Giugno 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Giugno 2017  
  Archivio riviste    
«Un grazie agli agenti di Polizia penitenziaria ma,ora denuncerò il Ministero che non mi fa lavorare»

Notizia del 26/08/2011 - VICENZA

«Un grazie agli agenti di Polizia penitenziaria ma,ora denuncerò il Ministero che non mi fa lavorare»

letto 2734 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

«Denuncerò il ministero di Grazia e Giustizia e chiederò i danni perchè mi viene negata la possibilità di svolgere il mio lavoro». Mario Allegra, avvocato, ha fatto dell'abbattimento delle barriere architettoniche la sua battaglia. Non personale, ma civile e morale: «Non posso arrivare in carcere per incontrare un mio assistito e trovare il servoscale rotto - spiega -. Posso accettare l'aiuto degli agenti della polizia penitenziaria che, a braccia, mi hanno portato nella stanza destinata ai colloqui, ma tutto questo non è giusto nè corretto. Va contro ogni minima regola. Prima viene vanificata la dignità di un cittadino e, poi, di un professionista».
La storia va avanti da tempo. Per raggiungere la stanza, dove i legali incontrano i loro assistiti, ci sono cinque gradini da salire che, per una persona in sedia a rotelle, rappresentano un ostacolo insormontabile. «Ho fatto presente al direttore del carcere il problema ancora alcuni anni fa - riprende l'avv. Allegra -. Vennero sistemati due elevatori: uno per gli avvocati e un altro che portava nella stanza dei colloqui per i familiari dei detenuti. Mi pareva fosse una battaglia di civiltà che andava percorsa. Infatti dal ministero della Giustizia arrivarono i soldi e vennero montati».
Per alcuni anni tutto proseguì normalmente, poi i sollevatori si ruppero e non vennero aggiustati. Ogni volta che l'avv. Allegra doveva raggiungere la casa circondariale sapeva che l'aspettava un ostacolo non indifferente, sempre superato grazie alla buona volontà degli agenti penitenziari. «Che ringrazio - prosegue -, ma l'altro giorno non ci ho più visto. Non è possibile che dopo svariate segnalazioni non si riesca ad ottenere una riparazione. Non credo costi tantissimo in termini di denaro, ma per la mia dignità, quella di altri disabili e quella dei parenti dei detenuti non c'è prezzo. Senza dimenticare che c'è anche un'altra questione aperta: mancano i servizi igienici per disabili. Mi rendo conto che al S. Pio X ci tanti altri problemi da risolvere, ma in questo modo non si rispetta la convenzione Onu sui diritti alla disabilità e la stessa Costituzione italiana».
Una prima risposta arriva dal direttore del penitenziario cittadino, Fabrizio Cacciabue. «Ho fatto richiesta dei finanziamenti per sistemare i due elevatori del luglio dello scorso anno per un preventivo di spesa di 800 euro. Naturalmente non sono mai arrivati, altrimenti avremo risolto il problema. Poi, per quanto riguarda i servizi igienici è vero non ci sono - ammette il direttore -. A questo punto non ci resta attendere che, con i prossimi lavori di ampliamento, possa essere allargata la zona riservata ai colloqui con tutti i lavori necessari per abbattere le barriere archittoniche».
Le spiegazioni si trovano ma non bastano: «Io voglio solo svolgere il mio lavoro dignitosamente - chiude l'avvocato Allegra - e ora non lo posso fare: questo è illegale e incivile».

STATISTICHE CARCERI REGIONE VENETO
Statistiche carceri Regione Veneto







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Si incendia furgone della Polizia Penitenziaria: salvi ma intossicati gli Agenti e il detenuto

2 Poliziotto Penitenziario di Milano si suicida con la pistola d''ordinanza: era in servizio presso il Nucleo NTP di Milano Opera

3 Serve sangue per la figlia di un collega: coinvolta in un incidente a Cosenza è in coma

4 Agente Polizia Penitenziaria uccide la moglie e si suicida: illesa la figlia diciottenne presente in casa, il padre le ha detto di allontanarsi

5 Imboscata ad Agente penitenziario: c''è un problema in bagno e quando arriva i detenuti lo aggrediscono

6 Collega uccide la moglie con la pistola ritirata ieri, gli era stata tolta per stati d''ansia. Forse una relazione extra-coniugale

7 DAP avvia procedimento disciplinare ai sindacalisti che contestarono il sistema premiale che ha permesso la liberazione anticipata dell''omicida Igor il russo

8 Ruba il borsello ad un poliziotto penitenziario in pizzeria, lo nasconde in auto e poi torna a mangiare. Scoperto e arrestato

9 Detenuto cerca di accoltellare Poliziotto penitenziario nel carcere di Novara: Agente schiva il colpo ma rimane ferito al braccio

10 Detenuti magrebini in sorveglianza dinamica aggrediscono con lamette gli Agenti penitenziari nel carcere di Padova


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 C’erano una volta due reparti speciali chiamati GOM e NIC …

2 Ci ha lasciati Veronica Bizzi, educatrice in servizio presso la Casa Circondariale di Trapani

3 Con la riforma della giustizia la Polizia Penitenziaria espleterà i controlli anche sul territorio per legge

4 Dipendenti statali: attenzione alle assenze per malattie, fissato il tetto massimo

5 Due suicidi nella Polizia Penitenziaria a distanza di poche ore: Dipartimento amministrazione penitenziaria continua a tergiversare sul disagio dei Poliziotti

6 Forze di Polizia e Forze Armate: uso consapevole dei social network. Guarda il Video con i consigli utili

7 Ormai è un Bollettino di Guerra … San Basilide salvaci tu

8 Le nuove prospettive dell’Esecuzione Penale Esterna

9 La "famiglia di caserma" e l''attesa del trasferimento vicino casa

10 Non tutto ciò che può essere contato conta e non tutto ciò che conta può essere contato