Marzo 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2017  
  Archivio riviste    
Un detenuto tunisino evade fingendosi malato

Polizia Penitenziaria - Un detenuto tunisino evade fingendosi malato


Notizia del 11/10/2012 - VERONA
Letto (3198 volte)
 Stampa questo articolo


Un'evasione a regola d'arte per un detenuto tunisino che è riuscito ad uscire dal carcere, fingendosi malato. Succede nel carcere di Verona. (ndr)

Chiha Abdelkader, un detenuto tunisino di 36 anni, è riuscito ad evadere dal pronto soccorso dove era stato trasportato dopo aver finto di essere azzoppato. E’ accaduto a Borgo Trento, in provincia di Verona.

FALSO MALATO – Chiha, condannato a sei anni per detenzione di un chilo e mezzo di eroina, ha fatto perdere le sue tracce mentre era in attesa di una radiografia.

Ne parla Alessandra Vaccari sul quotidiano L’Arena di Verona:
Chiha Abdelkader, 36 anni, tunisino adesso è braccato. L’altra sera, mentre era in carcere, ha finto di stare male al punto che prima è stato portato nell’infermeria, poi accompagnato per radiografie al pronto soccorso di BorgoTrento. Lamentava una frattura a una gamba. E lì caricato su una sedia a rotelle, visto che sosteneva di non poter camminare. La prima cosa da fare dunque, verificare che non si fosse rotto un osso. Il detenuto, scortato dalla Polizia Penitenziaria è stato accompagnato in sala raggi. E da lì approfittando di una porta aperta è scappato. Gli infermieri, presi alla sprovvista hanno dato l’allarme. La Polizia Penitenziaria per cercare di fermare l’uomo ha anche esploso in colpo in aria, ma lui, a questo punto «miracolato» andava più veloce di un fulmine. Il detenuto ha imboccato l’ingresso del pronto soccorso e da lì si è dileguato verso il parcheggio soprastante.È stato immediatamente dato l’allarme a tutte le forze dell’ordine che hanno subito cominciato le ricerche, ma fino a ieri del tunisino non c’erano tracce.

IL REATO DI PROCURATA EVASIONE – Il direttore del carcere, Maria Grazia Bregoli, ha fatto sapere:
“Non posso che ringraziare tutte le forze dell’ordine che ci hanno aiutato nelle ricerche”. “Questa è una fase molto delicata e non vogliamo interferire in alcun modo con il lavoro della magistratura. Ritengo che ai miei uomini non si possa imputare negligenza, ma altrettanto vero è che loro, come me, possono essere accusati del reato di procurata evasione”.

http://www.giornalettismo.com/ 

STATISTICHE CARCERI REGIONE VENETO
Statistiche carceri Regione Veneto







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Concorso per 540 allievi di Polizia Penitenziaria: domanda entro l’8 maggio

2 Il Consiglio di Stato boccia il riordino in due punti: sovrintendenti e Luogotenente senza criterio

3 Due Agenti della Polizia Penitenziaria delle scorte soccorrono una bambina in preda ad una crisi epilettica

4 Fuorni. Bomba in carcere, si indaga. Oggi la protesta dei Poliziotti Penitenziari

5 Prato, agente di Polizia Penitenziaria insegue scippatore e lo fa arrestare

6 Intimidazioni alla Polizia Penitenziaria: forate le ruote delle auto del Corpo a Cagliari

7 Torino, agente penitenziario si porta a casa il rame dei condizionatori

8 Seminfermo di mente e pericoloso omicida fuge da REMS: è il terzo caso in poche settimane

9 Igor il russo, l''ex compagno di cella: E'' diventato Ezechiele dopo la conversione

10 Grappa artigianale preparata dai detenuti nel carcere di Bologna


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Servizio di polizia stradale: la penitenziaria è la più temuta tra le forze dell''ordine!

2 Un anno fa ci lasciava Nicola Caserta

3 Riordino delle carriere: arriva l’ok anche del Consiglio di Stato

4 Riordino delle carriere: buono l’esito delle consultazioni dei sindacati e dei Co.Ce.r. presso le commissioni parlamentari

5 Francesco Di Cataldo: in memoria del Maresciallo Maggiore degli Agenti di Custodia ucciso dalle BR a Milano il 20 aprile 1978

6 Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti

7 Riordino: una proposta per le nuove insegne di qualifica della Polizia Penitenziaria

8 Accreditati 320 euro di bonus . Ora si attende il Decreto per le funzioni direttive a marescialli e ispettori

9 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

10 Riordino delle carriere: analisi dei contenuti del parere favorevole del Consiglio di Stato