Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Vertici del DAP in contrasto con la Cancellieri, ma fonti interne smentiscono la volontà di dimettersi

Polizia Penitenziaria - Vertici del DAP in contrasto con la Cancellieri, ma fonti interne smentiscono la volontà di dimettersi


Notizia del 11/01/2014 - ROMA
Letto (1994 volte)
 Stampa questo articolo


Se c’è un dipartimento ministeriale dove la silenziosa guerra nei corridoi rischia di esplodere da un giorno all’altro, questo è il Dap. Nei palazzi dell’Amministrazione penitenziaria l’aria è tesissima da molto prima che scoppiasse il caso Cancellieri/Ligresti, con la famosa telefonata della ministra al vice Cascini per l’amica Giulia.

Funzionari contro funzionari, magistrati contro magistrati, poliziotti contro magistrati: tutti vorrebbero la testa del vicino di stanza. E certo non si perde occasione per far trapelare sfuriate o malesseri, laddove siano funzionali alla propria causa. E così persino di sabato pomeriggio esce su Dagospia la notizia di un’infuocata e lunga riunione, giovedì scorso, tra Annamaria Cancellieri e il terzetto che guida il Dap – il capo Giovanni Tamburino e i suoi due vice, Luigi Pagano e Francesco Cascini -, riunione durante la quale la ministra si è “mangiata” i vertici per non aver saputo fare niente sul sovraffollamento carcerario. “Dopo aver ricevuto qualche rassicurazione, un po’ generica, dal consigliere Tamburino – ha scritto Francesco Bonazzi su Dagospia – ha letteralmente investito i suoi tre alti dirigenti accusandoli, in sostanza, di gestire solo la macchina amministrativa e di non pensare sufficientemente ai carcerati. ‘Non fate nulla per i detenuti!’ è sbottata la Guardasigilli”. Un tono decisamente diverso rispetto a quello della telefonata preoccupata per la salute della Ligresti. E qui un’ulteriore indiscrezione: i tre alti dirigenti sono pronti alle dimissioni, con una lettera già scritta e, forse, già inviata al Guardasigilli.

“La riunione c’è stata e il cazziatone pure, ma il capo e i suoi vice non hanno alcuna intenzione di dimettersi”, fanno invece sapere fonti qualificate interne all’amministrazione, che attribuiscono la diffusione della notizia a una delle correnti dei corridoi di Largo Daga. “In un periodo di tensione e di instabilità politica come questo – proseguono – sarebbe da irresponsabili mollare”. Anche perché, se la nomina di un nuovo capo del Dap avvenisse nell’era Cancellieri, il successore di Tamburino sarebbe senz’altro Mauro Palma, primo presidente dell’associazione Antigone, poi a capo del Comitato europeo per la Prevenzione della Tortura (e quindi amico di Bruxelles) e oggi Presidente della Commissione ministeriale sul sovraffollamento degli istituti penitenziari. E neanche questa sarebbe una nomina tanto condivisa all’interno del Dap.

Il Fatto Quotidiano

 

Secondo il sito Dagospia dimissioni di Tamburino, Pagano e Cascini e Mauro Palma nuovo Capo del Dap

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Candidata con la Bonino, tenta di passare dei soldi ad un detenuto durante una visita in carcere

2 Governo Gentiloni sarà ricordato per lo svuota carceri mascherato? Sappe: così si rottama il 41bis

3 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

4 Mauro Palma garante dei detenuti: approvate la riforma Orlando così com''è, senza accogliere le indicazioni della Direzione Antimafia

5 Detenuti evadono durante una gita al museo del MAXXI di Roma: ripresi poco dopo

6 Erika Stefani, Lega: basta svuota carceri, da Gentiloni ennesimo regalo ai criminali

7 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

8 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia

9 Carceri, la riforma rischia di slittare a dopo il voto. Troppe pene alternative

10 Sfiorata la sommossa nel carcere di Larino


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia

2 Transito a ruolo civile. È legittimo cumulare pensione privilegiata e stipendio

3 Gruppo Operativo Mobile: Perché? Perché? Perché? Perché?

4 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

5 Ma chi siamo?

6 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

7 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

8 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

9 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia