La verità negata – Trial by fire

Trial by Fire è un film del 2018 diretto da Edward Zwick e interpretato da Jack O’Connell e Laura Dern. La pellicola si basa sull’articolo del 2009 del The New Yorker scritto da David Grann sulla storia di Cameron Todd Willingham.

Il film è ambientato in Texas, nella cittadina di Corsicana. Cameron Todd Willingham è accusato del triplice omicidio dei suoi bambini morti in un incendio. L’uomo nega la sua colpa e afferma di amare le sue figlie più della vita ma, nonostante questo, verrà condannato a morte. 

Le indagini svolte subito dopo l’incendio, avvenuto il 23 dicembre 1991, arrivarono alla conclusione che era stato usato un liquido infiammante e che Todd era sicuramente l’autore del crimine. Per questo, la notte dell’8 gennaio 1992, venne arrestato. 

Willingham non poteva permettersi di assumere avvocati e quindi fu difeso da due legali d’ufficio: David Martin, ex soldato, e Robert Dunn, un avvocato difensore locale che rappresentava un po’ tutti gli abitanti di Corsicana.

Poco dopo il suo arresto, un certo Johnny Webb, detenuto nello stesso carcere, dichiarò che Willingham gli aveva confessato di aver causato l’incendio usando un liquido infiammabile.

Casualmente, la scrittrice Elizabeth Gilbert Liz (interpretata da Laura Dern) incontra Todd in prigione durante una visita e viene immediatamente colpita dalla sua storia. Inizia così a esaminare il processo e si convince che Todd è innocente e che l’avvocato nominato dallo Stato abbia fatto un pessimo lavoro. Willingham stesso ha cercato di studiare la legge da solo, ma confessò a un amico che la legge era così complicata che lui non riuscì a capire cosa avrebbe potuto fare.

Il 31 ottobre 1997, la Corte Criminale d’Appello respinse la richiesta di riesame di Willingham.

Anche analoga richiesta alla Corte Suprema degli Stati Uniti fu respinta nel dicembre 2003.

Nel gennaio 2004, il dott. Gerald Hurst, noto scienziato e investigatore del fuoco, accettò di esaminare il caso pro bono.

Hurst concluse che non c’erano prove di incendio doloso e che un uomo che aveva già perso i suoi tre figli e aveva trascorso dodici anni in prigione stava per essere giustiziato sulla base di perizie inattendibili. Nonostante il rapporto di Hurst i quindici membri del Board of Pardons and Paroles, che esaminarono una domanda di clemenza e avevano ricevuto il rapporto di Hurst, negarono la riapertura del processo.

Respinta anche l’istanza di grazia dal Governatore del Texas, il 17 febbraio 2004 venne eseguita la sentenza di morte. Nel dicembre 2004, Maurice Possley e Steve Mills, due giornalisti del Chicago Tribune, dopo aver appreso del rapporto di Hurst, chiesero di riesaminare il caso a tre esperti del fuoco, tra cui John Lentini. Gli esperti concordano con il rapporto di Hurst. 

Quasi due anni dopo, il progetto Innocence commissionò a Lentini e ad altri tre top investigatori antincendio di condurre una revisione indipendente delle prove incendiarie nel caso Willingham. 

Il gruppo di esperti scientifici ha concluso che tutti gli indicatori di incendio doloso sono stati dimostrati scientificamente  infondati.

La scheda del film:

Regia: Edward Zwick

Altri titoli: Trial by fire

Soggetto: dall’articolo 

di David Grann

Sceneggiatura: Geoffrey Fletcher

Fotografia: John Guleserian

Montaggio: Steven Rosenblum

Musiche: Henry Jackman

Effetti: John S. Baker, Alan Munro Scenografia: Clay A. Griffith

Costumi: Marina Draghici

Produzione: 

Flashlight Films, 

The Bedford Falls Company

Distribuzione: 

Roadsite Attraction

Personaggi e interpreti: 

Cameron Todd Willingham: 

Jack O’Connell

Elizabeth Gilbert: Laura Dern

Stacy Willingham: Emily Meade

Hurst: Jeff Perry

Julie Gilbert: Jade Pettyjohn

Joshua Mikel:

Daniels: Chris Coy 

Ponchai: McKinley Belcher III

Darlene: Rhoda Griffis

Iispettore: Carlos Gómez 

Genere: Biografico, Drammatico

Durata: 127 minuti, 

Origine: USA, 2018

  • SOCIAL SHARE :

Informazioni sull'autore

Giovanni Battista De Blasis

Nato a Roma il 26 agosto 1958 già Sostituto Commissario Coordinatore del Corpo di Polizia Penitenziaria. Laureato in giurisprudenza, un master in scienze criminologiche ed uno in scienze penitenziarie e dell’esecuzione penale. Giornalista pubblicista. Autore di pubblicazioni tecnico-giuridiche, professionali, saggistiche e satiriche. Avvocato praticante. Manager per i servizi di mediazione. Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Vice Presidente e Direttore del Comitato Scientifico dell’Accademia Europea Studi Penitenziari. Segretario Generale Aggiunto del Sappe e Vice Presidente Vicario dell’Anppe.

WhatsApp Ricevi news su WhatsApp