Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Tutti i collaboratori di giustizia alla Polizia Penitenziaria: Bubbico e Mattiello (PD) contro Gratteri

Polizia Penitenziaria - Tutti i collaboratori di giustizia alla Polizia Penitenziaria: Bubbico e Mattiello (PD) contro Gratteri


Notizia del 08/06/2015 - ROMA
Letto (4738 volte)
 Stampa questo articolo


"Il Servizio Centrale di protezione lavora nel rispetto della legge: le leggi si possono cambiare e non c'è dubbio che ci siano tante cose da migliorare". Così il viceministro all'Interno, Filippo Bubbico, sull'intervista a Nicola Gratteri che su Italia Oggi illustra la proposta di riforma della Giustizia, elaborata dalla Commissione da lui presieduta e voluta dal premier Renzi e in particolare la gestione dei collaboratori di giustizia. 

"Gratteri - ragiona Bubbico - ha presieduto un gruppo di lavoro che si occupa di riforma del nostro sistema; il suo lavoro è un contributo utile e importante che il Governo deve valutare e il Parlamento deve discutere e approvare con o senza modifiche. Non vedo nessuna polemica, se non un contributo che espone un punto di vista. Il ministro dell'Interno, quello della Giustizia e il Consiglio dei ministri valuteranno le riforme da proporre e il Parlamento discuterà il disegno di legge predisposto dall'Esecutivo". 

Quanto alla gestione dei collaboratori di giustizia, che secondo la relazione Gratteri dovrebbe passare alla Polizia Penitenziaria, Bubbico osserva che "un progetto di riforma va visto nel suo complesso, non ho elemento per esprimere una valutazione, sono convinto che l'alta professionalità di Gratteri e della Commissione che presiede offrirà materia di riflessione a Governo e Parlamento, un contributo che sicuramente aiuterà il legislatore a migliorare la qualità degli strumenti per gestione di questi processi". 

 

"Sono inquietanti" le parole di Nicola Gratteri, presidente della Commissione per l'elaborazione di proposte normative in tema di lotta alle mafie, sulla gestione dei collaboratori di giustizia: "impongono una riflessione". A sostenerlo è il deputato Pd Davide Mattiello, componente della Commissione Antimafia dove coordina il gruppo di lavoro sui testimoni e i collaboratori di giustizia. Su Italia Oggi compare una lunga intervista a Gratteri che illustra la proposta di riforma della Giustizia, elaborata dalla Commissione da lui presieduta e voluta dal premier Renzi. 

"Mi colpisce - dice Mattiello - il passaggio dedicato alla gestione dei collaboratori di giustizia, che secondo la relazione Gratteri dovrebbe passare alla Polizia Penitenziaria, e questo per evitare il rischio di una gestione quanto meno farraginosa, permeabile a comportamenti opachi, basati su relazioni privilegiate tra appartenenti alle forze di polizia che compongono attualmente il Servizio Centrale di Protezione, deputato alla gestione di collaboratori e testimoni di giustizia, a sua volta dipendente dalla Commissione Centrale presieduta dal Vice Ministro Bubbico". Insomma, osserva il parlamentare del Pd, "fino a prova contraria, una posizione intrisa di diffidenza verso l'attuale funzionamento del Servizio Centrale. Mi aspetto un chiarimento da parte di Gratteri su questo punto - conclude Mattiello - e anche una replica del Vice Ministro Bubbico. Personalmente non ho motivo di dubitare del rigore professionale di chi gestisce e compone il Servizio Centrale di Protezione. Mentre senz'altro auspico che il Servizio, di concerto con la Commissione, possa trattare col massimo della tempestività e umanità diverse situazioni che riguardano testimoni di giustizia siciliani, calabresi e pugliesi, che legittimamente attendono risposte".

ANSA

 

Nicola Gratteri: ho consegnato la mia proposta di riforma a gennaio e da allora non se ne sa più nulla

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Candidata con la Bonino, tenta di passare dei soldi ad un detenuto durante una visita in carcere

2 Governo Gentiloni sarà ricordato per lo svuota carceri mascherato? Sappe: così si rottama il 41bis

3 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

4 Mauro Palma garante dei detenuti: approvate la riforma Orlando così com''è, senza accogliere le indicazioni della Direzione Antimafia

5 Detenuti evadono durante una gita al museo del MAXXI di Roma: ripresi poco dopo

6 Erika Stefani, Lega: basta svuota carceri, da Gentiloni ennesimo regalo ai criminali

7 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

8 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia

9 Carceri, la riforma rischia di slittare a dopo il voto. Troppe pene alternative

10 Sfiorata la sommossa nel carcere di Larino


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia

2 Transito a ruolo civile. Č legittimo cumulare pensione privilegiata e stipendio

3 Gruppo Operativo Mobile: Perché? Perché? Perché? Perché?

4 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

5 Ma chi siamo?

6 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

7 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

8 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

9 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia