Dicembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2017  
  Archivio riviste    
Tribunale di Bologna: senza i parcheggi per i mezzi della Polizia Penitenziaria

Polizia Penitenziaria - Tribunale di Bologna: senza i parcheggi per i mezzi della Polizia Penitenziaria


Notizia del 23/04/2012 - BOLOGNA
Letto (2952 volte)
 Stampa questo articolo


 La nuova sede del Tribunale di Bologna non prevede l'accesso dei mezzi della Polizia Penitenziaria. La nuova sede, inaugurata dal Ministro di Giustizia Severino, si trova nel centro della città e non ha un'area di parcheggio per i mezzi che effettuano le traduzioni dal carcere al tribunale.

Il tribunale costa ai cittadini italiani un affitto molto alto perchè si tratta di un edificio storico. Oltre al danno economico, la beffa di non poter gestire al meglio le operazioni legate al lavoro degli agenti penitenziari. (ndr)
 
"Io vorrei considerarla semplicemente una tappa verso un recupero pieno di efficienza della giustizia che dovra' passare attraverso tante e tante altre tappe". Cosi' il ministro della Giustizia Paola Severino ha parlato della nuova sede del Tribunale di Bologna, da lei stessa inaugurata oggi a Palazzo Pizzardi. Un edificio storico di proprieta' privata che il Comune ha deciso di prendere in affitto per circa 10 anni, con una spesa milionaria, e che gli operatori della giustizia non considerano perfettamente adeguata dal punto di vista funzionale, di accesso e di spazi. Il Palazzo inoltre si trova nel centro storico della citta' e non ha un parcheggio per i mezzi della Polizia Penitenziaria.
Al di la' della "valenza culturale del recupero pubblico di un edificio privato per una splendida citta' con una lunga e gloriosa tradizione giuridica e universitaria" e ferma restando l'importanza di un "partenariato tra pubblico e privato che ha consentento virtuosamente di recuperare un edificio storico", il ministro non nasconde che la soluzione e' di fatto parziale.
 
"Qui finalmente il tribunale di Bologna trova una sede unica dopo un lungo periodo di frammentazione della struttura in 5 differenti edifici. Tutto questo senza delocalizzare gli uffici dal centro verso le periferie, come e' accaduto in molti altri casi" ricorda il Guardisigilli, non facendo mistero che il trend nazionale e' quello di creare cittadelle giudiziarie in periferia, in luoghi dove l'uso degli spazi e l'accessibilita' siano il meno problematici possibile.
 
"Di regola, infatti, l'odierna tendenza dell'edilizia giudiziaria e' indirizzata verso la creazione delle cosiddette cittadelle delle giustizia, ove in un unico contesto periferico si concentrano tutte le strutture giudiziarie, carcere compreso, per finalita' di razionale utilizzo e di decongestionamento dei centri urbani" prosegue Severino, convinta che "questa tendenza, nella quasi totalita' dei casi e' positiva e virtuosa, oltre che condivisibile in termini di efficienza".
 
"Non vi e' dubbio che questa sia la regola che abbiamo seguito in tanti altri casi e situazioni - aggiunge Severino - ma ogni regola ha la sua eccezione e quella del tribunale di Bologna e' un'eccezione, virtuosa sotto il profilo del recupero storico, certamente destinata a suscitare ancora qualche perplessita' sotto il profilo degli spazi e della piena utilizzabilita' dei locali".
Ai cronisti che a margine dell'inaugurazione le chiedevano un commento sulla scelta operata dal Comune di pagare un affitto decennale e milionario per Palazzo Pizzardi, Severino replica senza entrare nello specifico dell'aspetto finaziario. "Per il momento accontentiamoci di questo risultato" ha replicato, rimarcando che "il lavoro e' stato fatto con grande impegno e il risultato e' anche un edificio ora agibile alla cittadinanza. Credo che poi - conclude - modifiche di questa situazione ci potranno essere".
 
All'inaugurazione in via Farini sono intervenuti anche il sindaco Virginio Merola, il presidente del Tribunale Francesco Scutellari, il presidente del Tribunale di Sorveglianza Francesco Maisto, il presidente dell'Ordine degli Avvocati Sandro Callegaro, il presidente della Commissione Giustizia al Senato Filippo Berselli e Guido Calvi, in rappresentanza del Csm. 
 
Adnkronos
STATISTICHE CARCERI REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Statistiche carceri Regione Emilia-Romagna







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Forze dell’Ordine, arriva il Taser. Ecco il modello scelto per la sperimentazione

2 Si è tolto la vita impiccandosi il Poliziotto penitenziario accusato dalla figlia di averla violentata

3 Colloqui disinvolti nel carcere di Padova: ai boss veniva consentito anche di incontrare persone sotto inchiesta del proprio clan

4 Pagarono 50 euro al medico per falsi certificati: licenziati due Poliziotti penitenziari già sospesi

5 Migliorano le condizioni degli allievi a Cairo Montenotte. Il sindaco: bollite l''acqua

6 Arrestato ex Agente penitenziario dai Carabinieri: in casa teneva pistole, munizioni e paletta della Polizia Penitenziaria

7 Protesta nazionale dei Poliziotti penitenziari francesi: aggressioni continue, poco interesse da parte del Governo

8 Enrico Sbriglia: a Padova ci sono scandali perché qui si indaga. Nelle altre carceri c''è omertà e copertura

9 Ergastolano ordinava estorsioni e pestaggi dal carcere di Bologna: utilizzava il telefono del compagno di cella che era in semilibertà

10 Movimento cinque stelle: il decreto di riforma dell''ordinamento penitenziario serve a smantellare il 4-bis, un regalo ai detenuti pericolosi


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 La resa e lo scioglimento della Polizia Penitenziaria: una scelta che avrà pesanti ricadute per lo Stato

2 Amministrazione di cartone o cartoni animati dell’Ammistrazione?

3 Visite medico-fiscali: il Re, il Giullare e i cetrioli che volano

4 Se San Basilide volesse farci una grazia, accetteremmo volentieri il passaggio agli Interni

5 In ricordo del Sovrintendente Capo Italo Giovanni Corleone

6 Giuseppe Lorusso, Agente del Corpo degli Agenti di Custodia, ucciso dai terroristi di Prima Linea il 19 gennaio 1979 a Torino

7 Dopo dieci anni di blocco contrattuale, un rinnovo da sfigati ... un misero caffè al giorno

8 Gli ex-terroristi salgono in cattedra nelle carceri, nel tentativo di mettere il bavaglio ai poliziotti che protestano

9 Una riforma necessaria: dalla sentenza Torreggiani ad oggi

10 Lotta alle mafie: le parole di chi non ha omesso il carcere e la Polizia Penitenziaria