Maggio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2018  
  Archivio riviste    
Visita dei giornalisti al nuovo padiglione di Modena: personale sostituito con tecnologia e sorveglianza dinamica

Polizia Penitenziaria - Visita dei giornalisti al nuovo padiglione di Modena: personale sostituito con tecnologia e sorveglianza dinamica


Notizia del 05/03/2013 - MODENA
Letto (4032 volte)
 Stampa questo articolo


Piano carceri: inaugurato il nuovo padiglione del carcere di Modena. Tecnologia e nuova area per le visite dei figli dei detenuti, ma ancora carenze di personale di Polizia Penitenziaria.

Visita guidata dentro il carcere Sant'Anna di Modena. Porte aperte per un giorno a cameraman, fotografi e giornalisti per visitare in particolare il nuovo padiglione capace di ospitare 200 detenuti e attrezzato con tutti i più moderni comfort non solo per i detenuti, ma anche per le famiglie e i minori in visita. Da subito vi sono sono stati trasferiti 85 detenuti dagli altri padiglioni, così da ridurre il sovraffollamento. Altri ne arriveranno dagli altri istituti di pena della Regione, tutti con pene da scontare entro i 5 anni.

La nuova struttura- quattro piani, tre detentivi e uno per i servizi - servirà anche a migliorare le condizioni di vita dei detenuti. Ogni cella ha infatti finestre più grandi rispetto al passato, dotate di scuri. Non solo, ogni ambiente ha la sua doccia e un lavandino per lavare le stoviglie. Quello di Modena è il primo padiglione dei quattro che saranno realizzati in Emilia Romagna per ridurre il sovraffollamento delle carceri.

Gli agenti dovevano essere 223 agenti e sono invece 213".

Ma c'è di più: "Il nuovo padiglione sarà soggetto ad una nuova forma di vigilanza detta “dinamica” che prevede il controllo a distanza dei detenuti anche attraverso sistemi di video sorveglianza. La sorveglianza dinamica viene avviata sperimentalmente a Sant’Anna, primo carcere in Emilia-Romagane e fra i pochi istituti sul territorio nazionale. Una scelta questa che non è stata condivisa dai rappresentanti dei lavoratori della Polizia Penitenziaria, e che in occasione di due recenti incontri con la Direzione hanno avuto modo di rappresentare i limiti e la pericolosità di questa nuova metodologia, in quanto le telecamere non consentono lo stesso controllo che può essere fatto dai poliziotti. Lavoratori e sindacati ritengono che questa scelta abbia come unico scopo la giustificazione della riduzione di organico".

Per di più, in caso di atti violenti o di qualsiasi situazione critica all’interno del padiglione, non è prevista alcuna forma di tutela giuridica per i poliziotti che quindi saranno chiamati a rispondere in proprio sugli eventi, anche delittuosi, che si potranno verificare.

www.modenaonline.info

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Statistiche carceri Regione Emilia-Romagna







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Supermercato in caserma, i Carabinieri ne Aprono uno per tutti i Militari di Firenze

2 Non gradisce la sistemazione in cella, detenuto aggredisce agente della Penitenziaria

3 Caos al carcere di Prato: detenuto picchia agente, fuoco nelle celle

4 Carceri:Ariano Irpino,sequestrato agente

5 Carceri, SAPPE a Bonafede: “Ecco la situazione degli agenti penitenziari

6 Disordini Ariano Irpino: Bonafede, a chi lavora in carcere il sostegno concreto dello Stato

7 Accoltellamento a Trezzano, un poliziotto penitenziario salva la vita all’anziana aggredita

8 Grand Hotel Poggioreale, cellulari e 100mila euro: la “stanza” d’oro di Genny ‘a carogna

9 Rivolta in carcere ad Ariano Irpino, feriti due agenti della penitenziaria

10 Pensionamento anticipato per Forze Armate, Polizia e Vigili del Fuoco, in arrivo cambiamenti nel 2019


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Carceri: procuratore aggiunto Potenza Basentini verso guida Dap

2 Salvate il Gruppo Operativo Mobile (e gli altri servizi della Polizia Penitenziaria)

3 Col Ministro Bonafede avrà finalmente fine il paradosso dei direttori che esercitano funzioni di polizia, tolte alla Polizia Penitenziaria?

4 Alcune considerazioni sull’esonero, per motivi sanitari, da alcuni posti di servizio

5 Tempo di bilanci per il Ministero della Giustizia

6 In sezione comme a la guerre

7 Il Dap si riorganizza ... ma si dimentica sempre dell''Appuntato Caputo

8 La favoletta dell’autoconsegna di Siracusa e le fake news di certe paginette facebook

9 L’origine dei tatuaggi e l’implicazione del carcere

10 Sicurezza sul lavoro: il Documento di Valutazione dei Rischi