Principio di rivolta nel carcere di Brissogne. Sedata dopo sei ore

0
Share.
Vuoi essere aggiornato con tutte le VIDEO-NOTIZIE? Iscriviti al nostro canale!
Prima di leggere l' articolo perdi un secondo e metti mi piace sulla nostra pagina facebook

Dalle ore 11 di oggi 3 gennaio 2019 e fino alle ore 17 circa, un gruppo di circa 15 detenuti extracomunitari, tutti ristretti presso la Sezione detentiva A2 a regime ordinario aperto del carcere di Aosta, dopo essere stati istigati da un loro compagno sempre di origine straniera, che aveva posto in essere una protesta in quanto a suo dire non aveva ricevuto il provvedimento di espulsione, si sono barricati bloccando il cancello di ingresso alla sezione e il cancello di immissione ai passeggi mediante sacchi di plastica inseriti nelle serrature a cui veniva dato fuoco.
Gli stessi detenuti minacciavano che qualora il personale di Polizia Penitenziaria fosse intervenuto avrebbero usato lame artigianali e avrebbero fatto esplodere le bombolette del gas in uso ai fornellini in dotazione.
La sezione è stata presidiata dall’esterno da circa 50 Agenti di Polizia Penitenziaria, mentre si è svolta la trattativa da parte del Direttore giunto da altra struttura e si concludeva dopo circa sei ore con il rientro in cella dei reclusi e mediante l’intervento dei Vigili del Fuoco per lo sblocco dei cancelli.

Leggi anche: Nessuna sanzione disciplinare per i detenuti che hanno scatenato la rivolta. È questo il nuovo corso di Basentini e Bonafede?

Fonte: valledaostaglocal.it

 

Torna alla Home

About Author

Avatar

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp Ricevi news su WhatsApp