«È gravissimo quanto avvenuto ieri sera all'interno delle aule giudiziarie del Tribunale di Velletri: verso le ore 21, dopo la lettura di sentenza di condanna di alcuni detenut" />

  Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Velletri: agenti del NTP aggrediti dalla folla mentre scortavano detenuti a processo

Notizia del 22/11/2011 - ROMA

Velletri: agenti del NTP aggrediti dalla folla mentre scortavano detenuti a processo

letto 2010 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

«È gravissimo quanto avvenuto ieri sera all'interno delle aule giudiziarie del Tribunale di Velletri: verso le ore 21, dopo la lettura di sentenza di condanna di alcuni detenuti sex offender, nell'aula è scoppiato il finimondo. Una parte del pubblico ha iniziato ad inveire contro i detenuti ed alcune unità di Polizia Penitenziaria addette al Servizio delle Traduzioni dei detenuti di Cassino e Velletri sono state aggredite con violenza mentre assicuravano l'incolumità dei detenuti stessi. Con molta difficoltà i colleghi sono riusciti a portarli all'interno delle camere di sicurezza, poste nel seminterrato del Tribunale e dove poco dopo sono stati raggiunti da una folla inferocita che ha sfondato una porta d'accesso con l'evidente intento di porre in essere un tentativo di aggressione. Attimi di alta tensione.

La fortuna ha voluto che in quel preciso istante i detenuti erano appena saliti sugli automezzi, che sono stati letteralmente circondati e bersagliati da calci e pugni tanto da registrare anche il tentativo di sfondamento dei vetri. L'autista è dovuto fuggire a sirene spiegate facendosi largo attraverso la folla inferocita. Questa violenta aggressione, proditoria e particolarmente violenta, mette drammaticamente in evidenza le gravi condizioni di lavoro dei poliziotti penitenziari del Nucleo Traduzioni di Cassino. Questi nostri Agenti lavorano sistematicamente sotto scorta e devono fare fronte a carichi di lavoro particolarmente delicati e stressanti. Ma così non si può più andare avanti!». Questo il commento di Giovanni Battista De Blasis e di Maurizio Somma, dirigenti nazionali del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe, su quanto avvenuto ieri sera al palazzo di Giustizia di Velletri. 

«Ai nostri agenti va la nostra piena ed affettuosa solidarietà, ma è ovvio che in queste condizioni non si può andare avanti. Le gravi carenze di organico della Polizia Penitenziaria ed il pesante sovraffollamento carcerario condizionano irrimediabilmente i livelli di sicurezza dei servizi delle traduzioni dei detenuti, riducendoli al minimo dei minimi. Il nostro Personale è encomiabile perché garantisce ogni giorno, nei servizi interni al carcere ed in quelli svolti all'esterno – come, appunto, le traduzioni presso le aule di giustizia o in altri carceri ed i piantonamenti negli ospedali cittadini – un servizio eccellente e sicuro nonostante le mille criticità e problematiche che esistono. Ma non si può continuare ad andare avanti così. Servono tutele e garanzie».

http://www.castellinews.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

9 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali

10 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

3 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

4 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

5 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

6 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

7 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario