Bonafede sulla prescrizione parla come Quasimodo

0
Share.
Vuoi essere aggiornato con tutte le VIDEO-NOTIZIE? Iscriviti al nostro canale!

Le interviste di Bonafede sulla prescrizione.

Devo dirvi che ho cercato di capirne di più sulla nuova legge sulla prescrizione voluta e portata avanti in modo tenace dal nostro simpaticissimo Ministro Bonafede e per capirne di più non solo ho ascoltato alcune interviste rilasciate dallo stesso ma mi sono cimentato anche a tradurle, scoprendo un nuovo talento nel Ministro della Giustizia più contestato degli ultimi 50 anni.
Infatti, con parole degne del maggiore dei poeti ermetici, il suo conterraneo Salvatore Quasimodo, il Ministro Bonafede in una intervista ormai diventata virale, spiega con parole oscure e di difficile interpretazione qual è il nuovo meccanismo della prescrizione:
” …cioè cosa vuol dire; lo specifico perché sto leggendo di tutto [risatina stupida, more solito]. Vuol dire semplicemente che in primo grado, dopo la sentenza di primo grado, c’è una distinzione tra assolti e condannati. Per i condannati c’è l’interruzione della prescrizione, va bene! [lo dice come Wanna Marchi n.d.r.], quindi non c’è più la possibilità che per i condannati ci sia poi una prescrizione in appello; per gli assolti c’è una sospensione breve COMUNQUE per garantire un tetto [un nuovo piano casa? n.d.r.]ma COMUNQUE per svolgere COMUNQUE il processo di appello.
In secondo grado, se dopo che viene svolto [non celebrato n.d.r.]il giudizio di appello chi era stato condannato in primo grado viene assolto, e quindi è una persona dichiarata innocente [ohibò!] a seguito del giudizio di appello [n’altra volta n.d.r.], a quel punto quella persona che però è stata già dichiarata assolta recupera i termini di prescrizione [e che se ne fa? Li vende? n.d.r.]eeeee, dopo di che COMUNQUE, anche nel caso di assoluzione, anche in questo caso ci sarà eeeeee verrà dichiarata una sospensione per consentire COMUNQUE che eventualmente ci sia l’impugnazione in cassazione che si vada si vada insomma che si svolga il processo, il grado di Cassazione”
Ipse dixit: Alfonso Bonafede, addetto alla guardiania dei sigilli della Repubblica italiana.
Non vi nego di avere ancora molta confusione in testa e dopo questa spiegazione rilasciata ai giornalisti, il Ministro mi ha fatto persino rivalutare le tanto vituperate parafrasi delle poesie ermetiche studiate a suo tempo alle superiori.

 

Intervista del Ministro Bonafede sulla prescrizione

 

Torna alla Home

About Author

Avatar

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp Ricevi news su WhatsApp