornare nella societa guariti, come possono fare...

''Oggi Papa Francesco, a Casal del Marmo, ha consegnato uno straordinario messaggio di speranza ai giovani detenuti. Ma l'ha consegnato anche ai nostri poliziotti, donne e uomini della Polizia Penitenziaria, personale specializzato nel trattamento dei detenuti minorenni, che fanno davvero un encomiabile lavoro con una utenza particolarmente difficile e con molte criticita'. Poliziotti che sanno conciliare perfettamente il binomio di tutori dell'ordine e della sicurezza e di operatrici ed operatori del trattamento rieducativo con una particolare ed apprezzata sensibilita' umana.

Donato Capece, segretario generale del Sappe, Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria. ''Proprio per questo -aggiunge- non ci sono piaciute le parole della Ministro della Giustizia Severino, che vorrebbe proporre di chiamarci di nuovo 'agenti di custodia': evidentemente in un anno da Guardasigilli non ha capito bene qual'e' il nostro ruolo e la nostra funzione sociale. Peccato per lei''. ''Noi poliziotti penitenziari -spiega Capece- siamo quelli che vivono in prima persona i disagi del carcere perche' siamo in sezione 24 ore al giorno'', aggiunge.

''Se la politica volesse intervenire concretamente potrebbe farlo subito con 3 provvedimenti, che non ha preso neppure il Ministro Guardasigilli: mi riferisco a processi piu' rapidi, espulsione dei detenuti extracomunitari per far scontare loro la pena nel paese di provenienza e soprattutto far scontare la pena ai tossicodipendenti in una comunita' di recupero - conclude - E' ovvio che, se come oggi i detenuti stanno 20 ore in cella, questo alimenta le tensioni.

Dovrebbero lavorare, ma ci vuole una legge apposita e la volonta' politica per farla, che nel nostro Paese non c'e'''. ''In Germania e' cosi': lavorano con soddisfazione perche' stare fuori dalla cella da' senso di serenita' ed e' diverso che stare 20 ore rinchiusi senza fare nulla, alternandosi tra chi sta seduto e in piedi per mancanza di spazio. Questo acuisce la tensione, quindi aggressioni e tentati suicidi. Ed anche il Governo tecnico -conclude Capece- ha fatto poco o nulla per il carcere e chi ci lavora. Altro che le proposte anacronistiche di chiamarci di nuovo ''agenti di custodia!''.

Adnkronos

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Nuovi sconti per gli appartenenti alle Forze Armate e agli operatori della Giustizia L''iniziativa rivolta a 500 mila persone consente di risparmiare fino a tremila euro l''anno

2 Sospeso lo stipendio a Sissy Trovato. La rabbia del padre: Le istituzioni l’hanno lasciata sola

3 Stipendi comparto Difesa e Forze dell''Ordine, arretrati a maggio, ecco le cifre

4 Forze Armate e di Polizia: ecco cosa prevede il contratto di Governo Lega-M5S

5 Riforma Carceri: Orlando getta la spugna

6 Altra incredibile follia della Amministrazione: camorrista ergastolano in cattedra alla scuola di Polizia Penitenziaria di Cairo.

7 Detenuto scatenato a Santa Bona: feriti cinque agenti di Polizia Penitenziaria

8 I Carabinieri Nas alla Dozza. Mensa della penitenziaria nel mirino

9 Direttore del Carcere di Bergamo Porcino va in pensione:I miei 40 anni con i detenuti

10 Alfonso Sabella: Ho pensato al suicidio. Condannato a morte dallo Stato


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 In memoria di Rocco D''Amato, ucciso nella Casa Circondariale di Bologna da un detenuto il 13 maggio 1983

2 Fermate il mal di vivere dei poliziotti penitenziari!

3 La festa per ricordare che cos’era la Festa del Corpo. Santa Rita della Rosa nel Pugno al posto di San Basilide?

4 Poliziotto penitenziario condannato a tre anni di reclusione per stalking: minacciava un collega, la moglie e i figli

5 Ma la mobilità dei direttori quando la fanno?

6 La perquisizione straordinaria

7 Operazione Nucleo Cinofili a Regina Coeli: rinvenimento droga e arresto

8 Il Ministro Orlando dice che la situazione delle carceri è sotto controllo. Non ha dati aggiornati o non vuole spaventare gli italiani?

9 Sorveglianza dinamica …. quando al Dap si rifanno il maquillage senza trucco e parrucco

10 Sindacalismo e Agenti di Custodia. Un’occasione per conoscere la nostra storia (*)