Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Violentò una sedicenne mentre era in permesso premio: condannato a sei anni e otto mesi detenuto del carcere di Bollate

Polizia Penitenziaria - Violentò una sedicenne mentre era in permesso premio: condannato a sei anni e otto mesi detenuto del carcere di Bollate


Notizia del 22/09/2016 - MILANO
Letto (1262 volte)
 Stampa questo articolo


Sei anni e 8 mesi di carcere. È la condanna che dovrà scontare Alessandro Merico, 38enne detenuto del carcere di Bollate che lo scorso aprile, durante un permesso premio, violentò e rapinò una ragazza di 16 anni ad Assago, vicino Milano. Merico si trovava nel carcere di Bollate (uno dei penitenziari modello in Italia) per scontare una condanna a 3 anni e 3 mesi per due rapine. Avrebbe finito di scontare la sua pena il 31 ottobre di quest'anno. Lo scorso 28 aprile, però, aveva beneficiato di un permesso premio.

L'uomo aveva anche rapinato la ragazzina.

Proprio in quell'occasione il 38enne aveva pedinato una ragazzina di 16 anni, aggredendola sul pianerottolo della sua casa ad Assago. Sotto la minaccia di un coltello aveva costretto la minorenne a entrare in casa e lì l'aveva violentata più volte. Poi aveva rovistato nei cassetti dell'abitazione scappando con cento euro. Merico era stato arrestato qualche giorno dopo l'aggressione. Era stato lui stesso, rivelando di conoscere un amico del fratello della vittima, ad aiutare involontariamente gli inquirenti nelle indagini. Adesso è arrivata la sentenza con rito abbreviato (che prevede lo sconto di un terzo della pena): il giudice ha riconosciuto le aggravanti chieste dalla procura: la minore età della vittima e il fatto di aver commesso il reato mentre il 38enne beneficiava di una misura alternativa al carcere.

milano.fanpage.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LOMBARDIA
Statistiche carceri Regione Lombardia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

5 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

6 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

7 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

8 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

9 NoiPa: Forze Armate in rivolta. E spunta una petizione on line

10 Carceri: “E’ sempre più emergenza aggressioni”


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

5 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

6 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

7 L’indennità per la “presenza esterna”: a chi si e a chi no

8 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

9 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico

10 La lingua segreta dei tatuaggi sulla persona detenuta