Categoria: cinema dietro le sbarre

rubrica rivista

Crossed Over, oltre il dolore è un film drammatico ispirato ad una storia vera, tratta dall’autobiografia della scrittrice Beverly Lowry, tuttora vivente negli Stati Uniti. Lowry, dopo la perdita del suo unico figlio adolescente, ucciso da un pirata della strada che non sarà mai rintracciato nonostante la sua l’affannosa e ossessiva ricerca, entra nel tunnel di una profonda depressione, malgrado l’affetto e la vicinanza del marito. La scrittrice riuscirà a guarire dalla depressione solo dopo essersi appassionata alla vicenda di una donna omicida condannata a morte, reclusa in un carcere del Texas. La donna era Karla Faye Tucker, una americana…

Torna alla Home

Stolen daughter (Figlia rubata) è un film del regista canadese Jason Bourque, che in Italia è stato distribuito con il titolo Lei non è tua figlia, e trasmesso solo sul circuito televisivo. La pellicola racconta la storia della detective Stacey Wilkins, specializzata in casi di minori scomparsi, che si ammala di una grave depressione conseguente a un disturbo da stress post traumatico causato dall’uccisione di una bambina davanti a lei durante un’indagine. Al suo rientro in servizio, dopo una lunga convalescenza, accade un evento ancor più grave: la sua figlia adolescente viene rapita. A rapire la ragazza è Martha Dixel…

Torna alla Home

Ottima opera cinematografica di Alan Parker sul controverso tema della pena di morte. The Life of David Gale è uno dei pochissimi film che riesce perfettamente a coniugare la componente thrilller, rappresentata dai due giornalisti che indagano, con l’indagine civile e politica, senza mai finire nel banale e nello scontato e non facendo mancare la celebre sorpresa finale. David Gale è un detenuto condannato a morte per lo stupro e l’omicidio di una donna, ed è recluso in un carcere del Texas. A tre giorni dall’esecuzione, il suo avvocato concorda un’intervista esclusiva con una delle maggiori testate giornalistiche al costo…

Torna alla Home

Il film Un condannato a morte è fuggito racconta la storia di un partigiano francese imprigionato dai nazisti durante il regime di Vichy, che prepara ed organizza nei minimi dettagli la fuga che dovrà salvarlo dalla condanna a morte. François Truffaut scrisse a quei tempi: “Per me ‘Un condannato a morte è scappato’, oltre ad essere il più bel film di Robert Bresson, è anche il film francese più significativo degli ultimi anni.” La pellicola inizia con l’inquadratura di un carcere francese, nel 1943, dove erano detenute le vittime dei nazisti, con una didascalia di Robert Bresson che informa che…

Torna alla Home

WhatsApp Ricevi news su WhatsApp