Categoria: ministro giustizia

“Una bellissima giornata che permette di far conoscere da Polizia Penitenziaria, le eccellenze che esprime per la tutela della legalità, per il contributo alla sicurezza dei cittadini e per la tradizione sportiva.” Con queste parole il Guardasigilli, Alfonso Bonafede, ha espresso il senso dell’iniziativa “Un giorno insieme alla Polizia Penitenziaria”, in corso di svolgimento in Piazza del Popolo a Roma. La manifestazione si protrarrà fino alle 19. Bonafede ha sottolineato l’importanza delle attività di contrasto e prevenzione del crimine svolte dal Corpo: “La Polizia Penitenziaria assicura un servizio fondamentale per la sicurezza dei cittadini, non solo all’interno delle carceri, ma anche in…

Torna alla Home

”Presenterò un’interrogazione parlamentare urgente al ministro della Giustizia Alfonso Bonafede dopo l’aggressione ai danni della direttrice del carcere di Fuorni Rita Romano da parte dei detenuti nel corso di una rissa”. Lo annuncia Edmondo Cirielli, Questore della Camera dei deputati e parlamentare di Fdi. ”L’incapacità del ministro Bonafede sta esponendo quotidianamente la polizia penitenziaria ad aggressioni: il regime delle celle aperte, introdotto dal governo Pd, va cancellato. O almeno rivisto. Mentre il personale va aumentato e minuto di strumenti di difesa come il taser”, spiega Cirielli. ”Rivolgo un appello alla Lega ad appoggiare la nostra battaglia parlamentare finalizzata alla cancellazione…

Torna alla Home

“Il problema del sovraffollamento evidenziato dal Garante esiste e stiamo lavorando per risolvere non solo una questione di numeri ma anche di qualità della vita negli istituti penitenziari, sia dei detenuti sia di chi vi lavora. Da parte mia ci sono totale disponibilità e grande sensibilità”. Queste le parole del ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, a margine della presentazione, svoltasi oggi nella sala della Regina della Camera dei Deputati, della Relazione annuale del Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale. Tra le questioni affrontate dal Garante Mauro Palma, oltre al tema dei numeri della popolazione…

Torna alla Home

Lotta comune alla criminalità organizzata e ulteriore potenziamento della cooperazione in materia giudiziaria: sono stati questi i temi al centro del colloquio tra il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, e l’Ambasciatore della Repubblica Argentina, Tomàs Ferrari. L’incontro, svoltosi nell’ufficio del Guardasigilli in via Arenula, ha permesso di ribadire i fortissimi vincoli storici e culturali che legano i due Paesi e le eccellenti relazioni nel campo della giustizia. Proprio in questi giorni una delegazione italiana guidata dal Procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo, Federico Cafiero de Raho, e composta da numerosi magistrati ed esponenti istituzionali, sta prendendo parte a Buenos Aires al primo Seminario Antimafia italo-argentino. Bonafede ha…

Torna alla Home

WhatsApp Ricevi news su WhatsApp