Lug/Ago 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2017  
  Archivio riviste    
Visita a sorpresa del Ministro Cancellieri nel carcere di Viterbo

Polizia Penitenziaria - Visita a sorpresa del Ministro Cancellieri nel carcere di Viterbo


Notizia del 09/01/2014 - VITERBO
Letto (1671 volte)
 Stampa questo articolo


“Mammagialla diventerà un carcere modello per il Lazio”. La ministra della Giustizia Anna Maria Cancellieri esce dall’istituto penitenziario di Viterbo con in testa un progetto per migliore la struttura e la vita di detenuti e agenti. O almeno così sembra ascoltando le parole della guardasigilli.

La ministro è arriva nel capoluogo nel pomeriggio per una visita a sorpresa nel carcere, dove il giorno di capodanno è scoppiata una violenta rissa tra detenuti, con un bilancio di dodici feriti. Il fatto ha destato molto clamore, tanto che la guardasigilli ha deciso di venire a vedere di persona cosa succede a Mammagialla.

“Il problema di questo carcere non è il sovraffollamento – ha detto al termine della visita – qui non ci sono le situazione drammatiche per cui l’Europa ci sta colpendo, nessuno ha meno di i tre metri di spazio vitale. Il vero problema è la mancanza di spazi sociali. Questo carcere ha enormi possibilità e si può lavorare per migliorare la vita di tutti. Anche degli agenti penitenziari che stanno facendo un grossissimo sforzo in questo istituto, io penso che se ci mettiamo tutti insieme a lavorare, e potremmo fare cose interessanti”.

La ministro durante la visita a Mammagialla ha incontra la direttrice dell’istituto Teresa Mascolo con la quale ha parlato a lungo per capire la situazione di vivibilità.

“Mammagialla è una struttura solida con grandi potenzialità e ne faremo un modello per il Lazio. Diventerà sicuramente un carcere pilota. Il mio impegno sarà di totale di attenzione”.

Sulla rissa che ha sconvolto la vita all’interno del carcere la ministra lascia solo una battuta: “Si tratta di fenomeni complessi, ma non bisogna assolutamente arrendersi di fronte alle difficoltà ma comprenderne le motivazioni”.

Intanto lunedì 13 gennaio gli agenti della Polizia Penitenziaria preoccupati dopo la mega rissa hanno indetto un sit-in di protesta di fronte ai cancelli del carcere.

tusciaweb.eu

Rissa per il presunto controllo del carcere: questi i motivi della rissa a Viterbo

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Assunzioni in Polizia Penitenziaria, Orlando: per il 2017 altri 305 Agenti assunti in aggiunta a quelli già previsti

2 In fuga ed è pericoloso: arrestato dopo sparatoria con la Polizia di Stato, piantonato in ospedale riesce a fuggire

3 Poliziotto penitenziario blocca rapinatore: aveva appena rubato uno zainetto ad un vigilantes

4 Truffa alla pay tv, 150 persone indagate in Sicilia: indagine iniziata in carcere

5 Andrea Orlando: tutti gli evasi vengono catturati. In Italia il minor tasso di evasioni d''Europa

6 Baby boss nelle carceri minorili: M5S conto i 25enni nelle carceri minorili

7 Detenuto frattura un dito ad Ispettore di Polizia Penitenziaria di Imperia: non voleva rientrare dalle celle aperte

8 Il Gip archivia le accuse contro gli Agenti penitenziari di Trento: non ci furono maltrattamenti nei confronti dei detenuti

9 Isola di Santo Stefano: inaugurata elisuperfice per iniziare il restauro del carcere

10 Detenuto evade da permesso premio: in carcere per sequestro di persona, spaccio, furto e rapina, porto abusivo di armi


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Michele Gaglione: Agente di Polizia Penitenziaria, ucciso dalla camorra il 7 agosto 1992

2 In memoria dell''Appuntato del Corpo degli Agenti di Custodia Nerio Fischione, ucciso a Brescia durante tentativo di evasione nel 1974

3 Stabilimento balneare di Roma-Maccarese: quando la Polizia Penitenziaria è ospite (indesiderato) a casa sua.

4 Promozioni al grado superiore: perché si valutano le sanzioni disciplinari e non le ricompense?

5 La vigilanza dinamica è un fallimento! Parola di Santi Consolo, che dà ragione al Sappe, ma vorrebbe il ritorno delle “veline”.

6 Uno sguardo alle prime procedure applicative del riordino della Polizia di Stato

7 Noi, vittime della Torreggiani

8 Sicilia: c''era una volta la polizia stradale

9 Come ci è stato scippato l’Ente Orfani trasformato in Ente di Assistenza di tutti, gestito da pochi

10 L’estate del detenuto