Fiamme azzurre vincenti in giro per il mondo: conquistati Ori, argenti e bronzi

0
Share.
Vuoi essere aggiornato con tutte le VIDEO-NOTIZIE? Iscriviti al nostro canale!

Una cascata di medaglie ha impreziosito un weekend indimenticabile per il Gruppo Sportivo del Corpo della Polizia Penitenziaria. Gli atleti delle Fiamme Azzurre si sono distinti nelle gare disputate nei giorni scorsi in giro per il mondo salendo per ben 8 volte sul podio.

Hanno toccato il gradino più alto Vittorio Bissaro (Mondiali di vela, classe Nacra 17), Martina Carraro (Europei vasca corta di nuoto, 100 metri rana), Nadia Battocletti (atletica, Europei under 20 di cross) e i pattinatori Charlène Guignard e Marco Fabbri (Golden Spin, ISU Challenger Series 2019-2020).

Sempre dai campionati europei in vasca corta di nuoto vengono le due medaglie d’argento: Martina Carraro (50 metri rana) e Ilaria Bianchi (200 metri farfalla).

La straordinaria Martina Carraro ha fatto tris aggiundicandosi anche il bronzo nei 200 rana. Terzo posto anche per la coppia formata da Michele Scartezzini e Francesco Lamon nella specialità ‘madison’ durante la prova di Coppa del mondo di ciclismo su pista in Nuova Zelanda.

Ripercorriamo queste imprese nel dettaglio.

Maelle Frascari e Vittorio Bissaro

VELA – Campionato del Mondo

Il velista delle Fiamme Azzurre Vittorio Bissaro e la compagna Maelle Frascari (CC Aniene) sono i nuovi Campioni del Mondo della classe olimpica Nacra17 di vela. Proprio alla vigilia delle Olimpiadi di Tokyo 2020, nelle acque di Auckland, in Nuova Zelanda, raccolgono il testimone di un altro equipaggio azzurro, campione uscente. Un titolo che il timoniere delle Fiamme Azzurre non aveva mai conquistato neppure quando nello scorso quadriennio olimpico era stato sempre ai vertici della classe. Vittorio sana oggi la ferita di una medaglia olimpica perduta sul filo di lana a Rio. Un Mondiale difficilissimo per intensità, difficoltà tecnica del campo di regata e composizione della flotta: in un quadriennio olimpico il livello si alza gradualmente stagione dopo stagione, e andare a vincere il mondiale a poco più di sei mesi dall’Olimpiade equivale a vincere forse l’evento di maggiore livello dell’intero quadriennio. Il mondiale di Vittorio e Maelle è un piccolo capolavoro, costruito nelle acque siciliane di Trapani dove da più di due anni fa base la nazionale Nacra, a cercare quelle condizioni varie che si incontrano poi nei campi di regata intorno al mondo. Una varietà di condizioni meteo che i nacristi azzurri hanno trovato nel golfo di Hauraki, con una giornata finale da vento forte e onda. E non ha tremato il Nacra italiano.
Mondiale amaro per Alice Sinno e la compagna Francesca Bergamo che chiudono in 34esima posizione della classe 49er FX.

Michele Scartezzini e Francesco Lamon ciclismo su pista Fiamme Azzurre
Michele Scartezzini e Francesco Lamon

CICLISMO – Coppa del Mondo

È sempre dalla Nuova Zelanda che arriva un altro splendido terzo posto per le Fiamme Azzurre, nella Coppa del Mondo di ciclismo su pista, andata in scena a Cambridge: il primo e unico podio della tre giorni oceanica alla spedizione azzurra è proprio la terza piazza ottenuta dalla coppia composta da Michele Scartezzini e Francesco Lamon nella ‘madison’ maschile. Grandissimo risultato per Michele e Francesco che sono stati bravi a difendersi dall’attacco degli statunitensi mantenendo il vantaggio in classifica. Inarrivabili i neozelandesi Aaron Gate e Stewart Campbell, che hanno vinto la gara, mentre al secondo posto si sono piazzati gli australiani Kelland O’Brien e Cameron Meyer. I pistard delle Fiamme Azzurre, con una nuova medaglia al collo, sono subito volati in Australia, dove, da venerdì prossimo a domenica, scenderanno in pista per la quinta tappa di Coppa del Mondo nella città di Brisbane.

