Settembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Settembre 2017  
  Archivio riviste    
Vertici del DAP in contrasto con la Cancellieri, ma fonti interne smentiscono la volontà di dimettersi

Polizia Penitenziaria - Vertici del DAP in contrasto con la Cancellieri, ma fonti interne smentiscono la volontà di dimettersi


Notizia del 11/01/2014 - ROMA
Letto (1904 volte)
 Stampa questo articolo


Se c’è un dipartimento ministeriale dove la silenziosa guerra nei corridoi rischia di esplodere da un giorno all’altro, questo è il Dap. Nei palazzi dell’Amministrazione penitenziaria l’aria è tesissima da molto prima che scoppiasse il caso Cancellieri/Ligresti, con la famosa telefonata della ministra al vice Cascini per l’amica Giulia.

Funzionari contro funzionari, magistrati contro magistrati, poliziotti contro magistrati: tutti vorrebbero la testa del vicino di stanza. E certo non si perde occasione per far trapelare sfuriate o malesseri, laddove siano funzionali alla propria causa. E così persino di sabato pomeriggio esce su Dagospia la notizia di un’infuocata e lunga riunione, giovedì scorso, tra Annamaria Cancellieri e il terzetto che guida il Dap – il capo Giovanni Tamburino e i suoi due vice, Luigi Pagano e Francesco Cascini -, riunione durante la quale la ministra si è “mangiata” i vertici per non aver saputo fare niente sul sovraffollamento carcerario. “Dopo aver ricevuto qualche rassicurazione, un po’ generica, dal consigliere Tamburino – ha scritto Francesco Bonazzi su Dagospia – ha letteralmente investito i suoi tre alti dirigenti accusandoli, in sostanza, di gestire solo la macchina amministrativa e di non pensare sufficientemente ai carcerati. ‘Non fate nulla per i detenuti!’ è sbottata la Guardasigilli”. Un tono decisamente diverso rispetto a quello della telefonata preoccupata per la salute della Ligresti. E qui un’ulteriore indiscrezione: i tre alti dirigenti sono pronti alle dimissioni, con una lettera già scritta e, forse, già inviata al Guardasigilli.

“La riunione c’è stata e il cazziatone pure, ma il capo e i suoi vice non hanno alcuna intenzione di dimettersi”, fanno invece sapere fonti qualificate interne all’amministrazione, che attribuiscono la diffusione della notizia a una delle correnti dei corridoi di Largo Daga. “In un periodo di tensione e di instabilità politica come questo – proseguono – sarebbe da irresponsabili mollare”. Anche perché, se la nomina di un nuovo capo del Dap avvenisse nell’era Cancellieri, il successore di Tamburino sarebbe senz’altro Mauro Palma, primo presidente dell’associazione Antigone, poi a capo del Comitato europeo per la Prevenzione della Tortura (e quindi amico di Bruxelles) e oggi Presidente della Commissione ministeriale sul sovraffollamento degli istituti penitenziari. E neanche questa sarebbe una nomina tanto condivisa all’interno del Dap.

Il Fatto Quotidiano

 

Secondo il sito Dagospia dimissioni di Tamburino, Pagano e Cascini e Mauro Palma nuovo Capo del Dap

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Quanto guadagna un poliziotto penitenziario?

2 Poliziotto penitenziario ferito alla testa da un detenuto: è in gravi condizioni

3 Ministro Orlando annuncia nuove assunzioni: 48 poliziotti in più nel 2017 e 57 come anticipo 2018

4 Condannato a tre anni e due mesi ex Agente penitenziario: vendeva droga e telefonini nel carcere di Aosta

5 Consegnava droga nel carcere di Brescia: arrestato Poliziotto penitenziario ora rinchiuso nel carcere militare

6 DAP autorizza visite dei Radicali in 35 carceri per la prossima settimana

7 Detenuto autorizzato a lavorare all''esterno non rientra in carcere, il Garante: sono sorpresa

8 Invitati per un pranzo con Papa Francesco: due detenuti si danno alla fuga poco prima di arrivare

9 Al via il concorso per agenti di Polizia Penitenziaria: 197 posti disponibili

10 Detenuti ottenevano misure alternative per lavorare, ma le ditte erano false e il lavoro inesistente


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 In memoria di Pasquale Di Lorenzo, Sovrintendente di Polizia Penitenziaria ucciso dalla mafia il 13 ottobre 1992

2 Dichiarazioni Andrea Orlando: caserme gratuite per la Polizia Penitenziaria e Decreto trasferimenti sedi extra moenia

3 Carceri, SAPPE: “Questo Governo toglie il pacco dono dell’Epifania ai poliziotti penitenziari per pagare l’aumento di stipendio dell’83% ai detenuti che lavorano: vergognoso!”

4 Gennaro De Angelis, Agente di Custodia ucciso dalla camorra il 15 ottobre 1982

5 Il piano per azzerare la memoria della Polizia Penitenziaria con la scusa del decreto trasferimenti

6 Decreto Orlando sulla mobilità del personale: ma perchè il Ministro invece di perder tempo coi videomessaggi non istituisce la direzione generale del Corpo?

7 In memoria di Ignazio De Florio, Agente di Custodia ucciso in un agguato camorristico l''11 ottobre 1983

8 Riordino dei ruoli della Polizia Penitenziaria e dirigenza dei funzionari del Corpo e ispettori-funzionari. Ma i dirigenti penitenziari e gli altri funzionari civili, saranno contenti?

9 Dopo la circolare sul pacco dell''Ente Assistenza e Carità, i dubbi sulla nuova circolare: pagamenti vitto uniformi e armi

10 Scomparso stamattina a Roma il Professor Lionello Pascone, generale in congedo del Corpo di Polizia Penitenziaria