<

Categoria: satira

CAMBIAMENTO LENTO Di Leo Pardi (da cantare sulle note di Andamento Lento di Tullio De Piscopo) Bruciala Con la bomboletta questa cella tua Picchia sul cancello, questa è melodia La rieducazione, questa ipocrisia Andiamo a prenderli su Vieni, vieni con me E vieni, vieni con me Ahiaiahi ahiaiahi ahiaiahi Vieni appresso a me….(all’isolamento) Show me show me the way oh oh Show me show me the way oh oh Ahiaiahi ahiaiahi ahiaiahi bum bum Fermati qui ci vuole solo il dialogo Con questi rivoltosi, paranoici Picchiano sempre forte non si arrendono Andiamo a prenderli su Vieni, vieni con me E…

Torna alla Home

Sul DAP sventola Bandiera Bianca di Leo Pardì (da cantare sulle note di Bandiera Bianca di Franco Battiato) Mr Basentini non ho voglia di scherzare Rimettiamoci la faccia è il Governo del cambiare Siamo pochi, anziani, esauriti e all’ospedale militare Per fortuna il mio realismo  non mi fa guardare Quei programmi con Di Maio  con promesse elettorali E avete voglia di dire noi cambieremo il sistema penitenziario Siete come Al Capone negli Intoccabili uh uh uh C’è chi Vi dice che le carceri sono piene di telefonini Per avere un aiuto per combattere davvero Uh com’è difficile restare calmi …

Torna alla Home

[Facebook] Era un ignorante. Non aveva studiato. Era stato bocciato tre volte al concorso per Brigadiere delle Regie Guardie Carcerarie e per questo covava rancore contro i graduati. Lui che era rimasto solo una regia guardia carceraria (neanche tanto scelta) aveva un’arma in mano: la Corporazione e la usava per fare del male gratuito a tutti i superiori e, soprattutto, al Commissario Ultimo. Lo invidiava. Invidiava la carriera del Commissario. Invidiava il suo portamento, la sua autorevolezza , il suo stipendio; invidiava persino il suo cane di razza, un Jack Russell dal carattere molto vivace, amato e coccolato dai suoi…

Torna alla Home

Il Commissario Ultimo guardava in TV l’ultima intervista  rilasciata dal Ministro di Grazia e Giustizia Fofò Uomodipocafede sullo stato delle carceri di Ipocrilandia. La situazione era diventata davvero insostenibile … le aggressioni dei detenuti nei confronti delle Regie Guardie Penitenziarie non si contavano più. Al Dipartimento delle carceri si incazzavano quando dalla periferia comunicavano il cosiddetto Evento Critico e con una strana inflessione dialettale rispondevano al telefono: “Ahò e basta co ‘ste cazzo de aggressioni … ma che ‘o fate apposta? Nuie nun ce credimme …” Da quando era cambiato il clima politico ad Ipocrilandia, i populisti del Partito della…

Torna alla Home

Da quando era cambiato il clima politico ad Ipocrilandia, i populisti del Partito della Pancia e del Movimento delle 7Minchiatelle non facevano altro che parlare di tagli alle pensioni d’oro, e anche a quelle d’argento, di ributtare in mare tutti i migranti che partivano dall’Africa in cerca di un futuro migliore, di rimandare tutti i detenuti extra comunitari a scontare la pena nei loro paesi d’origine, risolvendo immediatamente il problema del cronico sovraffollamento. La politica giustizialista del Partito della Pancia e del Movimento 7Minchiatelle aveva riempito le carceri del Paese, riscontrando il gradimento del popolo che li aveva votati. Il…

Torna alla Home

WhatsApp Ricevi news su WhatsApp