Saluzzo, incendiarono mezzo della Polizia Penitenziaria: arrestati i colpevoli

0
Share.
Vuoi essere aggiornato con tutte le VIDEO-NOTIZIE? Iscriviti al nostro canale!

Quattro uomini e una donna di origine sinti, residenti nei campi nomadi del Pinerolese e del Torinese sono i componenti della «Banda dell’ammoniaca» (utilizzava spray all’ammoniaca per neutralizzare eventuali animali a guardia), accusati di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di incendio, ricettazione, contraffazione di targhe e furti in abitazione e auto, i reati a vario titolo contestati. Oltre 70 i furti, di cui 25 in abitazioni, in 24 diversi comuni della provincia di Torino. Le ordinanze di custodia cautelare sono scattate all’alba da parte dei carabinieri di Torino.

Gli indagati sono ritenuti i responsabili dell’incendio al furgone della polizia penitenziaria della casa di reclusione «Morandi» di Saluzzo, avvenuto il 12 febbraio dello scorso anno a Cavour, nel Pinerolese. Il mezzo era posteggiato in strada, lungo via Pinerolo, durante una breve sosta di ritorno dal trasferimento in aeroporto di un detenuto. È stato accertato che, in segno di ritorsione per precedenti periodi di detenzione subite da uno dei componenti, la banda si è vendicata appiccando il fuoco ad una ruota del cellulare.

Tra i vari colpi della banda, anche una sventata  rapina,  già pianificata, ai danni della titolare di un esercizio di rivendita carni di Villafranca Piemonte.

Fonte lastampa.it

Torna alla Home

About Author

Avatar

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp Ricevi news su WhatsApp