<

Charlène e Marco, due Fiamme sul ghiaccio

0
Share.
Prima di leggere l' articolo perdi un secondo e metti mi piace sulla nostra pagina facebook

I pattinatori delle Fiamme Azzurre Charlène Guignard e Marco Fabbri, coppia rivelazione dell’anno nel settore dell’artistico, guadagnano l’attenzione del quotidiano “rosa”.
Sulla Gazzetta dello Sport di oggi l’intera pagina della rubrica “Focus”, con servizio di Andrea Buongiovanni, è dedicata ai due atleti portabandiera del gruppo sportivo della Polizia Penitenziaria.
Lei di origini francesi, bretone per la precisione, lui di scuola milanese, da due stagioni in Fiamme Azzurre: nella finale di Vancouver valida per l’Isu Grand Prix – la Coppa del Mondo del pattinaggio di figura – hanno conquistato la medaglia di bronzo nella danza su ghiaccio. In questa specialità sono eredi di un’altra coppia della Polizia Penitenziaria, Anna Cappellini e Luca Lanotte, già campioni mondiali ed europei, che hanno chiuso con la carriera con la terza partecipazione olimpica ai Giochi invernali di Pyeongchang 2018: Charlène e Marco hanno raccolto il testimone e in questa stagione sono sbocciati scalando le gerarchie e meritandosi la credibilità delle giurie internazionali con esercizi molto spettacolari, sulle note del tango nella “Rythm Dance” e della colonna sonora di “La La Land” nel programma libero.
Colleghi di club, compagni in pista e nella vita: in uno sport che coniuga tecnica e senso artistico, ma richiede anche un’adeguata preparazione fisica, vengono seguiti dal preparatore atletico Gianni Perricelli, già pluridecorato marciatore delle Fiamme Azzurre, ora inserito nello staff della nazionale. Il Gruppo Sportivo della Polizia penitenziaria, che per primo tra i Corpi dello Stato si è impegnato in questa disciplina con il pionieristico reclutamento di Carolina Kostner nel 2005, è la colonna portante del movimento azzurro: agli ultimi Giochi Olimpici in Corea, sette dei dieci componenti della squadra italiana provenivano dalle nostre file. Segno che anche le lame tricolori del pattinaggio artistico ormai fanno affidamento sul supporto dei Corpi di Polizia come il nostro: e la coppia Guignard-Fabbri, in vista degli Europei di Minsk (21/27 gennaio 2019) rappresenta una delle più concrete speranze di medaglia della spedizione azzurra.

Fonte: gnewsonline.i

leggi anche: Il Commissario Capo Mariano Salvatore è il nuovo direttore del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre

Torna alla Home

About Author

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp Ricevi news su WhatsApp