Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Velletri, carabinieri beffati: detenuto in manette se la dà a gambe

Polizia Penitenziaria - Velletri, carabinieri beffati: detenuto in manette se la dà a gambe


Notizia del 30/07/2014 - ROMA
Letto (2105 volte)
 Stampa questo articolo


È caccia a un pregiudicato di origine marocchina che, arrestato e condannato per direttissima, è riuscito ieri a scappare dall’auto dei carabinieri proprio davanti il cancello del carcere di Velletri.

LA FUGA – Immediate sono scattate le ricerche dell’uomo, Omar Lahbim, e sul posto sono intervenuti l’unità cinofile e un elicottero. La fuga, avvenuta intorno alle 15.00, si sarebbe svolta in un’area di competenza del carcere dove, come più volte denunciato dal SI.P.PE, il livello di sicurezza sarebbe insufficiente, specie nelle ore notturne, quando l’area risulta scarsamente illuminata.

LA CARENZA DI ORGANICO – Va ricordato che il sindacato della Polizia Penitenziaria il 21 giugno scorso aveva manifestato davanti a quel carcere per denunciare le tragiche condizioni di sovraffollamento e degrado della struttura e la carenza del personale. Dal 30 aprile 2014, secondo i dati ufficiali del Dap, il numero dei detenuti presenti nel carcere di Velletri è di 607, il personale previsto dalla pianta organica è di 179 unità, mentre quello amministrato è costituito da 175 unità maschili. Secondo il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria nel carcere di Velletri ci sarebbe una carenza di solo 4 unità, ma secondo il sindacato di Polizia Penitenziaria questi dati non tengono conto di circa 29 agenti distaccati in altri istituti e palazzi del potere e di 12 agenti assenti per lunga malattia.

LE DIFFICILI CONDIZIONI DI LAVORO – I poliziotti penitenziari che di fatto operano nel carcere di Velletri sono quindi in numero inferiore rispetto a quello indicato nella pianta organica, costringendo quindi la Direzione del Carcere a ricorrere alle prestazioni di lavoro straordinario, con pregiudizio alle casse statali ma soprattutto al benessere psicofisico del personale costretto a lavorare 8 o 9 ore al giorno in un ambiente degradante.

cinquequotidiano 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Candidata con la Bonino, tenta di passare dei soldi ad un detenuto durante una visita in carcere

2 Governo Gentiloni sarà ricordato per lo svuota carceri mascherato? Sappe: così si rottama il 41bis

3 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

4 Mauro Palma garante dei detenuti: approvate la riforma Orlando così com''è, senza accogliere le indicazioni della Direzione Antimafia

5 Detenuti evadono durante una gita al museo del MAXXI di Roma: ripresi poco dopo

6 Erika Stefani, Lega: basta svuota carceri, da Gentiloni ennesimo regalo ai criminali

7 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

8 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia

9 Carceri, la riforma rischia di slittare a dopo il voto. Troppe pene alternative

10 Sfiorata la sommossa nel carcere di Larino


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia

2 Transito a ruolo civile. È legittimo cumulare pensione privilegiata e stipendio

3 Gruppo Operativo Mobile: Perché? Perché? Perché? Perché?

4 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

5 Ma chi siamo?

6 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

7 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

8 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

9 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia