Dicembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2017  
  Archivio riviste    
Vilipendio al Profeta Maometto e lesioni: due Poliziotti penitenziari condannati in primo grado

Polizia Penitenziaria - Vilipendio al Profeta Maometto e lesioni: due Poliziotti penitenziari condannati in primo grado


Notizia del 23/01/2015 - ASTI
Letto (2997 volte)
 Stampa questo articolo


Le motivazioni della sentenza sono durissime. Il giudice Giulio Corato parla di «vilipendio al Profeta della religione islamica», di violazione dei diritti costituzionali e non concede le attenuanti generiche ai due agenti di Polizia Penitenziaria del carcere di Quarto condannati a dicembre per lesioni gravi e violenza privata ai danni di un detenuto di fede islamica, Mohammed Carlos Gola, 29 anni, ora residente a Portacomaro. Per il sovrintendente C. R., 50 anni, era stata disposta una pena di 2 anni e 8 mesi e per l’assistente N. S. 2 anni e 2 mesi.  

I fatti  

Le dichiarazioni di Gola sono compatibili con le lesioni riscontrate da quattro medici in servizio a Quarto e dallo specialista di medicina legale Gianluca Novellone, incaricato dal difensore del detenuto, l’avvocato Guido Cardello. Gola nel maggio 2010 aveva raccontato il pestaggio a Cardello. R. nell’infermeria del penitenziario avrebbe insultato il giovane dicendo «il vostro Profeta puzzava e ci puzzava anche quella c... di barba», dopo aver pronunciato frasi denigratorie sulla barba portata da Gola. 

Il recluso avrebbe reagito tirando un calcio a una scrivania. Una reazione definita dal giudice «giustamente scomposta» perché proporzionata all’offesa. A quel punto sarebbe scattato il pestaggio, con R. e S. che tagliano anche una ciocca di barba alla vittima per umiliarla. Mancano invece i riscontri su una sorta di tentativo di impiccagione denunciato da Gola, e su questo punto è stata disposta l’assoluzione. 

La sentenza  

Gli imputati sono incensurati, ma per il giudice non meritano le attenuanti generiche e anzi la procura ha ragione nel contestare l’aggravante dei «futili motivi». R. e S., secondo il magistrato hanno violato i diritti costituzionali del detenuto Gola. 

La difesa  

«Gola non è credibile, la sua versione è inverosimile. Racconta un sacco di frottole. Faremo appello» indica l’avvocato Maurizio La Matina, legale dell’assistente S.. I due agenti sono ancora in servizio. «Devono pagare un risarcimento di 10 mila euro, su questo punto la sentenza è già esecutiva. Ora mettano mano al portafogli» dice invece l’avvocato Cardello.

lastampa.it

 

Decine di detenuti di fede islamica in rivolta al grido al grido di "Allah" e "Isis" nel carcere di Padova: due Poliziotti penitenziari feriti

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE PIEMONTE
Statistiche carceri Regione Piemonte







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Forze dell’Ordine, arriva il Taser. Ecco il modello scelto per la sperimentazione

2 Colloqui disinvolti nel carcere di Padova: ai boss veniva consentito anche di incontrare persone sotto inchiesta del proprio clan

3 Pagarono 50 euro al medico per falsi certificati: licenziati due Poliziotti penitenziari già sospesi

4 Migliorano le condizioni degli allievi a Cairo Montenotte. Il sindaco: bollite l''acqua

5 Arrestato ex Agente penitenziario dai Carabinieri: in casa teneva pistole, munizioni e paletta della Polizia Penitenziaria

6 Enrico Sbriglia: a Padova ci sono scandali perché qui si indaga. Nelle altre carceri c''è omertà e copertura

7 Uno Bianca, i fratelli Savi nello stesso carcere

8 Ergastolano ordinava estorsioni e pestaggi dal carcere di Bologna: utilizzava il telefono del compagno di cella che era in semilibertà

9 Carcere di Salerno: detenuti si lanciano olio bollente, Agente ferito con arma da taglio, telefonino e chiavetta usb

10 Boss mafiosi nella stessa cella e a colloqui con le loro famiglie nello stesso momento: così impartivano ordini dal carcere di Padova


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 La resa e lo scioglimento della Polizia Penitenziaria: una scelta che avrà pesanti ricadute per lo Stato

2 Gratteri, Ardita, Stati Generali... fino ad oggi sono state ignorate tutte le proposte di riforma della Polizia Penitenziaria ...il 2018 sarà l’anno buono?

3 Amministrazione di cartone o cartoni animati dell’Ammistrazione?

4 Se San Basilide volesse farci una grazia, accetteremmo volentieri il passaggio agli Interni

5 In ricordo dell’assistente capo Salvatore De Luca

6 Gli ex-terroristi salgono in cattedra nelle carceri, nel tentativo di mettere il bavaglio ai poliziotti che protestano

7 Una riforma necessaria: dalla sentenza Torreggiani ad oggi

8 Videoconferenze tra DAP e periferia: ogni tanto una buona notizia

9 Il servizio di tutoring e la beneficienza all''amministrazione

10 Lotta alle mafie: le parole di chi non ha omesso il carcere e la Polizia Penitenziaria