Siracusa, assistente capo salva in mare padre e figlio a rischio annegamento

0
Share.
Vuoi essere aggiornato con tutte le VIDEO-NOTIZIE? Iscriviti al nostro canale!

l’Assistente di Polizia Penitenziaria Salvatore Giannone

Nel pomeriggio di ieri l’Assistente di Polizia Penitenziaria Salvatore Giannone ( foto) effettivo alla Casa Circondariale di Siracusa, libero dal servizio, si trovava in località “Ucca Marina” nel comune di Ispica con la sua famiglia, veniva richiamata la sua attenzione da una donna in quanto il marito e figlio si trovavano in balia delle onde a causa delle condizioni del mare avverse a per la forte corrente marina.
Il collega non esitava a tuffarsi in mare e trarre in salvo il ragazzo.

Nel frattempo il genitore riusciva a guadagnare la riva, una volta portato in salvo il ragazzo nella prossimità della scogliera il collega riusciva non con poche difficoltà a ritornare in spiaggia.
Il collega ha riportato tagli per tutto il corpo dovuto al contatto con gli scogli nelle fasi del salvataggio.
I bagnanti autori dell’accaduto dopo aver ringraziato il collega si sono allontanati. Gesto encomiabile dell’Assistente che ha messo a rischio la propria vita in una situazione di estremo pericolo per salvare il malcapitato.

Torna alla Home

About Author

Avatar

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp Ricevi news su WhatsApp