Sappe Trieste: Azienda “Soluzioni Fast” dona presidi di protezione alla Casa Circondariale

0
Share.

casa circondariale TRIESTE, LA SOLIDARIETA’ IN TEMPI DI CORONAVIRUS

In un momento in cui ci è richiesto di collaborare ad un piano di isolamento sociale e di sacrifici che avranno ripercussioni economiche per i singoli, le famiglie e le aziende, Trieste non dimentica la propria tradizione di attenzione e sensibilità sociale che ne hanno fatto l’origine di rivoluzioni che hanno migliorato la vita delle categorie più vulnerabili.

In questo contesto si inquadra la donazione alla Casa Circondariale Ernesto Mari, situata nel cuore della città, da parte di Stefano Visintin e Fabrizio Ursich, titolari dell’azienda Soluzioni Fast, di presidi per la protezione e la salvaguardia della salute di tutte le persone coinvolte nella gestione della struttura.

Un gesto che ha il doppio valore di protezione della salute sia verso l’interno della struttura, che verso il suo esterno, quindi verso le famiglie del personale che esercita il proprio lavoro all’interno della struttura penitenziaria, ma anche verso la stessa città, in cui la vita del personale si svolge.

Tutto ciò nel quadro di prevenzione e tutela non solo sanitaria, ma anche di ordine pubblico, in una realtà spesso dimenticata, con sicuri effetti positivi sul mantenimento di una maggiore serenità e sicurezza, in un contesto in cui tale prevenzione può risultare più difficile da gestire.

La Segreteria Regionale SAPPE del Friuli Venezia Giulia, nella personale del Segretario provinciale di Trieste Corrado VENTURATI, ringrazia a nome del personale di Polizia Penitenziaria Stefano Visintin e Fabrizio Ursich, titolari dell’azienda Soluzioni Fast, per la donazione dei presidi per la protezione e la salvaguardia della salute di tutte le persone coinvolte nella gestione della struttura.

Torna alla Home

About Author

Avatar

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp Ricevi news su WhatsApp