Grosseto, per ora il carcere non chiuderà. Effettuato il sopralluogo alla caserma Barbetti

0
Share.
Vuoi essere aggiornato con tutte le VIDEO-NOTIZIE? Iscriviti al nostro canale!

Prima di leggere l' articolo perdi un secondo e metti mi piace sulla nostra pagina facebook

Il Sappe aveva incontrato il Prefetto per scongiurare la chiusura

Il provveditore regionale per l’amministrazione penitenziaria Antonio Fullone ha effettuato un sopralluogo alla caserma Barbetti, in cui potrebbe sorgere il nuovo carcere di Grosseto. «Il sito – ha affermato – riveste particolare interesse per l’Amministrazione penitenziaria, e l’impulso assicurato costantemente dal Prefetto e dai rappresentanti delle Istituzioni presenti al Tavolo, consente di ritenere ampiamente realizzabile l’obiettivo strategico dell’Amministrazione che consiste nella realizzazione del nuovo carcere».

Del sopralluogo si è parlato in una riunione che si è tenuta in Prefettura. Si tratta della seconda riunione in tal senso del tavolo istituzionale. Alla riunione, presieduta dal prefetto Cinzia Torraco, erano presenti il presidente del Tribunale e Procura della Repubblica di Grosseto, Antonio Fullone provveditore regionale per l’amministrazione penitenziaria, assessore Fabrizio Rossi del Comune di Grosseto ed il consigliere Bruno Ceccherini per la Provincia, il questore, il comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri, il comandante provinciale della Guardia di Finanza, task-force valorizzazione e dismissione immobili non residenziali del Ministero della difesa, direttore della Casa circondariale, responsabile del demanio Toscana e Umbria, responsabile del presidio militare territoriale e referente della Regione Toscana.

Il provveditore Fullone ha riportato la decisione del DAP (Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria del Ministero) di non disporre, al momento, la chiusura dell’attuale carcere di Grosseto riservandosi di valutare e monitorare il cronoprogramma ed i diversi adempimenti previsti, anche in sede di tavolo istituzionale, relativi alla realizzazione del nuovo istituto penitenziario.

In apertura dell’incontro il prefetto ha informato i presenti che nei giorni scorsi, insieme ad Andrea Pessina (soprintendente ad interim per le province di Siena, Grosseto, Arezzo) referenti del DAP, della Difesa e del Comune, ha svolto un sopralluogo presso la Caserma Barbetti, per valutare l’iter procedurale ed operativo necessario per l’auspicata realizzazione del nuovo Carcere di Grosseto presso quella sede. In particolare, il soprintendente, assicurando la massima collaborazione per il perseguimento di obiettivi istituzionali ed il referente del DAP, Ettore Barlettahanno illustrato al prefetto gli aspetti tecnici di maggiore rilevanza, tenendo conto dei vincoli al momento presenti sull’area.

Il prefetto, nel ringraziare il provveditore per la sensibile attenzione riservata a questa complessa vicenda, recependo le istanze del territorio che consentono anche di avviare realisticamente i lavori per il nuovo carcere, ha ricordato che l’amministrazione penitenziaria ha già formalizzato al Ministero della difesa con celerità la richiesta di acquisizione della caserma.

Fonte:Il giunco.net

Torna alla Home

About Author

Avatar

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp Ricevi news su WhatsApp