Taranto, un drone per portare droga al fidanzato in carcere: tradita dal filo per stendere il bucato

1
Share.
Vuoi essere aggiornato con tutte le VIDEO-NOTIZIE? Iscriviti al nostro canale!

L’incredibile tentativo di una donna di 31 anni, che ora rischia il processo per detenzione e spaccio di stupefacenti

Quasi tre etti di hashish, 2,5 grammi di cocaina e due piccoli telefoni cellulari. È ciò che trasportava un drone intercettato nel carcere di Taranto dagli agenti della polizia penitenziaria.

Il destinatario era un detenuto 32enne, mentre a teleguidare il mini-velivolo dall’esterno del penitenziario era la sua fidanzata, di un anno più giovane.

L’intento di quest’ultima, che aveva rimosso dal drone tutti i lampeggianti per non dare nell’occhio, era rifornire il suo compagno di droga, dandogli anche la possibilità, attraverso i telefoni, di comunicare con l’esterno.

Ma purtroppo per lei qualcosa è andato storto. Durante le manovre di avvicinamento, infatti, il velivolo si è impigliato in un filo di nylon utilizzato per stendere la biancheria nel cortile del carcere, rendendo vani i suoi sforzi.

Dopo la scoperta erano state avviate le indagini, che hanno permesso agli inquirenti di ricostruire i dettagli del piano e di risalire sia alla donna che al detenuto.

Intervista radiofonica del segretario nazionale Federico Pilagatti sul drone di Taranto

Entrambi hanno ora ricevuto l’avviso di conclusione dell’inchiesta ed entrambi rischiano di finire presto a processo con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Fonte:unionesarda.it

Torna alla Home

About Author

Avatar

1 commento

  1. Avatar
    salina salvatore on

    leggo dal vostro blog di tanti interventi di questo genere ed’anche di più importanti effettuati dalla polizia penitenziaria come pure di molti interventi in cui si sono salvate vite di detenuti o che si è rischiata la propria per vari motivi che riguardano l,espletare del proprio dovere, e per questo non posso fare altro che complimentarmi con i miei ex colleghi essendo io oggi collocato a riposo da diversi anni ,ma purtroppo devo rilevare delle grosse incongruenze da parte degli organi di stampa sia nazionale che locale, visto che non ne danno mai notizia neanche accenno, mentre se un carabiniere o chi che sia di altro corpo dello stato salva un gatto per strada si mobilitano tutti dando addirittura degli eroi !!!!! ora non per essere polemico ma come mai non ci si e mai posto la domanda e soprattutto perchè queste disparità inoltre coma mai nessuno del DAP ha mai pensato di dare voce a queste disparità !!!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp Ricevi news su WhatsApp