Poliziotto penitenziario intossicato in carcere. Ha mangiato pesce a mensa

0
Share.

Intervento d’emergenza: l’agente si trova ancora ricoverato in ospedale. Scoppia un nuovo caso

Volterra (Pisa), 6 gennaio 2020 – Il caso è recentissimo, ma la questione è annosa: un agente del carcere di Volterra finito qualche giorno fa in ospedale dopo aver consumato un pasto (a base di pesce), nel refettorio del Maschio da un lato; dall’altra parte i problemi sollevati a più riprese dalle sigle sindacali della polizia penitenziaria sullo stato di conservazione delle provviste e sulla scarsità delle portate. Intanto, ecco i fatti. L’agente del carcere accusa un malore dopo aver mangiato del pesce a mensa. Sta male, parte immediatamente una chiamata ai soccorsi.

E per il medico che lo prende subito in cura non vi sono grossi margini per i dubbi: l’agente è in preda ad un’intossicazione alimentare. Dovuta con molta probabilità (ma il condizionale è ancora d’obbligo) al piatto di pesce appena consumato alla mensa della Fortezza.

Per quale motivo?

Le possibilità in campo sono due: o l’alimento non era stato scongelato a dovere, oppure il problema va ricercato nella procedura di cottura della pietanza. Su questo aspetto, al momento aleggiano alcuni interrogativi. Fatto sta che l’agente di polizia si trova ancora ricoverato in ospedale a Volterra. La faccenda non è nuova ed in passato ha scatenato fior di polemiche e lettere di protesta che hanno raggiunto anche gli uffici regionali: ci riferiamo al caso di alcuni agenti di polizia penitenziaria che arrivarono a rifiutare il servizio di mensa ordinaria in carcere rilevando “quantità di cibo scarse, poca variabilità nelle alternative dei menù, oltre a ragionevoli dubbi sullo stoccaggio e sulla conservazione delle provviste”.
Ovviamente, l’intossicazione recente resta un caso assolutamente isolato (e non necessariamente correlato ai problemi denunciati dai sindacati in passato), ma il refettorio del carcere di Volterra torna a spalancare una finestra su un problema che è stato sollevato a più riprese.

Fonte:lanazione.it

Torna alla Home

About Author

Avatar

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp Ricevi news su WhatsApp