Concorsi Polizia Penitenziaria


I concorsi della Polizia Penitenziaria sono regolamentati dal Decreto Legislativo 30 Ottobre 1992 n. 443 (Ordinamento del personale del Corpo). L’assunzione nel Corpo di Polizia Penitenziaria avviene mediante un concorso pubblico per le figure di Agenti, Ispettori e per il ruolo Direttivo (Commissari).

Concorsi Polizia Penitenziaria bando: cos’è e a cosa serve

Il bando di concorso Polizia Penitenziaria viene in genere pubblicato ogni uno o due anni. Si tratta di un documento che contiene al suo interno dettagli sul concorso e nello specifico:

  • figure ricercate
  • numero di posti messi a concorso
  • requisiti per partecipare
  • modalità di presentazione della domanda
  • scadenze
  • modalità di svolgimento della prova
  • indicazioni sulla pubblicazione dei giorni in cui si terranno le prove.

È sempre buona norma analizzarlo attentamente  per capire come presentare la domanda e i requisiti per partecipare. Infatti una domanda presentata secondo modalità diverse da quelle indicate o una mancanza in relazione ai requisiti necessari possono essere motivo di esclusione dal concorso.

Concorsi Polizia Penitenziaria requisiti: elenco pubblici ed interni

Accedendo alle seguenti sezioni del portale, potrai accedere all’elenco di tutti i concorsi, sia pubblici che interni ed i relativi corsi di formazione con tutte le informazioni associate:

Concorsi Polizia Penitenziaria requisiti: quali sono?

I requisiti richiesti cambiano a seconda del ruolo per il quale ci si candida. I concorsi sono aperti  ai volontari che hanno svolto un percorso all’interno delle Forze Armate e ai civili. Sono previsti dei posti riservati per le donne, così da poterle immettere nelle strutture carcerarie femminili.

Chi vuole diventare Agente deve avere un’età minima di 18 anni e un’età massima di 26 anni, limite innalzato a 28 per i VFP. In relazione ai concorsi per vice ispettori l’età anagrafica richiesta è 28 anni per i civili e 30 per i VFP mentre per quanto riguarda i commissari l’età massima è 30 anni.

Il titolo di studio può essere diploma o laurea. Ad esempio per gli Agenti va bene anche il solo diploma (fino a qualche anno fa bastava la licenza media). Per ruoli dirigenziali è invece indispensabile la laurea.

Ogni partecipante deve avere inoltre:

  • cittadinanza italiana
  • godimento dei diritti politici e civili
  • idoneità psico-fisiche e attitudinali al servizio.

Come fare domanda per i concorsi Polizia Penitenziaria

Per procedere con l’iscrizione al concorso Polizia Penitenziaria basta seguire quanto indicato nel bando. Solitamente la domanda va presentata attraverso modalità telematiche. Occorre quindi accedere a un sistema dove, una volta registrati con login e password, è possibile procedere alla compilazione e all’invio della domanda. Tutti i campi indicati come obbligatori devono essere compilati, altrimenti non si può procedere all’invio.

Prima di inviare la domanda è buona norma rileggere tutti i dati inseriti per assicurarsi che non ci siano errori.

Se viene inviata più volte una domanda, verrà presa in considerazione solo l’ultima presentata. Nel caso quindi si debbano apportare correzioni bisogna avanzare una nuova domanda.

Dopo che questa è stata correttamente inviata viene rilasciata una ricevuta in PDF che dovrà poi essere mostrata il giorno delle prove scritte.

Concorsi polizia penitenziaria: come prepararsi

Come prepararsi al concorso Polizia Penitenziaria? I candidati che partecipano a concorsi pubblici interni o esterni devono superare diverse prove che possono essere teoriche, psico-fisiche e attitudinali.

Per prepararsi ai test scritti è possibile acquistare dei volumi ad hoc, disponibili in tutte le librerie, e studiare gli argomenti oggetto d’esame. In alcuni casi potrebbe uscire una banca dati dalla quale verranno estratti i quiz per la prova, solitamente quella preselettiva.

Qualora esca una banca dati è consigliato esercitarsi con i simulatori di quiz che simulano la prova e permettono di visualizzare al termine il punteggio ottenuto.  In questa pagina è disponibile un simulatore quiz per i concorsi Polizia Penitenziaria.

Relativamente al concorso polizia penitenziaria materie, è fondamentale avere buone conoscenze su:

  • Organizzazione e funzioni del Corpo di Polizia Penitenziaria
  • Cultura Generale.

È poi necessario superare test psicologici, fisici, attitudinali e di personalità.

Conoscere date e sedi dove si svolgeranno le prove

I dettagli sulle date e sulle sedi vengono riportati anzitutto sul sito ufficiale della Polizia Penitenziaria e sul sito del Ministero di Giustizia. Quando esce il diario delle prove di esame vengono definiti anche gli orari di convocazione e pubblicate informazioni su come arrivare, cosa portare con sé e su cosa è vietato fare nel corso dello svolgimento dell’esame.

I candidati che dovessero presentarsi sprovvisti di ricevuta della domanda di partecipazione, documento di identità e codice fiscale o che non dovessero rispettare il regolamento imposto dagli organizzatori del concorso durante lo svolgimento delle prove non possono più partecipare.

Vengono resi noti anche i nomi dei candidati non ammessi. La non ammissione può avvenire per:

  • mancanza di uno dei requisiti richiesti
  • presentazione della domanda oltre la data di scadenza.

Eventuali variazioni sui giorni e sulle sedi vengono pubblicate sempre all’interno dei siti sopra menzionati. Per questo, nei giorni che precedono le prove, è fondamentale monitorarli.

Il giorno delle prove ogni candidato viene guidato presso una determinata postazione. Sarà la commissione a leggere il regolamento e a dare il via alla prova.

Concorso Polizia Penitenziaria graduatoria finale

Al termine dello svolgimento di tutte le prove per tutti i candidati viene stilata una graduatoria finale comprensiva dei vincitori e degli idonei. Le graduatorie restano aperte per più anni in modo da permettere alla Polizia Penitenziaria di potervi attingere quando necessario.

La chiamata per l’assunzione può avvenire tramite raccomandata e telefono. Ci si deve quindi presentare nella sede e nel giorno indicati per la firma del contratto. La presa in servizio solitamente avviene qualche settimana dopo la firma.

Il personale di Polizia Penitenziaria è poi tenuto a prendere parte a corsi di formazione e aggiornamento ai fini di una preparazione completa e un migliore svolgimento del lavoro. Qui puoi trovare l’elenco dei corsi di formazione in atto e conclusi con le relative date di inizio e di fine corso.

WhatsApp Ricevi news su WhatsApp