Categoria: eventi critici

Atto Senato Interrogazione a risposta scritta 4-07653 presentata da ENRICO CAPPELLETTI mercoledì 14 giugno 2017, seduta n.838 CAPPELLETTI, BULGARELLI, MONTEVECCHI, TAVERNA, MORONESE, COTTI, PUGLIA, PAGLINI, SERRA, BOTTICI, MANGILI – Ai Ministri della giustizia, dell'interno e del lavoro e delle politiche sociali – Premesso che: la Corte europea dei diritti dell'uomo, con la "sentenza Torreggiani" dell'8 gennaio 2013, ha condannato il nostro Paese a causa del sovraffollamento carcerario e per le condizioni in cui sono costretti a vivere i detenuti, stabilendo il termine ultimo del maggio 2014 per l'adozione di incisivi interventi riformatori; allo scopo di superare l'emergenza del sovraffollamento negli istituti penitenziari, sono…

Torna alla Home

Il sindacato autonomo di Polizia Penitenziaria Sappe lo definisce «l’ennesimo evento critico nel carcere di Perugia Capanne» e, per evidenziare la situazione estrema in cui i baschi azzurri sono costretti ad operare, annuncia a partire dal 14 giugno «una serie di iniziative a tutela del personale in servizio». Il racconto È il segretario nazionale per l’Umbria del Sappe, Fabrizio Bonino, a ricostruire l’accaduto: «Ieri (giovedì, ndr) un detenuto di nazionalità tunisina ha divelto le finestra della cella, smontandola. Successivamente ha appiccato il fuoco nella cella stessa ed un collega della Polizia Penitenziaria è eroicamente entrato nel vano e ha messo in…

Torna alla Home

Dal Sindacato autonomo Polizia Penitenziaria (Sappe) arriva la replica al garante detenuti della Toscana Franco Corleone sui fatti recentemente accaduti nel penitenziario di Porto Azzurro, dove due detenuti hanno aggredito alcune guardie carcerarie. “Le parole del Garante dei detenuti della Toscana, Franco Corleone, sui fatti accaduti recentemente nel penitenziario di Porto Azzurro sono offensive. – si legge nella nota del segretario Donato Capace – Richiamare l’assunto secondo il quale il Corpo di Polizia Penitenziaria 'deve essere consapevole di partecipare a un progetto in linea con la Costituzione' è una sciocchezza: è un po’ come dire che medici ed infermieri devono curare i malati…

Torna alla Home

L’affollamento delle carceri continua ad aumentare. Ad aprile 2017 ci sono 4.272 persone in più rispetto a dicembre 2015 con una crescita del +8,18% mentre i posti disponibili nelle carceri hanno avuto un incremento di 452 di spazi detentivi, +0,91%. Nello stesso periodo ci sono 3.561 in più di persone sottoposte a misure di sicurezza non detentive: da 32.113 a 35.674 (+11,09%). Sono dati allarmanti, frutto della mancanza di politiche strutturali penitenziarie che Governo e Parlamento non hanno adottato per decenni, ma in particolar modo dal 2006, anno dell’ultimo indulto quando a settembre, un paio di mesi dopo l’entrata in…

Torna alla Home

WhatsApp Ricevi news su WhatsApp