Martina Carraro nuoto Fiamme Azzurre
Martina Carraro

 

Ilaria Bianchi nuoto Fiamme Azzurre
Ilaria Bianchi

NUOTO – Europei vasca corta

Nell’Italia che chiude i campionati Europei di nuoto in vasca corta 2019 al secondo posto nel medagliere un ruolo determinante lo hanno svolto Martina Carraro e Ilaria Bianchi.
Martina è uscita dal Tollcross International Swimming Center di Glasgow con altre tre medaglie pesanti che vanno ad aggiungersi ai bronzi in vasca corta e lunga che hanno reso straordinario il 2019 della nostra genovese di stanza a Imola. Dopo l’oro nei 100 rana, e l’argento nei 50, è arrivata la ‘tripletta’ grazie al bronzo nei 200 (tempo di 2’19″68, record italiano).
Primato nazionale anche per Ilaria, giunta seconda nei 200 farfalla: 2’04”20, due centesimi meglio del suo personale. L’azzurra ha messo in difficoltà la grande favorita della vigilia l’ungherese Katinka Hosszu. Bronzo per l’altra ungherese Zsuzsanna Jakabos.
Anna Pirovano chiude il suo Europeo nona nei 200 farfalla e un undicesimo posto nei 200 misti.

Nadia Battocletti cross atletica leggera Fiamme Azzurre
Nadia Battocletti

ATLETICA LEGGERA – Europei di cross

Fantastica conferma d’oro per Nadia Battocletti: è ancora lei la campionessa europea under 20 del cross. Dopo Tilburg c’è Lisbona: la 19enne trentina delle Fiamme Azzurre si ripete nella rassegna continentale e trascina le azzurre al secondo posto a squadre. Per Nadia vittoria con il tempo di 13’58” nei 4,225 km del percorso portoghese, davanti alla slovena Klara Lukan e alla portoghese padrona di casa Mariana Machado.
Nella gara senior femminile di 8,225 chilometri, vinta dalla turca Yasemin Can, la nostra Valeria Roffino chiude in unidcesima posizone. L’argento va alla norvegese Karoline Groevdal e il bronzo alla svedese Samrawit Mengsteab.

Charlène Guignard e Marco Fabbri pattinaggio su ghiaccio Fiamme Azzurre
Charlène Guignard e Marco Fabbri

PATTINAGGIO SU GHIACCIO – Challenger series

Mentre al PalaVela di Torino andava in scena la finale della venticinquesima edizione del circuito Grand Prix, presso la Dom Sportova di Zagabria si è svolta la classica Golden Spin, decimo e ultimo evento della serie ISU Challenger Series 2019-2020. Per la nona volta in carriera Charlène Guignard e Marco Fabbri hanno vinto una gara del circuito, dominando in entrambi i segmenti. I due pattinatori delle Fiamme Azzurre hanno dimostrato particolare confidenza con la nuova rhythm dance, ritoccando il proprio primato personale. Secondi i russi Anabelle Morozov-Andrei Bagin e terzi gli americani Caroline Green-Micheal Parsons.

Bob a 4 Fiamme Azzurre
Patrick Baumgartner (il 1° da sinistra) e Mattia Variola (il 4°) nella selezione azzurra di bob a 4

SPORT INVERNALI – Coppa del mondo di skeleton e bob

Valentina Margaglio non è riuscita a qualificarsi per la seconda manche della gara di Lake Placid, valevole per la Coppa del mondo femminile. Pur partendo con un’ottima spinta (sesto tempo), la nostra Valentina non è riuscita a trovare continuità d’azione lungo il tecnico percorso di gara, concludendo la prova con il venticinquesimo posto.
Gara annullata a causa della bufera Intercontinental Cup Winterberg in Germania per Mattia Gaspari.
La Germania ha monopolizzato la gara di bob a quattro andata in scena sulla pista di Altenberg, seconda tappa della Coppa Europa. Bilancio positivo per il team azzurro guidato dal direttore tecnico Omar Sacco, che ha potuto così raccogliere dati interessanti in vista della rassegna iridata programmata per il prossimo mese di febbraio. Nella classifica generale di bob a quattro Patrick Baumgartner e Mattia Variola sono al settimo posto.

Fonte:gnewsonline.it

Torna alla Home

About Author

Avatar

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp Ricevi news su WhatsApp