Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Visita a sorpresa del Ministro Cancellieri nel carcere di Viterbo

Polizia Penitenziaria - Visita a sorpresa del Ministro Cancellieri nel carcere di Viterbo


Notizia del 09/01/2014 - VITERBO
Letto (1726 volte)
 Stampa questo articolo


“Mammagialla diventerà un carcere modello per il Lazio”. La ministra della Giustizia Anna Maria Cancellieri esce dall’istituto penitenziario di Viterbo con in testa un progetto per migliore la struttura e la vita di detenuti e agenti. O almeno così sembra ascoltando le parole della guardasigilli.

La ministro è arriva nel capoluogo nel pomeriggio per una visita a sorpresa nel carcere, dove il giorno di capodanno è scoppiata una violenta rissa tra detenuti, con un bilancio di dodici feriti. Il fatto ha destato molto clamore, tanto che la guardasigilli ha deciso di venire a vedere di persona cosa succede a Mammagialla.

“Il problema di questo carcere non è il sovraffollamento – ha detto al termine della visita – qui non ci sono le situazione drammatiche per cui l’Europa ci sta colpendo, nessuno ha meno di i tre metri di spazio vitale. Il vero problema è la mancanza di spazi sociali. Questo carcere ha enormi possibilità e si può lavorare per migliorare la vita di tutti. Anche degli agenti penitenziari che stanno facendo un grossissimo sforzo in questo istituto, io penso che se ci mettiamo tutti insieme a lavorare, e potremmo fare cose interessanti”.

La ministro durante la visita a Mammagialla ha incontra la direttrice dell’istituto Teresa Mascolo con la quale ha parlato a lungo per capire la situazione di vivibilità.

“Mammagialla è una struttura solida con grandi potenzialità e ne faremo un modello per il Lazio. Diventerà sicuramente un carcere pilota. Il mio impegno sarà di totale di attenzione”.

Sulla rissa che ha sconvolto la vita all’interno del carcere la ministra lascia solo una battuta: “Si tratta di fenomeni complessi, ma non bisogna assolutamente arrendersi di fronte alle difficoltà ma comprenderne le motivazioni”.

Intanto lunedì 13 gennaio gli agenti della Polizia Penitenziaria preoccupati dopo la mega rissa hanno indetto un sit-in di protesta di fronte ai cancelli del carcere.

tusciaweb.eu

Rissa per il presunto controllo del carcere: questi i motivi della rissa a Viterbo

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria: accorpamento nella Polizia di Stato o nei Carabinieri?

2 Polizia Penitenziaria: accorpamento non si farà, ecco perchè

3 Il boss e il pentito si incrociano in aereo: la Polizia Penitenziaria evita alo scontro fisico tra i due

4 Corte Cassazione: Sciopero della fame detenuti è un''azione dimostrativa di scontro e di ostilità verso le istituzioni

5 Rapporto Ragioneria Generale dello Stato: dipendenti statali meno 7,2 per cento. Polizia Penitenziaria meno trentacinque per cento!

6 Ancora due Agenti penitenziari aggrediti da detenuto nel carcere di Rebibbia

7 Comunicato DAP: la solidarietà a Luca Traini in carcere è una notizia priva di fondamento

8 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

9 Il carcere è troppo duro per Michele Zagaria: il suo avvocato dice che il 41-bis lo deprime

10 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il nuovo ruolo degli Ispettori con carriera a sviluppo direttivo

2 Riordino dei ruoli della Polizia Penitenziaria e dirigenza dei Funzionari del Corpo. Capitolo 2

3 La riforma dell’ordinamento penitenziario: osservazioni e considerazioni

4 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

5 Nuova circolare Dap per uso dei social: regole deontologiche, immagine e decoro. (o nascondere degrado, incuria e abbandono?)

6 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

7 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

8 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

9 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia