Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Un agente penitenziario spara all'interno di un ristorante

Polizia Penitenziaria - Un agente penitenziario spara all'interno di un ristorante


Notizia del 25/06/2012 - FORLĚ-CESENA
Letto (4677 volte)
 Stampa questo articolo


In un ristorante a Forli, un poliziotto penitenziario ha perso la calma e, dopo aver impugnato la sua pistola d'ordinanza, ha sparato un colpo. Lo sparo è stato l'apice di una situazione che si è scaldata durante la serata. L'agente penitenziario, per tutta la sera, ha avuto un comportamento violento con un linguaggio volgare fatto di bestemmie e parolacce. L'uomo è stato arrestato dopo che si era allontanato dal locale. (ndr) 

Ha sparato sotto il tavolo al ristorante perché era andato su tutte le furie, scalfendo il pavimento e sfiorando gli altri clienti. Ha dell’incredibile l’episodio capitato l’altra sera all’Osteria dai Tosi, locale cult che si trova in via Donizetti, laterale di via Ansuino da Forlì all’Arcella. Nei guai è finito un agente della Polizia Penitenziaria, 35 anni, padovano, che lavora nel carcere di Rovigo, denunciato dalla squadra Mobile di Padova. All’uomo è stata sequestrata l’arma di ordinanza e, inoltre, quasi certamente il suo gesto avrà conseguenze anche sul posto di lavoro.
 
Fortunatamente il proiettile non ha ferito gli altri avventori del locale, ma dal racconto fatto da uno dei proprietari, Mauro Roghel (che gestisce l’osteria insieme al fratello Cristiano) si può veramente parlare di una fatalità. Il colpo esploso sotto il tavolo, infatti, ha frantumato una piastrella del pavimento e un frammento di ogiva si è conficcato nel montante di una finestra. «Quel tizio non l’avevo mai visto» ha spiegato Mauro Roghel «sebbene fosse seduto al tavolo con altre due persone, una delle quali è un nostro cliente. Francamente non ho ancora ben chiaro cosa abbia scatenato la sua ira. E tutto sommato importa poco. Più importante è che nessuno si sia fatto male e che la faccenda sia conclusa».
 
Il fatto è accaduto sabato sera alle 23,30. L’uomo, seduto al tavolo (visibilmente alterato) urla e bestemmia, tanto che una delle cameriere ad un certo punto si ferma e lo prega di abbassare i toni, per non disturbare la clientela (al momento dello sparo c’erano circa 20 persone). L'agente penitenziario non replica e la cosa sembra finita lì. Invece, lo stesso all’improvviso spara un colpo sotto il tavolo. I clienti si spaventano, alcune ragazze urlano dicendo di aver sentito schegge sulle gambe (probabilmente pezzi di piastrella). In un primo istante i più pensano a un petardo. Ma c’è chi ha visto. E chiama il 113. Un istante dopo chiama anche il proprietario.
 
Sul posto arriva una Volante. Testimoni parlano chiaramente di una pistola. Ma, nel frattempo, l’agente se n’è andato. L’uomo viene rintracciato tre ore dopo dalla squadra Mobile. Si giustifica dicendo che il colpi gli è partito mentre aveva la pistola nella cintola. Ma i pantaloni che indossa non sono bucati. E parte la denuncia.
 
STATISTICHE CARCERI REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Statistiche carceri Regione Emilia-Romagna







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Droga in carcere: poliziotto incastrato da una microspia nei gradi

5 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

6 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

7 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

8 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

9 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

10 Carceri: “E’ sempre più emergenza aggressioni”


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Raffaele Cinotti: in memoria del Vice Brigadiere degli Agenti di Custodia, ucciso a Roma il 7 aprile del 1981

5 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

6 Sempre un passo indietro... perchè la Polizia Penitenziaria non sta al livello degli altri

7 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

8 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

9 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

10 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico